.:: Camera di Commercio di Lecce ::.

Home > Organizzazione > Gli uffici camerali > Manifestazioni a premio, Usi e consuetudini, Marchi e brevetti
Manifestazioni a premio, Usi e consuetudini, Marchi e brevetti

Nell'ambito dei tradizionali compiti di regolazione del mercato rientra l'obbligo di raccogliere, accertare e revisionare gli usi e le consuetudini connessi alle attività economiche e commerciali. La revisione degli usi è quinquennale ed avviene per tramite di una Commissione Provinciale e di diversi Comitati Tecnici, attualmente scaduti e non ricostituiti. Tale attribuzione è stata prevista originariamente dalla legge n. 121 del 20 marzo 1910 ed è stata poi confermata dal r.d. n. 2011 del 1934. Questa attribuzione, in merito alla quale le Camere hanno già una consolidata esperienza, rientra nell'ambito della "regolazione del mercato" e si ricollega alle stesse finalità di accertamento delle regole di equità contrattuale che oggi si intendono perseguire attraverso la repressione di clausole a danno delle parti contrattualmente più deboli e non giustificate dall'equilibrio degli interessi regolati dal contratto (così come previsto dalle nuove funzioni attribuite dalla legge n. 580/93 di riforma degli enti camerali sul controllo della presenza di clausole vessatorie inserite nei contratti, sulla predisposizione di contratti tipo tra imprese, loro associazioni e associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti).

Con il D.P.R. n. 430/2001 è stata profondamente modificata la normativa delle manifestazioni a premio, consentendo una liberalizzazione del settore, con il passaggio dal regime autorizzatorio al sistema della comunicazione in via preventiva, per i concorsi a premio, e della redazione e conservazione del regolamento autocertificato per le operazioni a premio. Dall'entrata in vigore della nuova normativa, la competenza in materia è stata trasferita dall'Agenzia delle Entrate al Ministero dello Sviluppo Economico, che è altresì preposto alla vigilanza e al controllo della regolarità delle iniziative promosse. La Camera di Commercio può intervenire, a richiesta degli organizzatori, nei concorsi a premio per l'individuazione dei vincitori e l'assegnazione dei premi con relativo onere a carico dei soggetti promotori; tali operazioni devono essere svolte infatti alla presenza di un notaio o del funzionario camerale responsabile della tutela del consumatore e della fede pubblica, o di suo delegato. 
 

Riferimenti Ufficio
Ufficio Manifestazioni a premio, Usi e consuetudini, Marchi e brevetti

Indirizzo Viale Gallipoli, 39 - 73100 Lecce
Dirigente dr. Francesco De Giorgio
Responsabile P.O. Area Regolazione del Mercato dr.ssa Annamaria Leucci
Responsabile Ufficio Rag. Maurizio Frisenda

E-mail maurizio.frisenda@le.camcom.it

P.E.C. cciaa@le.legalmail.camcom.it

Orari Dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.15.
Telefono +39 0832 684264
Fax +39 0832 684323 - +39 0832 575109


Esprimi il tuo voto:
Loading........
Voti per questo Articolo: 13
6
7
Condividi:
Aggiungi a OkNotizie Aggiungi a del.icio.us Aggiungi a Facebook Aggiungi a Digg Aggiungi a Wikio
Aggiungi a Technorati Aggiungi a Yahoo Aggiungi a Gooogle Bookmarks Aggiungi a Stumble Upon Aggiungi a Twitter