.:: Camera di Commercio di Lecce ::.

Home > Comunicazione > In evidenza > Brexit: possibili ripercussioni doganali
Brexit: possibili ripercussioni doganali

12-03-2019

Com’è noto, il 29 marzo 2017 il Regno Unito ha notificato la propria intenzione di recedere dall’Unione europea e dopo circa un anno e mezzo di lavoro tra i negoziatori dell’Unione europea e quelli del Regno Unito, il 25 novembre 2018, il Consiglio europeo straordinario “articolo 50” ha dato il via libera all’accordo di recesso per l’uscita del Regno Unito dall’UE ed ha approvato la Dichiarazione Politica sul quadro delle future relazioni. Si tratta di un’intesa di fondamentale importanza, perché consentirebbe di gestire il recesso dell’UK (un processo senza precedenti, peraltro) in modo ordinato ed in termini chiari per imprese e cittadini, prevedendo, dopo l’uscita del 29 marzo 2019, un periodo transitorio sino al 31 dicembre 2020.

E’ altrettanto noto che tuttavia, il 15 gennaio 2019, la Camera dei Comuni del Regno Unito ha espresso il proprio voto negativo alla ratifica di detto accordo di recesso. Pertanto, salvo che un accordo di recesso notificato non preveda una diversa data o che il Consiglio europeo all’unanimità decida, d’intesa con il Regno Unito, di posporre la cessazione dell’applicazione dei trattati, la totalità del diritto primario e derivato dell’Unione cesserà di applicarsi al Regno Unito alle ore 00.00 del 30 marzo 2019 (CET, ora dell’Europa centrale).

Comunque, indipendentemente dalla presenza o meno di possibili future intese tra Unione europea e Regno Unito, lo Sportello Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Lecce sottolinea la necessità di prepararsi alla BREXIT a prescindere dal recesso in sé, evento particolarmente sfidante in relazione ai tempi molto ristretti ed all’ampiezza dei settori su cui esso avrà impatto. Conseguentemente, è auspicabile che gli operatori economici che intrattengono scambi commerciali con aziende del Regno Unito comincino a familiarizzare con le norme unionali in materia doganale e con le relative procedure, soprattutto se la loro esperienza nel commercio con i Paesi terzi è stata sinora limitata o addirittura inesistente.

L'Agenzia delle Dogane ha predisposto una circolare  avente ad oggetto l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea – Hard BREXIT e le possibili ripercussioni doganali.

Si segnalano, inoltre,  le informative che la Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Commissione europea hanno pubblicato ai seguenti link:  


Esprimi il tuo voto:
Loading........
Voti per questo Articolo: 0
Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter