Le News della Camera di commercio di Lecce http://www.le.camcom.it http://www.le.camcom.it/images/logo_camcom.gif http://www.le.camcom.it Centro Servizi per le Imrpese Le News della Camera di Commercio di Lecce http://blogs.law.harvard.edu/tech/rss http://www.le.camcom.it <![CDATA[ Alfredo Prete eletto presidente di Unioncamere Puglia ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2861C71S95/Alfredo-Prete-eletto-presidente-di-Unioncamere-Puglia.htm Tue, 20 Feb 2018 00:02:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2861C71S95/Alfredo-Prete-eletto-presidente-di-Unioncamere-Puglia.htm «E' mio intento dare massima rappresentanza alle eccellenze dei territori, in chiave unitaria, sia nell'interlocuzione con la Regione Puglia che con il mondo delle imprese. Le differenziazioni diventeranno elementi di forza e valore aggiunto della variegata offerta pugliese a livello nazionale ed internazionale». E' la prima dichiarazione di Alfredo Prete   eletto stamani  presidente di Unioncamere Pugl ]]> «E' mio intento dare massima rappresentanza alle eccellenze dei territori, in chiave unitaria, sia nell'interlocuzione con la Regione Puglia che con il mondo delle imprese. Le differenziazioni diventeranno elementi di forza e valore aggiunto della variegata offerta pugliese a livello nazionale ed internazionale». E' la prima dichiarazione di Alfredo Prete   eletto stamani  presidente di Unioncamere Puglia. Succede ad Alessandro Ambrosi.
L’Unione delle Camere di Commercio di Puglia è una associazione costituita nel 1946, a cui partecipano le Camere di Commercio della regione, con la finalità di coordinarne l’attività in materia di promozione dell’economia regionale:  partecipazione a primarie manifestazioni fieristiche, in Italia e all’estero, organizzazione di eventi promozionali di portata nazionale ed internazionale, sinergie di rete con gli enti locali per l’ottimizzazione ed il coordinamento dei servizi alle imprese.
«Ringrazio gli altri presidenti per la fiducia che mi hanno accordato - afferma Prete - consentendomi da oggi di rivivere l'esperienza positiva ai vertici di Unioncamere Puglia, che ho già avuto l'onore di presiedere dal 2011 al 2013. E' una fase delicata per la nostra associazione, essendo in corso un nuovo posizionamento istituzionale del sistema camerale nazionale, a seguito della recente riforma delle Camere di Commercio. Ci sono state assegnate funzioni strategiche in tema di digitalizzazione, orientamento e formazione, valorizzazione del  turismo e del patrimonio culturale. Tutto questo va ottimizzato in chiave regionale, per essere al centro di un unico progetto di rilancio dell'Unioncamere Puglia. E' mio intento dare massima rappresentanza alle eccellenze dei territori, in chiave unitaria, sia nell'interlocuzione con la Regione Puglia che con il mondo delle imprese. Le differenziazioni diventeranno elementi di forza e valore aggiunto della variegata offerta pugliese a livello nazionale ed internazionale».

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Bilanci: nuova tassonomia XBRL ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2858C71S95/Bilanci--nuova-tassonomia-XBRL.htm Mon, 19 Feb 2018 00:02:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2858C71S95/Bilanci--nuova-tassonomia-XBRL.htm E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 6 febbraio 2018, il comunicato del Ministero dello Sviluppo Economico contenente l’avviso relativo alla pubblicazione delle nuove tassonomie XBRL dei documenti che compongono il bilancio ai fini del deposito al Registro delle Imprese, previsto dall'articolo 5, comma 6 del D.P.C.M. 10 dicembre 2008.
Entra così in vigore dal 19-01-2018 la versione di tassonomia 2017-07-0 ]]>
E' stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 30 del 6 febbraio 2018, il comunicato del Ministero dello Sviluppo Economico contenente l’avviso relativo alla pubblicazione delle nuove tassonomie XBRL dei documenti che compongono il bilancio ai fini del deposito al Registro delle Imprese, previsto dall'articolo 5, comma 6 del D.P.C.M. 10 dicembre 2008.
Entra così in vigore dal 19-01-2018 la versione di tassonomia 2017-07-06 che sarà obbligatoria per le istanze di deposito presentate dal 01-03-2018 (maggiori dettagli sul sito XBRL ITALIA). Fino a tale data saranno accettati anche i bilanci predisposti con la tassonomia precedente 2016-11-14.
Da martedì 13 febbraio i sistemi saranno adeguati per gestire la nuova tassonomia 2017-07-06 e per rifiutare le precedenti versioni di tassonomia non più valide: 2009-02-16, 2011-01-04, 2014-11-17.
Tutti i bilanci relativi ad esercizi con data inizio anteriore al 1/1/2016 (ante D.Lgs n. 139/2015) potranno avvalersi della tassonomia 2015-12-14, coerente alla precedente normativa.
Nello schema seguente le tassonomie ammesse dal 13/2/2018:

Inizio esercizio prima del 1/1/2016 Tassonomia 2015-12-14 o, facoltativamente, versioni successive
                         

Chiusura esercizio

prima del 31/12/2017

Chiusura esercizio dal 31/12/2017 in poi

Inizio esercizio dal  1/1/2016 in poi                            Tassonomia 2016-11-14 o, facoltativamente, 2017-07-06 Tassonomia 2017-07-06



  

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Borsa internazionale delle imprese Italo-Arabe - 3-5 maggio 2018 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2857C71S95/Borsa-internazionale-delle-imprese-Italo-Arabe----3-5-maggio-2018.htm Wed, 14 Feb 2018 00:02:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2857C71S95/Borsa-internazionale-delle-imprese-Italo-Arabe----3-5-maggio-2018.htm La Regione Puglia organizza dal 3 al 5 maggio 2018 la "Borsa internazionale delle imprese Italo-Arabe" dedicata ai settori Meccanica Avanzata, Oil & Gas, Green economy, Blue economy, Materiali per l'edilizia, Healthcare.
La partecipazione alla Borsa è gratuita, previa registrazione e le imprese interessate devono compilare entro il 28 febbraio 2018 la relativa scheda di adesione, unitamente al profilo azienda ]]>
La Regione Puglia organizza dal 3 al 5 maggio 2018 la "Borsa internazionale delle imprese Italo-Arabe" dedicata ai settori Meccanica Avanzata, Oil & Gas, Green economy, Blue economy, Materiali per l'edilizia, Healthcare.
La partecipazione alla Borsa è gratuita, previa registrazione e le imprese interessate devono compilare entro il 28 febbraio 2018 la relativa scheda di adesione, unitamente al profilo aziendale, sul sito www.internazionalizzazione.regione.puglia.it - sezione "partecipa agli eventi" previa registrazione sul portale.

 Vedi la  circolare informativa e le modalità per aderire

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Manifestazione Cibus - Parma 7/10 maggio 2018 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2856C71S95/Manifestazione-Cibus---Parma-7-10-maggio-2018.htm Tue, 06 Feb 2018 00:02:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2856C71S95/Manifestazione-Cibus---Parma-7-10-maggio-2018.htm Dal 7 al 10 maggio 2018 si svolgerà a Parma 19^ edizione della manifestazione CIBUS. Si tratta di una delle più importanti rassegne dell’agroalimentare aperta al solo pubblico dei professionisti del food, retail e Ho.Re.Ca. nazionale ed estero. La fiera, a cadenza biennale, ha visto nel 2016 la presenza di 2.700 espositori e di 67.000 visitatori professionali italiani e stranieri.
La Regione Puglia, con il supporto d ]]>
Dal 7 al 10 maggio 2018 si svolgerà a Parma 19^ edizione della manifestazione CIBUS. Si tratta di una delle più importanti rassegne dell’agroalimentare aperta al solo pubblico dei professionisti del food, retail e Ho.Re.Ca. nazionale ed estero. La fiera, a cadenza biennale, ha visto nel 2016 la presenza di 2.700 espositori e di 67.000 visitatori professionali italiani e stranieri.
La Regione Puglia, con il supporto di Unioncamere Puglia, ha organizzato la partecipazione agevolata per le aziende pugliesi finalizzata alla promozione dei prodotti agroalimentari regionali di qualità. Le condizioni e i termini per la partecipazione sono dettagliati nella circolare. La domanda di partecipazione dovrà essere inviata alla seguente mail di posta certificata: fiere.unioncamerepuglia@legalmail.it a partire dalle ore 9.00 del 7 febbraio ed entro e non oltre le 18.00 del 12 febbraio 2018.

Circolare Unioncamere

Domanda di partecipazione

 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Incentivi occupazione Mezzogiorno e Neet ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2855C71S95/Incentivi-occupazione-Mezzogiorno-e-Neet.htm Mon, 05 Feb 2018 00:02:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2855C71S95/Incentivi-occupazione-Mezzogiorno-e-Neet.htm L’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro ha adottato due Decreti prevedendo nuovi incentivi per le assunzioni nel Mezzogiorno a favore dei giovani NEET iscritti al programma Garanzia Giovani. Gli incentivi valgono per le assunzioni operate dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.
L’Incentivo “Occupazione Mezzogiorno” interessa le regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Pugl ]]>
L’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro ha adottato due Decreti prevedendo nuovi incentivi per le assunzioni nel Mezzogiorno a favore dei giovani NEET iscritti al programma Garanzia Giovani. Gli incentivi valgono per le assunzioni operate dal 1 gennaio 2018 al 31 dicembre 2018.
L’Incentivo “Occupazione Mezzogiorno” interessa le regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia e si rivolge in particolare ai datori di lavoro privati che assumono:
a)    Lavoratori di età compresa tra i 16 e i 34 anni di età;
b)    Lavoratori con 35 anni di età e oltre privi di impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi.

L’incentivo “Occupazione NEET” riguarda le assunzioni di giovani iscritti al programma Garanzia Giovani di età compresa fra i 16 ed i 29 anni.
Per entrambi i casi è previsto uno sgravio contributivo totale a favore del datore di lavoro, fruibile mediante conguaglio sui contributi INPS.
Per ulteriori informazioni:
http://anpal.gov.it/Notizie/Pagine/Operativi-dal-1-gennaio-2018-gli-Incentivi-Occupazione-Mezzogiorno-e-NEET.aspx

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Piano Export Sud II - Puglia: corso gratuito per le imprese sull'innovazione ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2854C71S95/Piano-Export-Sud-II----Puglia--corso-gratuito-per-le-imprese-sull-innovazione.htm Thu, 25 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2854C71S95/Piano-Export-Sud-II----Puglia--corso-gratuito-per-le-imprese-sull-innovazione.htm Puglia sviluppo informa che l'ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, organizza in collaborazione con Confindustria Brindisi e Unioncamere Puglia/EEN Enterprise Europe Network un corso di formazione sull’ Innovazione Digitale riservato ad un massimo di 25 partecipanti provenienti da Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) e consorzi regolarmente iscritti al Regist ]]> Puglia sviluppo informa che l'ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, organizza in collaborazione con Confindustria Brindisi e Unioncamere Puglia/EEN Enterprise Europe Network un corso di formazione sull’ Innovazione Digitale riservato ad un massimo di 25 partecipanti provenienti da Micro, Piccole e Medie Imprese (MPMI) e consorzi regolarmente iscritti al Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente, unitamente a reti di impresa nonché start up, centri di ricerca e poli tecnologici.

Il corso si struttura in Fase Aula e Affiancamento personalizzato. La formazione in Aula si svolgerà nelle seguenti 4 giornate (9,00 - 17,00):

* 5-6 febbraio 2018
* 26-27 febbraio 2018

A seguito della partecipazione alla fase di Aula verranno erogate 12 ore di affiancamento personalizzato tramite esperti e docenti della Faculty ICE, per approfondimenti specifici e assistenza alle aziende che vorranno realizzare e valorizzare un progetto di innovazione digitale volto all’export.

La deadline per la presentazione delle istanze di partecipazione è il 29 gennaio 2018.

Scarica la circolare informativa

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Vinitaly - Verona 15/18 aprile 2018 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2853C71S95/Vinitaly---Verona-15-18-aprile-2018.htm Thu, 25 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2853C71S95/Vinitaly---Verona-15-18-aprile-2018.htm La Regione Puglia, con il supporto di Unioncamere Puglia, ha confemato la partecipazione alla 52a edizione di "Vinitaly", manifestazione dedicata esclusivamente alle aziende produttrici di vino e distillati che si svolgerà a Verona dal 15 al 18 aprile 2018.

Grazie al sostegno economico della Regione Puglia la quota di partecipazione a carico delle imprese aderenti sarà più contenuta, per il det ]]> La Regione Puglia, con il supporto di Unioncamere Puglia, ha confemato la partecipazione alla 52a edizione di "Vinitaly", manifestazione dedicata esclusivamente alle aziende produttrici di vino e distillati che si svolgerà a Verona dal 15 al 18 aprile 2018.

Grazie al sostegno economico della Regione Puglia la quota di partecipazione a carico delle imprese aderenti sarà più contenuta, per il dettaglio delle singole  quote di partecipazione  per un  box preallestito o per l'acquisizione della  sola  nuda area, si rinvia alla circolare di  Unioncamere. Si  precisa che il contributo regionale sulla spesa è alternativo e non cumulabile con eventuale altro finanziamento richiesto ed ottenuto dall'azienda per le stesse spese.

Le aziende interessate devono trasmettere la domanda di ammissione esclusivamente via PEC all'indirizzo fiere.unioncamerepuglia@legalmail.it entro il 31 gennaio p.v. Le domande di ammissione pervenute tramite altri sistemi (fax, posta o email non certificata) non sarano accettate.

Scarica la circolare e la domanda di partecipazione

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Marchi e brevetti: nuova modulistica a partire dal 5 febbraio ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2852C71S95/Marchi-e-brevetti--nuova-modulistica-a-partire-dal-5-febbraio-.htm Mon, 22 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2852C71S95/Marchi-e-brevetti--nuova-modulistica-a-partire-dal-5-febbraio-.htm A partire dal 5 febbraio p.v., le Camere di Commercio accetteranno esclusivamente le domande compilate sulla nuova modulistica di cui alla circolare  ministeriale n. 599 dell'11.01.2018, disponibile al seguente link: www.uibm.gov.it/index.php/normativa-generale/circolari
A partire dal 5 febbraio p.v., le Camere di Commercio accetteranno esclusivamente le domande compilate sulla nuova modulistica di cui alla circolare  ministeriale n. 599 dell'11.01.2018, disponibile al seguente link: www.uibm.gov.it/index.php/normativa-generale/circolari


]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Erogati i primi voucher alle imprese salentine in tema di Alternanza Scuola Lavoro ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2851C71S95/Erogati-i-primi-voucher-alle-imprese-salentine-in-tema-di-Alternanza-Scuola-Lavoro.htm Thu, 18 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2851C71S95/Erogati-i-primi-voucher-alle-imprese-salentine-in-tema-di-Alternanza-Scuola-Lavoro.htm Nei prossimi giorni, 49 imprese salentine riceveranno i primi voucher, per un totale di € 29.600,00, legati all’attività di Alternanza Scuola Lavoro (A.S.L.) realizzata dalle stesse nel corso del 2017, secondo quanto previsto dall’apposito bando promosso dalla Camera di Commercio di Lecce, alla luce delle nuove competenze in materia.

Anche per gli anni 2018 e 2019 verranno messe a disposizione nuove risor ]]>
Nei prossimi giorni, 49 imprese salentine riceveranno i primi voucher, per un totale di € 29.600,00, legati all’attività di Alternanza Scuola Lavoro (A.S.L.) realizzata dalle stesse nel corso del 2017, secondo quanto previsto dall’apposito bando promosso dalla Camera di Commercio di Lecce, alla luce delle nuove competenze in materia.

Anche per gli anni 2018 e 2019 verranno messe a disposizione nuove risorse di cui potranno beneficiare le imprese che, iscrivendosi al Registro Nazionale dell’Alternanza Scuola Lavoro, ospiteranno studenti in percorsi di A.S.L.

Info: alternanza@le.camcom.it

Scarica l' elenco delle imprese beneficiarie

 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Esportazioni salentine in leggera ripresa nel trimestre estivo, ma il segno rimane negativo ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2850C71S95/Esportazioni-salentine-in--leggera-ripresa-nel-trimestre-estivo--ma-il-segno-rimane-negativo-.htm Tue, 16 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2850C71S95/Esportazioni-salentine-in--leggera-ripresa-nel-trimestre-estivo--ma-il-segno-rimane-negativo-.htm Lieve incremento dell’export salentino nel terzo trimestre 2017, pari a + 3,5%, variazione positiva che però  non è ancora sufficiente  a pareggiare l’andamento negativo del primo trimestre dell’anno (-12,2%), per cui l’export nel periodo gennaio settembre è caratterizzato da un segno negativo (-3%).
Nei primi nove mesi dell’anno le esportazioni hanno raggiunto i 361,3 milioni ]]>
Lieve incremento dell’export salentino nel terzo trimestre 2017, pari a + 3,5%, variazione positiva che però  non è ancora sufficiente  a pareggiare l’andamento negativo del primo trimestre dell’anno (-12,2%), per cui l’export nel periodo gennaio settembre è caratterizzato da un segno negativo (-3%).
Nei primi nove mesi dell’anno le esportazioni hanno raggiunto i 361,3 milioni di euro, mentre le importazioni si sono attestate a 232,3 milioni, in crescita del 4,8% rispetto all’analogo periodo del 2016. Il saldo è stato pari a circa 129 milioni, ma in calo rispetto all’analogo periodo dello scorso anno (150,6 mln).
A livello nazionale nel periodo luglio-settembre  si è registrata una variazione positiva del 3%, mentre tra gennaio e settembre una variazione del 7,3%, si registrano incrementi delle vendite sui mercati esteri  per le regioni insulari (+33,8%), centrali (8,2%), nord-occidentali (+8,0%) e nord –orientali (+5,5%) Una lieve flessione (-0,1%) si rileva, invece, per le regioni meridionali, anche se la Puglia registra un +5,4%. Sempre nel periodo gennaio – settembre, le province pugliesi, ad eccezione di quella leccese (-3,0%) e foggiana (-3,9%), registrano variazioni positive, con Bari in testa (+9,5%), seguito dalla Bat (+7,1%),  Brindisi (5,9%) e Taranto (1%). La quota di Lecce, sul totale dell’export pugliese, si attesta al 5,9% su un ammontare complessivo  di oltre 6,1 miliardi di euro, dato leggermente più contenuto rispetto a quello dello stesso periodo del 2016 (6,4%)  e del 2015 (6,2%): la provincia salentina continua ad occupare  l’ultimo posto nell’ambito della regione Puglia per incidenza sul totale dell’export regionale. La provincia di Bari, invece, con 3 miliardi di fatturato, copre  oltre il 50,3% delle vendite estere pugliesi, seguita da Taranto (16,2%) con  circa 995 milioni, Brindisi (12%) con 733,7 mln, Foggia (9%) con 550 e la BAT (6,7%) con 410 mln di vendite estere.
Gli ultimi dati lasciano intravedere un lieve miglioramento nella performance salentina - commenta il Presidente dell’Ente camerale leccese, Alfredo Prete - anche se la provincia di Lecce risulta ancora fanalino di coda in Puglia per quanto riguarda le esportazioni. Certo, il tessuto economico locale è composto soprattutto da micro e piccole imprese che difficilmente riescono a realizzare grandi numeri, tipici, invece, delle importanti realtà commerciali ed industriali presenti in altre zone pugliesi.
A fronte di un buon incremento dell’export di beni alimentari, registriamo il calo del dato relativo al settore bevande che registra un – 14%, comprendendo anche i nostri vini.
Con riferimento alle destinazioni dei nostri prodotti, poi, risulta che il mercato statunitense ha contratto la richiesta, così come il continente africano. Positivi, invece, gli sviluppi verso i paesi asiatici che si aggiungono alle importanti conferme europee
”.

Leggi tutto

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Etichettatura calzature e tessili: in vigore le nuove sanzioni dal 4 gennaio ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2848C71S95/Etichettatura-calzature-e-tessili---in-vigore-le-nuove-sanzioni-dal-4-gennaio-.htm Fri, 12 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2848C71S95/Etichettatura-calzature-e-tessili---in-vigore-le-nuove-sanzioni-dal-4-gennaio-.htm Il 4 gennaio 2018 è entrata in vigore, con la pubblicazione del decreto legislativo n. 190 del 15 novembre 2017,  la nuova disciplina che sanziona le violazioni nell'etichettatura e nell'etichetta di composizione dei  prodotti tessili e dei materiali usati nelle principali componenti delle  calzature, agevolando così la libera circolazione ]]> Il 4 gennaio 2018 è entrata in vigore, con la pubblicazione del decreto legislativo n. 190 del 15 novembre 2017,  la nuova disciplina che sanziona le violazioni nell'etichettatura e nell'etichetta di composizione dei  prodotti tessili e dei materiali usati nelle principali componenti delle  calzature, agevolando così la libera circolazione delle merci messe sul mercato comunitario e la valorizzazione dei prodotti che recano una corretta informativa. 

Il provvedimento prevede specifiche sanzioni per le violazioni di normative comunitarie in materia di etichettatura, in particolare del  Regolamento (UE) n. 1007/2011 (tessili) e della Direttiva 94/11/CE (calzature).

Il nuovo apparato sanzionatorio costituisce un effetto di deterrenza per le violazioni delle norme dettate dall’Unione europea e ha il dupice obiettivo di garantire al consumatore un'informazione corretta e consapevole sulla composizione del prodotto e di tutelare gli imprenditori nell'ottica della valorizzazione delle produzioni "Made in Italy" ancorate alla valorizzazione e alla trasparenza dei materiali impiegati.

Circa i prodotti tessili è importante sapere che:

 1)    E’ soggetto a sanzione amministrativa pecuniaria da 700 a 3.500 euro chi commercializza un prodotto tessile in cui manca del tutto l’etichetta o il contrassegno recanti i dati relativi alla composizione fibrosa.

2)     E’ soggetto alla medesima sanzione amministrativa chi commercializza un prodotto tessile la cui composizione fibrosa dichiarata in etichetta non corrisponda a quella dichiarata nel documento di accompagnamento, o, se comunque immetta un prodotto sul mercato con il proprio nome o con il marchio di fabbrica, se vi apponga l’etichetta e ne modifichi il contenuto.

3)    E’ soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da 200 a 1000 euro chi commercializza un prodotto tessile con etichetta riportante denominazioni delle fibre diverse da quelle dell’allegato I del regolamento UE n. 1007/2011, espresse in sigle in ordine non decrescente, non in lingua italiana oppure riportanti in modo errato la frase “Contiene parti non tessili di origine animale “.

Circa le calzature è importante sapere che:

1)      E’ soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da 700 a 3500 euro chi commercializza calzature prive di etichetta.

2)    E’ soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da 200 a 1000 euro chi commercializza calzature, violando l’obbligo di informare correttamente il consumatore finale del significato della simbologia (relativa al materiale di composizione di tomaia, rivestimenti interni e suola) adottata sull’etichetta.

In entrambe le tipologie di vendita infine le Autorità di Vigilanza, ove rilevino che i prodotti sono privi di etichettature o che l’etichettatura non e’ conforme alla direttiva 94/1 1 / CE , previo accertamento e contestazione delle violazioni, ai sensi della Legge n. 689 / 1981  assegnano un termine perentorio di 60 gg. per la regolarizzazione dell’etichettature o il ritiro dei prodotti dal mercato, al fabbricante  o al suo rappresentante o al responsabile delle prima immissione in commercio.

 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Marchio di identificazione dei metalli preziosi: rinnovo concessione ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2847C71S95/Marchio-di-identificazione-dei-metalli-preziosi--rinnovo-concessione.htm Wed, 10 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2847C71S95/Marchio-di-identificazione-dei-metalli-preziosi--rinnovo-concessione.htm Entro il 31/01/2018 le ditte assegnatarie del marchio di identificazione dei metalli preziosi, in regola con il rinnovo del 2017,   devono  rinnovare la concessione versando  € 32,00, se  imprese artigiane o  laboratori annessi ad aziende commerciali; le aziende industriali, invece, devono versare € 129,00 . Il versamento va effettuato  alla Camera di Commercio di Lecce sul conto corrente postale n. ]]> Entro il 31/01/2018 le ditte assegnatarie del marchio di identificazione dei metalli preziosi, in regola con il rinnovo del 2017,   devono  rinnovare la concessione versando  € 32,00, se  imprese artigiane o  laboratori annessi ad aziende commerciali; le aziende industriali, invece, devono versare € 129,00 . Il versamento va effettuato  alla Camera di Commercio di Lecce sul conto corrente postale n. 222737  o tramite bonifico bancario IBAN IT06Y0306716000000000001278 -Banca Carime s.p.a., agenzia centrale, Viale Lo Re n. 48 - 73100 Lecce.
Per ulteriori informazioni contattare il personale dell'ufficio metrico al n. 0832 684299.
 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Proroga termini regolarizzazione attività di meccatronica. ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2845C71S95/-Proroga-termini-regolarizzazione-attivita-di-meccatronica-.htm Fri, 05 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2845C71S95/-Proroga-termini-regolarizzazione-attivita-di-meccatronica-.htm Si informa che la legge di stabilità 2018 (L. 205 del 27/12/17) prevede che le imprese abilitate solo ad una delle attività di meccanica-motoristica e/o elettrauto ed iscritte con tale abilitazione al Registro delle Imprese o nell'Albo delle imprese artigiane debbano regolarizzarsi ed iscriversi nella sezione ]]> Si informa che la legge di stabilità 2018 (L. 205 del 27/12/17) prevede che le imprese abilitate solo ad una delle attività di meccanica-motoristica e/o elettrauto ed iscritte con tale abilitazione al Registro delle Imprese o nell'Albo delle imprese artigiane debbano regolarizzarsi ed iscriversi nella sezione Meccatronica entro 10 anni dall'entrata in vigore della L. 224/2012, ovvero entro il 4.1.2023 (anziché entro il 4.1.2018)

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Semplificazione: al via il nuovo servizio gratuito di fatturazione elettronica B2B della Camera di Commercio ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2844C71S95/Semplificazione--al-via-il-nuovo-servizio-gratuito-di-fatturazione-elettronica-B2B-della-Camera-di-Commercio.htm Tue, 02 Jan 2018 00:01:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2844C71S95/Semplificazione--al-via-il-nuovo-servizio-gratuito-di-fatturazione-elettronica-B2B-della-Camera-di-Commercio.htm Sono queste le principali novità che riguardano la piattaforma nata tre anni fa dall’accordo tra Unioncamere e l’Agenzia per l’Italia digitale e realizzata da InfoCamere per permettere alle piccole e medie imprese fornitrici della Pa di far fronte senza costi aggiuntivi all’obbligo di emissione delle fatture elettroniche verso tutta la Pubblica amministrazione, in vigore dal 31 marzo 2015. E ora il sistema di fat ]]> Sono queste le principali novità che riguardano la piattaforma nata tre anni fa dall’accordo tra Unioncamere e l’Agenzia per l’Italia digitale e realizzata da InfoCamere per permettere alle piccole e medie imprese fornitrici della Pa di far fronte senza costi aggiuntivi all’obbligo di emissione delle fatture elettroniche verso tutta la Pubblica amministrazione, in vigore dal 31 marzo 2015. E ora il sistema di fatturazione elettronica delle Camere di commercio si integra con il Sistema di Interscambio (SdI), gestito dalla Agenzia delle Entrate, anche con riferimento alle operazioni effettuate verso le imprese (e non solo verso la PA). I contribuenti potranno scegliere di trasmettere telematicamente all’Agenzie dell’Entrate i dati di tutte le fatture attive e passive e le relative variazioni, sempre su base volontaria.

Il digitale rappresenta una delle nuove funzioni innovative affidate alle Camere di commercio dalla recente riforma del sistema camerale e su questa strada ci stiamo impegnando per supportare i principali progetti nazionali, dall'Agenda Digitale Italiana al Piano impresa 4.0”.

Tra ottobre 2014 e novembre 2017 ha sfiorato quota 900mila il numero delle fatture elettroniche emesse verso la Pa dalle circa 82mila imprese che hanno utilizzato i servizi di https://fatturaelettronica.infocamere.it. La piattaforma è raggiungibile anche dal  sito della Camera di commercio e dal punto unico di contatto previsto dalla direttiva Servizi europea www.impresainungiorno.gov.it

Sono soprattutto le imprese di piccole dimensioni ad aver fruito dei vantaggi della piattaforma per la fatturazione elettronica del sistema camerale: 7 aziende su 10 non superano il milione di euro di fatturato, 9 su 10 hanno meno di 15 dipendenti e 8 su 10 sono società a responsabilità limitata. Tra le provincie italiane la business community più popolosa che ha fatto ricorso al servizio è stata in particolare quella di Bolzano (3.127 imprese), Lecce (2.147) e Roma (2.127).

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Il nuovo mercato telematico sperimentale dei prodotti ittici ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2843C71S95/Il-nuovo-mercato-telematico-sperimentale-dei-prodotti-ittici.htm Thu, 21 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2843C71S95/Il-nuovo-mercato-telematico-sperimentale-dei-prodotti-ittici.htm Il mercato telematico sperimentale dei prodotti della pesca  e dell'acquacoltura (ittico.bmti.it) realizzato da Borsa Merci Telematica Italiana su iniziativa del Ministero delle politiche agricole, offre la possibilità di sviluppare nuove oportunità commerciali in modo semplice e gratuito.Consente infatti di vendere e comprare prodotti ittici, di prenotarli e di promuovere la propri ]]> Il mercato telematico sperimentale dei prodotti della pesca  e dell'acquacoltura (ittico.bmti.it) realizzato da Borsa Merci Telematica Italiana su iniziativa del Ministero delle politiche agricole, offre la possibilità di sviluppare nuove oportunità commerciali in modo semplice e gratuito.Consente infatti di vendere e comprare prodotti ittici, di prenotarli e di promuovere la propria impresa attraverso il Servizio Aziende in Vetrrina.

In particolare, il Mercato telematico dei prodotti ittici mette a disposizione i seguenti strumenti:

  • la Piattaforma di Contrattazione, dove le aziende possono vendere ed acquistare prodotti ittici concludendo contratti telematici;
  • la Piattaforma Prenota on-line, in cui i venditori possono crear eil proprio listino delle offerte e le aziende acquirenti e i consumatori possono ordinare i prodotti di loro interesse;
  • le Aziende in Vetrina, in cui è possibile promuovere la propria azienda e i propri prodotti;
  • l'area Consulta i Prezzi, in cui è possibile trovare i dati e le analisi sui prezzi e sui mercati dei prodotti ittici.

Il Mercato telematico dei prodotti ittici, inoltre, ti offre la possibilità di usufruire del servizio Mercato Telematico Sicuro, per coprire i tuoi contratti di vendita dal rischio di insolvenza, e di fare affidamento su una regolamentazione trasparente per la deifnizione delle modalità di funzionamento della piattaforma.

Collegati al portale ittico.bmti.it, iscriviti gratuitamente e scopri i servizi a disposizione per te

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Attività di meccatronica: scadenza regolarizzazione 5 gennaio 2018 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2840C71S95/Attivita-di-meccatronica--scadenza-regolarizzazione--5-gennaio-2018.htm Fri, 15 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2840C71S95/Attivita-di-meccatronica--scadenza-regolarizzazione--5-gennaio-2018.htm Il 5 gennaio 2018 scadranno i termini per regolarizzare l’attività di meccatronica, ai sensi della legge n. 224/20. Le imprese di autoriparazione iscritte nel Registro delle Imprese o nell’Albo delle Imprese Artigiane ed abilitate alle attività di meccanica/motoristica o di elettrauto  dovranno, pertanto, presentare una pratica di conversione nella sezione “meccatronica”. Il possesso dei requisiti pro ]]> Il 5 gennaio 2018 scadranno i termini per regolarizzare l’attività di meccatronica, ai sensi della legge n. 224/20. Le imprese di autoriparazione iscritte nel Registro delle Imprese o nell’Albo delle Imprese Artigiane ed abilitate alle attività di meccanica/motoristica o di elettrauto  dovranno, pertanto, presentare una pratica di conversione nella sezione “meccatronica”. Il possesso dei requisiti professionali dovrà essere dimostrato mediante dichiarazione sostitutiva comprovante interventi su sistemi complessi (esperienza qualificata) specificati nella Circolare Ministero Sviluppo Economico n. 3659/C del 11.03.13, ovvero mediante frequenza di apposito corso professionale o possesso di idoneo titolo di studio.      
La suddetta denuncia, non essendo soggetta a Segnalazione Certificata di Inizio Attività, dovrà essere inviata a mezzo applicativo Comunica Starweb presso la Camera di Commercio di Lecce.

       

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Laboratorio gratuito di progettazione e rendicontazione europea - Bari, 20-22 dicembre 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2841C71S95/Laboratorio-gratuito-di-progettazione-e-rendicontazione-europea----Bari--20-22-dicembre-2017.htm Fri, 15 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2841C71S95/Laboratorio-gratuito-di-progettazione-e-rendicontazione-europea----Bari--20-22-dicembre-2017.htm Unioncamere Puglia, partner della rete Enterprise Europe Network, co-organizza un laboratorio teorico-pratico di progettazione e rendicontazione europea. Il laboratorio, gratuito, si svolgerà a Bari dal 20 al 22 dicembre 2017 presso l’Aula Seminari del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari, Aldo Moro – Palazzo del prete, Piazza Cesare Battisti 1, Bari.
Il Laboratorio &egrav ]]>
Unioncamere Puglia, partner della rete Enterprise Europe Network, co-organizza un laboratorio teorico-pratico di progettazione e rendicontazione europea. Il laboratorio, gratuito, si svolgerà a Bari dal 20 al 22 dicembre 2017 presso l’Aula Seminari del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bari, Aldo Moro – Palazzo del prete, Piazza Cesare Battisti 1, Bari.
Il Laboratorio è volto ad offrire ai partecipanti, oltre che una panoramica delle fonti di finanziamento, anche le basi teoriche e pratiche delle principali tecniche di progettazione e rendicontazione europea, indispensabili per la partecipazione ai bandi a gestione diretta, per la gestione del ciclo di vita del progetto e l’impostazione del budget.

Scarica il   programma e il modulo di iscrizione


 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ La sede decentrata di Casarano chiusa dal 27 dicembre 2017 al 10 gennaio 2018 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2839C71S95/La-sede-decentrata-di-Casarano-chiusa-dal-27-dicembre-2017-al-10-gennaio-2018.htm Thu, 14 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2839C71S95/La-sede-decentrata-di-Casarano-chiusa-dal-27-dicembre-2017-al-10-gennaio-2018.htm La sede decentrata di Casarano rimarrà chiusa dal 27 dicembre 2017 al 10 gennaio 2018. I servizi per i quali non è possibile fruire di una piattaforma telematica o altra modalità saranno garantiti presso la sede dello Sportello Unificato per le Imprese di Viale Gallipoli n. 41 a Lecce

]]>
La sede decentrata di Casarano rimarrà chiusa dal 27 dicembre 2017 al 10 gennaio 2018. I servizi per i quali non è possibile fruire di una piattaforma telematica o altra modalità saranno garantiti presso la sede dello Sportello Unificato per le Imprese di Viale Gallipoli n. 41 a Lecce

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Ufficio marchi e brevetti chiuso lunedì 18 dicembre ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2838C71S95/Ufficio-marchi-e-brevetti-chiuso-lunedi-18-dicembre.htm Thu, 14 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2838C71S95/Ufficio-marchi-e-brevetti-chiuso-lunedi-18-dicembre.htm L’Ufficio  Marchi e Brevetti  resterà chiuso il giorno 18 dicembre,  dalle ore 9:00 alle 12:15, poichè il  personale addetto  dovrà seguire un corso di  formazione ed aggiornamento.

]]>
L’Ufficio  Marchi e Brevetti  resterà chiuso il giorno 18 dicembre,  dalle ore 9:00 alle 12:15, poichè il  personale addetto  dovrà seguire un corso di  formazione ed aggiornamento.

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Marchi+3: agevolazioni alle imprese che registrano un marchio UE e internazionale ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2837C71S95/Marchi-3--agevolazioni-alle-imprese-che-registrano-un-marchio-UE-e-internazionale.htm Tue, 12 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2837C71S95/Marchi-3--agevolazioni-alle-imprese-che-registrano-un-marchio-UE-e-internazionale.htm La Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e l'Unioncamere intendono supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero attraverso alcune misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.
Il programma - in favore del quale è destinato un finanziamento complessivo di &e ]]>
La Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e l'Unioncamere intendono supportare le imprese di micro, piccola e media dimensione nella tutela dei marchi all’estero attraverso alcune misure agevolative che mirano a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle imprese.
Il programma - in favore del quale è destinato un finanziamento complessivo di € 3.825.000,00 - prevede due linee di intervento:
•    Misura A - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea presso EUIPO (Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici
•    Misura B - Agevolazioni per favorire la registrazione di marchi internazionali presso OMPI (Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale) attraverso l’acquisto di servizi specialistici
Le domande di agevolazione possono essere presentate a partire dalle ore 09:00 del 7 marzo 2018  e sino all’esaurimento delle risorse disponibili.
Il comunicato relativo al Bando Marchi+3 è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale - Serie Generale - n. 285 del 6 dicembre 2017
Per maggiori informazioni link:  http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/marchi

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Alternanza Scuola-Lavoro: prorogato al 15 dicembre il termine per la domanda ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2836C71S95/Alternanza-Scuola-Lavoro--prorogato-al-15-dicembre-il-termine-per-la-domanda.htm Mon, 11 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2836C71S95/Alternanza-Scuola-Lavoro--prorogato-al-15-dicembre-il-termine-per-la-domanda.htm Informiamo gli Utenti che il termine per la presentazione di domande relative al bando per la concessione di voucher alle imprese un tema di Alternanza Scuola Lavoro per l'anno 2017 è prorogato a venerdì 15 dicembre 2017.

]]>
Informiamo gli Utenti che il termine per la presentazione di domande relative al bando per la concessione di voucher alle imprese un tema di Alternanza Scuola Lavoro per l'anno 2017 è prorogato a venerdì 15 dicembre 2017.

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Autoriparatori: nuova modulistica da utilizzare dal 14 dicembre ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2835C71S95/Autoriparatori--nuova-modulistica-da-utilizzare-dal-14-dicembre-.htm Thu, 07 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2835C71S95/Autoriparatori--nuova-modulistica-da-utilizzare-dal-14-dicembre-.htm Si informano tutti i soggetti potenzialmente interessati che,  così come previsto dal D.Lgs.n.222/2016,  la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) Autoriparatori deve essere presentata  telematicamente allo Sportello Unico Attività Produttive che provvederà a trasmetterla sempre per via telematica alla competente Camera di Commercio, ai fini della verifica dei requisiti tecnico-professiona ]]> Si informano tutti i soggetti potenzialmente interessati che,  così come previsto dal D.Lgs.n.222/2016,  la Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) Autoriparatori deve essere presentata  telematicamente allo Sportello Unico Attività Produttive che provvederà a trasmetterla sempre per via telematica alla competente Camera di Commercio, ai fini della verifica dei requisiti tecnico-professionali e morali previsti dalla normativa vigente.
 
A tal proposito, è stata di recente pubblicata la nuova modulistica approvata dalla Conferenza Unificata Stato Regioni per i Comuni che aderiscono all’applicativo SUAP camerale, accessibile dal portale www.impresainungiorno.gov.it.

Si segnala, pertanto,  la necessità - considerate le disposizioni in materia di “nascita dell’impresa” introdotte con la Comunicazione Unica (DL. N. 7/2007 convertito in L. n. 40/2007) - di compilare la modulistica per l’avvio dell’attività  di autoriparatore nell’ambito del portale SUAP in modalità “contestuale”  alla Comunicazione Unica, quindi unitamente alla denuncia di inizio attività presso il Registro delle Imprese .

Conseguentemente, ai sensi dell’art.5, comma 2, del DPR n.160/2010 (Riforma degli Sportelli Unici Attività Produttive), non sarà più ammissibile l’invio e conseguente recepimento da parte del SUAP della sola SCIA senza il contestuale avvio dell’attività comunicato al Registro delle Imprese.
 
A decorrere dal 14 dicembre  il Registro delle Imprese non riterrà produttivi di effetti giuridici i modelli di inizio attività che non siano integrati dalla relativa SCIA unica, pena l’irricevibilità dell’istanza.

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Accordo CETA (Accordo commerciale globale UE-Canada) ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2832C71S95/Accordo-CETA--Accordo-commerciale-globale-UE-Canada-.htm Mon, 04 Dec 2017 00:12:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2832C71S95/Accordo-CETA--Accordo-commerciale-globale-UE-Canada-.htm Il 21 settembre scorso è entrato in vigore, in via provvisoria, l’accordo commerciale UE-Canada, con  l'obiettivo di facilitare lo scambio di beni e servizi  tra cittadini ed imprese dell’UE e del Canada.

L'accordo, che  prevede - tra l'altro – la riduzione  reciproca del  98% dei dazi e la promozione  di scambi commerciali ed investimenti, consentirà alle imprese eu ]]>
Il 21 settembre scorso è entrato in vigore, in via provvisoria, l’accordo commerciale UE-Canada, con  l'obiettivo di facilitare lo scambio di beni e servizi  tra cittadini ed imprese dell’UE e del Canada.

L'accordo, che  prevede - tra l'altro – la riduzione  reciproca del  98% dei dazi e la promozione  di scambi commerciali ed investimenti, consentirà alle imprese europee di partecipare ad appalti pubblici canadesi e di vendere servizi in Canada, facilitando il percorso del riconoscimento delle qualifiche europee da parte dello Stato canadese. E' prevista, inoltre, la tutela di 140 prodotti tipici europei, attraverso il divieto della commercializzazione delle imitazioni e la salvaguardia degli standard europei.

Parallelamente, già dal 1° gennaio 2017, l’UE ha introdotto una nuova modalità di certificazione dell’origine finalizzata agli scambi nell'ambito degli accordi commerciali preferenziali conclusi tra l'UE e i Paesi terzi (FTA): il sistema degli esportatori registrati (REX, Registered Exporter), creato per semplificare le procedure di esportazione nel contesto degli accordi. Il CETA  è il primo accordo di libero scambio bilaterale per cui è prevista la registrazione nel sistema REX.

Tale sistema consente all’operatore di fornire le proprie generalità una sola volta e di ottenere un numero REX, che potrà essere utilizzato per le esportazioni verso il Canada ed in prospettiva verso tutti i Paesi interessati ,  indicandolo sulla dichiarazione di origine dell'esportatore.

Nella prima fase di applicazione,  l'Agenzia delle Dogane ha fornito indicazioni sull'uso in via transitoria del codice di Esportatore Autorizzato, quale elemento da menzionare nelle dichiarazioni di origine per merci destinate al Canada: fino al 31 dicembre 2017, gli esportatori non ancora registrati nel sistema REX, ma in possesso dello status di Esportatore Autorizzato nell’Unione, potranno rilasciare dichiarazioni sull'origine  con il codice assegnato.

Tuttavia, a partire dal 1° gennaio 2018 il possesso del numero di registrazione alla banca dati REX diverrà obbligatorio ai fini del trattamento preferenziale. Di conseguenza, in caso di mancata registrazione degli operatori alla banca dati entro il 31 dicembre 2017, non sarà più possibile beneficiare delle tariffe agevolate previste dal CETA, fino all'avvenuta registrazione al registro europeo degli esportatori.

La registrazione dovrà essere effettuata  presentando  un'istanza all’Ufficio territoriale dell’Agenzia delle Dogane.

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Il decimo giro d'Italia delle donne che fanno impresa - 7-9 dicembre 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2827C71S95/Il-decimo-giro-d-Italia-delle-donne-che-fanno-impresa---7-9-dicembre-2017-.htm Wed, 29 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2827C71S95/Il-decimo-giro-d-Italia-delle-donne-che-fanno-impresa---7-9-dicembre-2017-.htm La Camera di Commercio di Lecce, tramite il suo Comitato per la promozione dell’Imprenditoria Femminile, ospiterà nei giorni 7 – 8 e 9 dicembre p.v. la tappa leccese del “Giro d’Italia delle Donne che fanno impresa”, iniziativa del sistema camerale coordinata da Unioncamere che sarà l’occasione, tra le altre, per la premiazione dell' “Imprenditrice Salentina dell’anno”, ]]> La Camera di Commercio di Lecce, tramite il suo Comitato per la promozione dell’Imprenditoria Femminile, ospiterà nei giorni 7 – 8 e 9 dicembre p.v. la tappa leccese del “Giro d’Italia delle Donne che fanno impresa”, iniziativa del sistema camerale coordinata da Unioncamere che sarà l’occasione, tra le altre, per la premiazione dell' “Imprenditrice Salentina dell’anno”, selezionata per il tramite di un apposito bando voluto dal Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile di questa Camera. L’iniziativa si aprirà il 7 pomeriggio con un seminario dal titolo “Imprenditrici 4.0” dedicato all’innovazione digitale, organizzato in collaborazione con il Comune di Lecce e l'ASSRI, seguiranno la premiazione e l'inaugurazione della mostra d'imprese femminili locali che proseguirà nei giorni 8 e 9 dicembre nella splendida cornice del Castello Carlo V. 

Info  0832-684232

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ I servizi digitali della Camera di Commercio per le imprese ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2826C71S95/I-servizi-digitali-della-Camera-di-Commercio-per-le-imprese.htm Tue, 28 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2826C71S95/I-servizi-digitali-della-Camera-di-Commercio-per-le-imprese.htm Nell'ambito delle iniziative del Punto Impresa Digitale (PID) istituito dalla Camera di Commercio di Lecce, è stato organizzato un incontro di approfondimento sulla gamma dei servizi messi a disposizione delle imprese per avviare la "transizione digitale" in linea con il Piano Impresa 4.0

 
L'incontro si terrà il prossimo 5 dicembre 2017, a partire dalle ore 15.00 nella Sala Conferenze del ]]> Nell'ambito delle iniziative del Punto Impresa Digitale (PID) istituito dalla Camera di Commercio di Lecce, è stato organizzato un incontro di approfondimento sulla gamma dei servizi messi a disposizione delle imprese per avviare la "transizione digitale" in linea con il Piano Impresa 4.0

 
L'incontro si terrà il prossimo 5 dicembre 2017, a partire dalle ore 15.00 nella Sala Conferenze della Camera di Commercio di Lecce.
 
]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ Focus Group progetto Ultranet: martedì 28 novembre 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2825C71S95/Focus-Group-progetto-Ultranet--martedi-28-novembre-2017.htm Mon, 27 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2825C71S95/Focus-Group-progetto-Ultranet--martedi-28-novembre-2017.htm
La Camera di Commercio di Lecce, nell’ambito del Progetto ULTRANET, organizza in data 28 novembre 2017, dalle ore 15.30 alle ore 17.30, subito dopo  il seminario di presentazione del Punto Impresa Digitale presso la Sala del Registro Imprese (ingresso da Viale Gallipoli, II piano) un Focus Group aperto alle micro, piccole e medie imprese dei settori turismo, agro-alimentare, ]]>
La Camera di Commercio di Lecce, nell’ambito del Progetto ULTRANET, organizza in data 28 novembre 2017, dalle ore 15.30 alle ore 17.30, subito dopo  il seminario di presentazione del Punto Impresa Digitale presso la Sala del Registro Imprese (ingresso da Viale Gallipoli, II piano) un Focus Group aperto alle micro, piccole e medie imprese dei settori turismo, agro-alimentare, commercio, servizi (ad eslusione ICT e Telecomunicazioni) e artigianato oltre agli studi professionali della provincia di Lecce. 

Obiettivo dell’iniziativa è quello di raccogliere le opinioni dei partecipanti e individuarne le motivazioni rispetto al bisogno di connessioni a Banda UltraLarga (con enfasi sulla BUL veicolata su fibra ottica) ed alla conoscenza dei Piani del MISE per il cablaggio del territorio oltre ad un sondaggio sull’interesse all’adozione di nuove o più performanti soluzioni ICT, strumenti abilitanti la digital transformation da parte del Ministero per lo Sviluppo Economico.
 
Gli elementi raccolti consentiranno, inoltre, all’ente camerale, di individuare e definire ulteriori strumenti di supporto al sistema imprenditoriale salentino per incentivare l’utilizzo della Banda Larga ed UltraLarga.
 
La imprese disponibili a partecipare al Focus Group, fino ad un massimo di dieci, dovranno compilare la manifestazione di interesse  entro e non oltre il 22 novembre 2017. Farà fede l’ordine di arrivo.

Per info  contattare il dr. Stefano Ciardo   e-mail: ciardo.assri@le.camcom.it;

Compila la manifestazione di interesse

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Punto Impresa Digitale: la Camera di Commercio nel Piano Impresa 4.0 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2824C71S95/Punto-Impresa-Digitale--la-Camera-di-Commercio-nel-Piano-Impresa-4-0.htm Mon, 27 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2824C71S95/Punto-Impresa-Digitale--la-Camera-di-Commercio-nel-Piano-Impresa-4-0.htm  “Punto Impresa Digitale: la Camera di Commercio nel Piano Impresa 4.0” è il titolo del seminario che si terrà martedì 28 novembre alle ore 10.00 nella  Sala Conferenze della Camera di Commercio di Lecce. L’iniziativa si inserisce nel quadro degli interventi nazionali che l’ente camerale intende implementare per accrescere la consapevolezza delle imprese sulle possibili s ]]>  “Punto Impresa Digitale: la Camera di Commercio nel Piano Impresa 4.0” è il titolo del seminario che si terrà martedì 28 novembre alle ore 10.00 nella  Sala Conferenze della Camera di Commercio di Lecce. L’iniziativa si inserisce nel quadro degli interventi nazionali che l’ente camerale intende implementare per accrescere la consapevolezza delle imprese sulle possibili soluzioni offerte dagli strumenti digitali e sui loro benefici e sulle opportunità del Piano “Impresa 4.0” varato del Ministero dello Sviluppo Economico per dare vita alla quarta rivoluzione industriale in Italia.

 
Il progetto “PID – Punto Impresa Digitale” della Camera di Commercio di Lecce è una struttura di servizio a cui le piccole e medie imprese del territorio di qualsiasi settore economico potranno accedere per richiedere  un’assistenza sulla digital transformation ed altri strumenti di accrescimento della maturità digitale in ambito Impresa 4.0.  Il programma dell’iniziativa seminariale,  prevede, dopo i saluti del Presidente, Alfredo Prete e l'intervento del Segretario Generale, Francesco De Giorgio,  sul ruolo della Camera di Commercio per la trasformazione digitale, la presentazione del Piano Impresa 4.0 a cura di  Enrico Martini del Ministero dello Sviluppo Economico. I  servizi del Punto Impresa Digitale verranno illustrati da Alessio Misuri del Consorzio Dintec e membro dello Staff Unioncamere, cui seguiranno gli interventi di Simone Intermite, sul potenziamento del digitale e sugli strumenti Google a supporto di Industria 4.0  e di Luca Zanetta di Uniontrasporti che illustrerà il progetto Ultranet.
 
]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Obiettivo GDO: come diventare fornitori della grande distribuzione europea - Camera di Commercio, 14 dicembre 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2822C71S95/Obiettivo-GDO--come-diventare-fornitori-della-grande-distribuzione-europea---Camera-di-Commercio--14-dicembre-2017.htm Thu, 23 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2822C71S95/Obiettivo-GDO--come-diventare-fornitori-della-grande-distribuzione-europea---Camera-di-Commercio--14-dicembre-2017.htm La Camera di Commercio di Lecce in collaborazione con l'ICE Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, organizza il 14 dicembre prossimo un incontro specialistico per diventare fornitori della  grande distribuzione. L'iniziativa si inserisce  nell'ambito del Piano Export Sud 2 ed ha l'obiettivo  di fornire specifici strumenti alle aziende pugliesi del settore agroalimentare,  dei ]]> La Camera di Commercio di Lecce in collaborazione con l'ICE Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane, organizza il 14 dicembre prossimo un incontro specialistico per diventare fornitori della  grande distribuzione. L'iniziativa si inserisce  nell'ambito del Piano Export Sud 2 ed ha l'obiettivo  di fornire specifici strumenti alle aziende pugliesi del settore agroalimentare,  dei vini e dei distillati per prepararle a intraprendere nuove opportunità di business con i più importanti gruppi di acquisto internazionali. Il seminario è organizzato con il supporto tecnico di Wabel, società francese specializata nella ricerca fornitori e gestione dei rapporti  con le più importanti catene della GDO. Il seminario si articolerà in due momenti: nel corso della mattinata verranno presentate tematiche chiave, su chi sono i maggiori players in Europa, sui più recenti trend di prodotto e su come presentarsi al meglio ai gruppi di acquisto; nel primo pomeriggio seguiranno incontri B2B tra aziende ed esperti del gruppo Wabel, interessati ad incontrare aziende italiane per procedere a nuovi inserimenti nei loro circuiti GDO, in particolare tra i produttori di lavorati bio, organici o di specialità alimentari e vinicole locali. Per le aziende che non posseggono ancora la certificazione IFS (International Food Standard) è previsto, inoltre, l'incontro con un ente certificatore che fornirà tutte le informazioni necessarie per il suo ottenimento. La scheda di adesione va inviata entro il 7 dicembre 2017.

Circolare informativa

Scheda di adesione

 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Saldo positivo della nati-mortalità imprenditoriale nel trimestre estivo: tra luglio e settembre 2017 +292 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2821C71S95/Saldo-positivo-della-nati-mortalita-imprenditoriale-nel-trimestre-estivo---tra-luglio-e-settembre-2017--292-.htm Wed, 22 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2821C71S95/Saldo-positivo-della-nati-mortalita-imprenditoriale-nel-trimestre-estivo---tra-luglio-e-settembre-2017--292-.htm Il tessuto imprenditoriale salentino, tra luglio e settembre 2017, ha registrato  un saldo positivo tra iscrizioni e cessazioni d’impresa pari a  +292 unità; la dinamica  di crescita rispetto allo stesso arco temporale del 2016 manifesta un lieve  incremento, considerato che lo scorso anno il saldo  è stato di +239 imprese. Ad evidenziarlo sono i numeri dell’anagrafe imprenditoriale tenuta dal ]]> Il tessuto imprenditoriale salentino, tra luglio e settembre 2017, ha registrato  un saldo positivo tra iscrizioni e cessazioni d’impresa pari a  +292 unità; la dinamica  di crescita rispetto allo stesso arco temporale del 2016 manifesta un lieve  incremento, considerato che lo scorso anno il saldo  è stato di +239 imprese. Ad evidenziarlo sono i numeri dell’anagrafe imprenditoriale tenuta dal  registro delle  imprese:  nel trimestre estivo  si sono iscritte 971 imprese (2 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno sorso)  a fronte di 679 cessazioni, diminuite rispetto all’analogo trimestre del 2016 (730). Il bilancio  tra nuove iscrizioni e cessazioni  si traduce  in un tasso di crescita  dello 0,40%, superiore sia a quello  registrato nello stesso  periodo del 2016 (+0,33%),  che  a quello rilevato  a livello medio nazionale (0,30%). In ambito regionale, considerando il tasso di crescita, Lecce si colloca esattamente a metà della classifica: la precedono  Brindisi (0,52%)  e Taranto (0,48%), la seguono  Bari (0,38%) e Foggia (0,31%); il tasso di sviluppo  medio della  Puglia si è attestato a +0,40%. Al 30 settembre di quest’anno le imprese registrate sono 72.979 per 86.178 localizzazioni, il saldo positivo del terzo trimestre ha bilanciato la più ridotta dinamica di inizio anno.

La lettura dei dati settoriali evidenzia una certa vivacità delle imprese sul fronte del digitale; tali imprese in Italia sono  oltre 122.000,  il 2,3% del totale delle imprese nazionali e comprendono i settori del commercio via internet, gli internet service provider, i produttori di software e coloro che elaborano i dati o gestiscono siti web; si “muovono”, infatti, ad un passo più spedito delle altre, in media creano più occupazione e generano più ricchezza del resto delle imprese. Negli ultimi due anni il loro fatturato è cresciuto a ritmi doppi rispetto  agli altri settori; in relazione ai dati occupazionali, registrano anche delle performances migliori, infatti, mediamente, occupano 5,4 addetti, contro una media di 4,5 delle altre imprese. In Puglia, le “digital companies” sono  5.502  e nei primi nove mesi dell’anno hanno registrato 338 nuove iscrizioni, mentre  nella provincia di Lecce sono 1.093, occupano 2.283 addetti  e, tra gennaio e settembre 2017, ne sono nate 70. La crescita dell’imprenditoria digitale nel Salento  negli ultimi anni è stata piuttosto sostenuta: basti pensare che al 30 settembre 2009 tali  imprese erano 753 contro le attuali 1.093 (+45,2%), mentre la totalità delle imprese è cresciuta solo dell’1,2%.

Sia a livello nazionale che provinciale il numero delle imprese del settore digitale è piuttosto contenuto, ma con un forte potenziale di crescita, in particolare al sud, dove si coglie l’interesse dei giovani verso il digitale” – commenta Alfredo Prete, presidente dell’Ente camerale -  e, in considerazione di ciò, la Camera di Commercio di Lecce, che fa parte del network 4.0,  sta attivando il Punto di Impresa Digitale, una struttura di servizio con l’obiettivo di favorire la conoscenza e l’utilizzo delle  nuove tecnologie da  parte delle MPMI salentine di tutti i settori economici. Il sistema camerale, per la medesima finalità, ha proposto al governo, in occasione della recente assemblea tenutasi a Siracusa, l’inserimento nella legge di bilancio di una importante modifica: destinare i risparmi delle Camere di Commercio, derivanti dalle storiche norme sul contenimento della spesa, fino ad oggi utilizzati a livello nazionale per il riequilibrio del bilancio dello Stato, al rafforzamento dei consorzi fidi territoriali, al fine, nel nostro caso specifico, di agevolare gli investimenti delle imprese salentine in un percorso di innovazione 4.0”

Leggi tutto

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Tassa di concessione regionale: nuovo iban per l'iscrizione all'Albo delle imprese artigiane ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2823C71S95/Tassa-di-concessione-regionale--nuovo-iban-per-l-iscrizione-all-Albo-delle-imprese-artigiane.htm Wed, 22 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2823C71S95/Tassa-di-concessione-regionale--nuovo-iban-per-l-iscrizione-all-Albo-delle-imprese-artigiane.htm A seguito di specifiche indicazioni da parte della Regione Puglia si informa l'utenza che i versamenti della tassa di concessione regionale inerente all'Albo delle imprese artigiane devono essere effettuati mediante bonifico sul conto aperto presso il Banco di Napoli di tesoreria unica della Regione Puglia, il cui IBAN è seguente:

IT62R0101004015100000046774

Si invita l'utenza, pertanto, a non effettuare i versame ]]> A seguito di specifiche indicazioni da parte della Regione Puglia si informa l'utenza che i versamenti della tassa di concessione regionale inerente all'Albo delle imprese artigiane devono essere effettuati mediante bonifico sul conto aperto presso il Banco di Napoli di tesoreria unica della Regione Puglia, il cui IBAN è seguente:

IT62R0101004015100000046774

Si invita l'utenza, pertanto, a non effettuare i versamenti sul precedente conto di tesoreria unica regionale (46032) né tantomeno sul vecchio conto corrente postale 60225323.
La Regione Puglia, inoltre,  ha manifestato l'esigenza  che la causale del versamento venga specificata in maniera sintetica e molto esplicita. Per le iscrizioni all'albo delle imprese artigiane, trattandosi di tassa di concessione regionale da riscuotere al capitolo 1012000 “Tassa sulle concessioni regionali”, la causale del bonifico potrebbe essere disposta come segue: “cap. 1012000 iscrizione albo imprese artigiane”.

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Rating di legalità per le visure del registro imprese ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2820C71S95/Rating-di-legalita-per-le-visure-del-registro-imprese.htm Tue, 21 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2820C71S95/Rating-di-legalita-per-le-visure-del-registro-imprese.htm Dal 15 novembre 2017, la visura ordinaria del Registro Imprese (anche nella versione inglese)  è stata arricchita con l’indicazione del rating di legalità rilasciato, su richiesta dell'impresa, dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) dopo adeguata verifica.
Il rating di legalità è uno strumento innovativo, introdotto nel 2012 per le imprese italiane con fatturato s ]]>
Dal 15 novembre 2017, la visura ordinaria del Registro Imprese (anche nella versione inglese)  è stata arricchita con l’indicazione del rating di legalità rilasciato, su richiesta dell'impresa, dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) dopo adeguata verifica.
Il rating di legalità è uno strumento innovativo, introdotto nel 2012 per le imprese italiane con fatturato sopra i 2 milioni di euro, volto alla promozione di principi di comportamento etico in ambito aziendale tramite l’assegnazione di un riconoscimento - misurato in stellette – indicativo del rispetto della legalità e, più in generale, del grado di attenzione riposto nella corretta gestione del proprio business. All’attribuzione del rating l’ordinamento ricollega vantaggi in sede di concessione di finanziamenti pubblici e agevolazioni per l’accesso al credito bancario (maggiori dettagli sul sito dell'Autorità).
 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Punto Impresa Digitale: la Camera di Commercio nel Piano Impresa 4.0 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2819C71S95/Punto-Impresa-Digitale--la-Camera-di-Commercio-nel-Piano-Impresa-4-0.htm Mon, 20 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2819C71S95/Punto-Impresa-Digitale--la-Camera-di-Commercio-nel-Piano-Impresa-4-0.htm Punto Impresa Digitale: la Camera di Commercio nel Piano Impresa 4.0” è il titolo del seminario che si terrà martedì 28 novembre alle ore 10.00 nella  Sala Conferenze della Camera di Commercio di Lecce. L’iniziativa si inserisce nel quadro degli interventi nazionali che l’ente camerale intende implementare per accre ]]> Punto Impresa Digitale: la Camera di Commercio nel Piano Impresa 4.0” è il titolo del seminario che si terrà martedì 28 novembre alle ore 10.00 nella  Sala Conferenze della Camera di Commercio di Lecce. L’iniziativa si inserisce nel quadro degli interventi nazionali che l’ente camerale intende implementare per accrescere la consapevolezza delle imprese sulle possibili soluzioni offerte dagli strumenti digitali e sui loro benefici e sulle opportunità del Piano “Impresa 4.0” varato del Ministero dello Sviluppo Economico per dare vita alla quarta rivoluzione industriale in Italia.
 
Il progetto “PID – Punto Impresa Digitale” della Camera di Commercio di Lecce è una struttura di servizio a cui le piccole e medie imprese del territorio di qualsiasi settore economico potranno accedere per richiedere  un’assistenza sulla digital transformation ed altri strumenti di accrescimento della maturità digitale in ambito Impresa 4.0.  Il programma dell’iniziativa seminariale,  prevede, dopo i saluti del Presidente, Alfredo Prete e l'intervento del Segretario Generale, Francesco De Giorgio,  sul ruolo della Camera di Commercio per la trasformazione digitale, la presentazione del Piano Impresa 4.0 a cura di  Enrico Martini del Ministero dello Sviluppo Economico. I  servizi del Punto Impresa Digitale verranno illustrati da Alessio Misuri del Consorzio Dintec e membro dello Staff Unioncamere, cui seguiranno gli interventi di Simone Intermite, sul potenziamento del digitale e sugli strumenti Google a supporto di Industria 4.0  e di Luca Zanetta di Uniontrasporti che illustrerà il progetto Ultranet.
 

 

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Storie di alternanza: premiati i ragazzi dell' "Olivetti" di Lecce e del "Leonardo da Vinci" di Maglie ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2818C71S95/Storie-di-alternanza--premiati-i-ragazzi-dell---Olivetti--di-Lecce-e-del--Leonardo-da-Vinci--di-Maglie.htm Mon, 20 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2818C71S95/Storie-di-alternanza--premiati-i-ragazzi-dell---Olivetti--di-Lecce-e-del--Leonardo-da-Vinci--di-Maglie.htm Oggi nella Sala delle Conferenze della Camera di Commercio di Lecce è stato assegnato il premio  “Storie di alternanza”, dedicato agli studenti dei licei e degli istituti tecnici e professionali con  l’obiettivo di valorizzare i racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti.

La Commissione di valutazione ha dichiarato vincitori del premio della se ]]> Oggi nella Sala delle Conferenze della Camera di Commercio di Lecce è stato assegnato il premio  “Storie di alternanza”, dedicato agli studenti dei licei e degli istituti tecnici e professionali con  l’obiettivo di valorizzare i racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti.

La Commissione di valutazione ha dichiarato vincitori del premio della sessione:
-    sezione Licei: Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” -  Maglie
-    sezione Istituti tecnici e professionali : ITES Olivetti – Lecce

Gli studenti dell'Olivetti sono stati premiati per il progetto di Alternanza dal titolo  "Un viaggio nel tempo. Visite guidate teatralizzate nel centro storico di Lecce", creato appositamente per l'indirizzo turistico e realizzato in partnership con la Compagnia di improvvisazione teatrale "Improvvisart". "Il Salento: la nostra storia, il nostro futuro" è invece il titolo del progetto dei ragazzi  del Liceo  Scientifico “Leonardo da Vinci”.

E’ stato inoltre giudicato meritevole di menzione ad Unioncamere il Liceo Statale “Girolamo Comi” di Tricase con il progetto "A servizio della persona: scuola, lavoro e territorio".

I progetti vincitori concorreranno ad una selezione nazionale a cura di Unioncamere.

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Imprese femminili: prorogato il termine per esporre i propri prodotti al Castello di Carlo V dal 7 al 9 dicembre ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2817C71S95/Imprese-femminili--prorogato-il-termine-per-esporre-i-propri-prodotti-al-Castello-di-Carlo-V-dal-7-al-9-dicembre.htm Fri, 17 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2817C71S95/Imprese-femminili--prorogato-il-termine-per-esporre-i-propri-prodotti-al-Castello-di-Carlo-V-dal-7-al-9-dicembre.htm Prorogato al 27 novembre il temine per consentire a  venti imprese femminili della provincia la possibilità di partecipare ad un'esposizione gratuita presso il Castello Carlo V nei giorni dal 7 al 9 dicembre 2017, insieme alle imprese che hanno inviato la propria candidatura al bando camerale “Premio Imprenditrice Salentina dell’anno” ideato dal Comitato per l'Imprenditoria Femminile. Ciascuna impresa avr&agr ]]> Prorogato al 27 novembre il temine per consentire a  venti imprese femminili della provincia la possibilità di partecipare ad un'esposizione gratuita presso il Castello Carlo V nei giorni dal 7 al 9 dicembre 2017, insieme alle imprese che hanno inviato la propria candidatura al bando camerale “Premio Imprenditrice Salentina dell’anno” ideato dal Comitato per l'Imprenditoria Femminile. Ciascuna impresa avrà a disposizione uno spazio espositivo completo di tovagliato che dovrà essere allestito a cura dell’impresa stessa il 7 dicembre mattina.  L'apertura della mostra prevista per il 7 dicembre pomeriggio sarà preceduta da un seminario dal titolo "Imprenditrici 4.0" e dalla cerimonia di premiazione della vincitrice del "Premio Imprenditrice Salentina dell'anno".   L'iniziativa  rientra nella "Tappa del Giro d'Italia delle donne che fanno impresa",  progetto del sistema camerale italiano al quale il CIF della Camera di Commercio di Lecce aderisce. Le domande pervenute saranno valutate a cura del CIF in ordine di arrivo e, a tal fine, s’invita ad inviare l’apposita scheda di adesione all’indirizzo Pec: cciaa@le.legalmail.camcom.it entro e non oltre il 27 novembre 2017
Per informazioni, è possibile prendere contatto con i numeri 0832/684419 – 684416 - 232- 333

Scarica  la scheda di adesione

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Summer Fancy Food - New York 30 giugno-2 luglio 2018 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2815C71S95/Summer-Fancy-Food---New-York-30-giugno-2-luglio-2018-.htm Wed, 15 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2815C71S95/Summer-Fancy-Food---New-York-30-giugno-2-luglio-2018-.htm Unioncamere Puglia ha avviato l'iter organizzativo per la partecipazione alla 62a edizione di Summer Fancy Food,  la fiera dedicata a tutti i prodotti alimentari, compresi i vini e le bevande, che si terrà a New York dal 30 giugno al 2 luglio 2018. 

Il contributo  a carico di ciascuna azienda è di € 6.800 più iva, comprensivo dell'affitto e allestimento standard di unp stand personali ]]> Unioncamere Puglia ha avviato l'iter organizzativo per la partecipazione alla 62a edizione di Summer Fancy Food,  la fiera dedicata a tutti i prodotti alimentari, compresi i vini e le bevande, che si terrà a New York dal 30 giugno al 2 luglio 2018. 

Il contributo  a carico di ciascuna azienda è di € 6.800 più iva, comprensivo dell'affitto e allestimento standard di unp stand personalizzato di circa 10 mq, dell'inserimento nel catalogo della fiera, dell'interpretariato generale e del trasporto di prodotti non deperibili per la sola andata. Restano a carico delle imprese partecipanti le spese di viaggio, vitto e alloggio del proprio rappresentante, nonchè le spese di assicurazione supplementari, non rientranti in quelle già coperte da Unioncamere Puglia, e l'eventuale rientro della merce.

Le aziende interessate sono invitate a trasmettere la scheda di adesione esclusivamente tramite PEC all'indirizzo fiere.unioncamerepuglia@legalmail.it a partire dalle ore 9.00 del 16 novembre ed entro le ore 12.00 del 22 novembre 2017.

Scarica la circolare e la scheda di adesione

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Fatturazione elettronica, dal 15 novembre servizio gratuito anche per l'invio ai privati ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2814C71S95/Fatturazione-elettronica--dal-15-novembre-servizio-gratuito-anche-per--l-invio-ai-privati.htm Tue, 14 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2814C71S95/Fatturazione-elettronica--dal-15-novembre-servizio-gratuito-anche-per--l-invio-ai-privati.htm

Da domani 15 novembre, a seguito di accordi Unioncamere e AGID, il servizio di fatturazione elettronica  destinato in forma gratuita a tutte le Piccole e Medie Imprese, potrà essere utilizzato non solo per l'invio di fatture verso la PA, ma anche verso impr ]]>

Da domani 15 novembre, a seguito di accordi Unioncamere e AGID, il servizio di fatturazione elettronica  destinato in forma gratuita a tutte le Piccole e Medie Imprese, potrà essere utilizzato non solo per l'invio di fatture verso la PA, ma anche verso imprese e privati. Viene tolto il tetto delle 24 fatture annue, sia per la fatturazione PA che per quella B2B, pertanto le PMI potranno gestire un numero illimitato di fatture elettroniche. La Camera di Commercio di Lecce è, alla data odierna, per numero di imprese aderenti al servizio, al secondo posto in Italia, con 2.119 imprese  e 16.564 fatture elettroniche inviate.

Tutte le fatture transitano per il Sistema di Interscambio SDI, pertanto vengono inviate automaticamente all'Agenzia delle Entrate. Utilizzando il servizio quindi, le imprese sono sgravate dall'obbligo di comunicazione periodica dei dati delle proprie fatture all'Agenzia delle Entrate. L'applicazione sarà raggiungibile dal nuovo url: https://fatturaelettronica.infocamere.it Per consentire le attività tecniche programmate per il rilascio, il servizio sarà temporaneamente sospeso martedì 14 novembre dalle ore 14.00 alle 18.00.

 

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Focus Group progetto Ultranet: martedì 28 novembre 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2812C71S95/Focus-Group-progetto-Ultranet--martedi-28-novembre-2017.htm Mon, 13 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2812C71S95/Focus-Group-progetto-Ultranet--martedi-28-novembre-2017.htm La Camera di Commercio di Lecce, nell’ambito del Progetto ULTRANET, organizza in data 28 novembre 2017, dalle ore 15.30 alle ore 17.30, subito dopo  il seminario di presentazione del Punto Impresa Digitale presso la Sala del Registro Imprese (ingresso da Viale Gallipoli, II piano) un Focus Group aperto alle micro, piccole e medie imprese dei settori turismo, agro-alimentare, commercio, servizi (ad eslusione ICT e Telecomunicazioni) ]]> La Camera di Commercio di Lecce, nell’ambito del Progetto ULTRANET, organizza in data 28 novembre 2017, dalle ore 15.30 alle ore 17.30, subito dopo  il seminario di presentazione del Punto Impresa Digitale presso la Sala del Registro Imprese (ingresso da Viale Gallipoli, II piano) un Focus Group aperto alle micro, piccole e medie imprese dei settori turismo, agro-alimentare, commercio, servizi (ad eslusione ICT e Telecomunicazioni) e artigianato oltre agli studi professionali della provincia di Lecce. 
Obiettivo dell’iniziativa è quello di raccogliere le opinioni dei partecipanti e individuarne le motivazioni rispetto al bisogno di connessioni a Banda UltraLarga (con enfasi sulla BUL veicolata su fibra ottica) ed alla conoscenza dei Piani del MISE per il cablaggio del territorio oltre ad un sondaggio sull’interesse all’adozione di nuove o più performanti soluzioni ICT, strumenti abilitanti la digital transformation da parte del Ministero per lo Sviluppo Economico.
 
Gli elementi raccolti consentiranno, inoltre, all’ente camerale, di individuare e definire ulteriori strumenti di supporto al sistema imprenditoriale salentino per incentivare l’utilizzo della Banda Larga ed UltraLarga.
 
La imprese disponibili a partecipare al Focus Group, fino ad un massimo di dieci, dovranno compilare la manifestazione di interesse  entro e non oltre il 22 novembre 2017. Farà fede l’ordine di arrivo.

Per info  contattare il dr. Stefano Ciardo   e-mail: ciardo.assri@le.camcom.it;

Compila la manifestazione di interesse

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Integrazione del diritto annuale 2017: versamento entro il 30 novembre ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2811C71S95/Integrazione-del-diritto-annuale-2017--versamento-entro-il-30-novembre.htm Mon, 13 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2811C71S95/Integrazione-del-diritto-annuale-2017--versamento-entro-il-30-novembre.htm Le imprese che hanno effettuato il versamento del diritto annuale 2017 prima dell'entrata in vigore del decreto del Ministro dello Sviluppo economico 22/05/2017 (Gazzetta ufficiale n. 149 del 28 giugno), senza il previsto incremento del 20% finalizzato al finanziamento di progetti strategici a favore delle imprese del territorio, possono procedere al versamento del conguaglio, senza sanzioni e interessi, entro il prossimo 30 novembre (in occas ]]> Le imprese che hanno effettuato il versamento del diritto annuale 2017 prima dell'entrata in vigore del decreto del Ministro dello Sviluppo economico 22/05/2017 (Gazzetta ufficiale n. 149 del 28 giugno), senza il previsto incremento del 20% finalizzato al finanziamento di progetti strategici a favore delle imprese del territorio, possono procedere al versamento del conguaglio, senza sanzioni e interessi, entro il prossimo 30 novembre (in occasione del pagamento del secondo acconto delle imposte)

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Avviso per le imprese femminili ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2810C71S95/Avviso-per-le-imprese-femminili-.htm Fri, 10 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2810C71S95/Avviso-per-le-imprese-femminili-.htm La Camera di Commercio di Lecce,  tramite il Comitato per la promozione dell'imprenditoria femminile (CIF), e in collaborazione con l’ASSRI e il Comune di Lecce, offre a venti imprese femminili della provincia la possibilità di partecipare ad un'esposizione gratuita presso il Castello Carlo V nei giorni dal 7 al 9 dicembre 2017, insieme alle imprese che hanno inviato la propria candidatura al bando camerale “Premio Impr ]]> La Camera di Commercio di Lecce,  tramite il Comitato per la promozione dell'imprenditoria femminile (CIF), e in collaborazione con l’ASSRI e il Comune di Lecce, offre a venti imprese femminili della provincia la possibilità di partecipare ad un'esposizione gratuita presso il Castello Carlo V nei giorni dal 7 al 9 dicembre 2017, insieme alle imprese che hanno inviato la propria candidatura al bando camerale “Premio Imprenditrice Salentina dell’anno” ideato dallo stesso CIF. Ciascuna impresa avrà a disposizione uno spazio espositivo completo di tovagliato che dovrà essere allestito a cura dell’impresa stessa il 7 dicembre mattina.  L'apertura della mostra prevista per il 7 dicembre pomeriggio sarà preceduta da un seminario dal titolo "Imprenditrici 4.0" e dalla cerimonia di premiazione della vincitrice del "Premio Imprenditrice Salentina dell'anno".   L'iniziativa  rientra nella "Tappa del Giro d'Italia delle donne che fanno impresa",  progetto del sistema camerale italiano al quale il CIF della Camera di Commercio di Lecce aderisce. Le domande pervenute saranno valutate a cura del CIF in ordine di arrivo e, a tal fine, s’invita ad inviare l’apposita scheda di adesione all’indirizzo Pec: cciaa@le.legalmail.camcom.it entro e non oltre il 17 novembre 2017
Per informazioni, è possibile prendere contatto con i numeri 0832/684419 – 684416 - 232- 333

Scarica  la scheda di adesione

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ TecnoNidi: trenta milioni di euro per imprese innovative pugliesi ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2809C71S95/TecnoNidi--trenta-milioni-di-euro-per-imprese-innovative-pugliesi.htm Thu, 09 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2809C71S95/TecnoNidi--trenta-milioni-di-euro-per-imprese-innovative-pugliesi.htm Lunedì 13 novembre alle ore 17.00, nella Sala Conferenze della Camera di Commercio di Lecce, verrà illustrato il Bando TecnoNidi, il nuovo strumento di agevolazione grazie al quale la Regione Puglia punta a trasformare idee di ricerca in prodotti e servizi all'avanguardia, offrendo un pacchetto di aiuti per l'avvio o lo sviluppo di una start up tecnologica o di un'impresa con un progetto innovativo.

Il Bando, che ]]>
Lunedì 13 novembre alle ore 17.00, nella Sala Conferenze della Camera di Commercio di Lecce, verrà illustrato il Bando TecnoNidi, il nuovo strumento di agevolazione grazie al quale la Regione Puglia punta a trasformare idee di ricerca in prodotti e servizi all'avanguardia, offrendo un pacchetto di aiuti per l'avvio o lo sviluppo di una start up tecnologica o di un'impresa con un progetto innovativo.

Il Bando, che prevede una dotazione di 30 milioni di euro e la cui istruttoria verrà gestita da Puglia Sviluppo SpA, è rivolto alle imprese ad alto contenuto di innovazione ubicate nel territorio regionale pugliese. Sono ammesse start up, PMI di nuova costituzione o operative da 5 anni al massimo, purchè abbiano l'obiettivo di sviluppare piani di investimento a contenuto tecnologico in aree quali manifattura sostenibile, salute dell'uomo, comunità digitali, creative e inclusive, ecc.

Dopo i saluti istituzionali di Alfredo Prete presidente della Camera di Commercio di Lecce, interverranno Adriana Agrimi, Dirigente dell'Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia,  che illustreà "La strategia regionale per l’innovazione e la misura TecnoNidi"  e Antonio De Vito, Direttore generale Puglia Sviluppo Spa, che illustrerà l'Avviso Fondo TecnoNidi. Concluderà  i lavori Michele Mazzarano, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia.

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Il decimo giro d'Italia delle donne che fanno impresa - 7-9 dicembre 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2807C71S95/Il-decimo-giro-d-Italia-delle-donne-che-fanno-impresa---7-9-dicembre--2017-.htm Tue, 07 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2807C71S95/Il-decimo-giro-d-Italia-delle-donne-che-fanno-impresa---7-9-dicembre--2017-.htm La Camera di Commercio di Lecce, tramite il suo Comitato per la promozione dell’Imprenditoria Femminile, ospiterà nei giorni 7 – 8 e 9 dicembre p.v. la tappa leccese del “Giro d’Italia delle Donne che fanno impresa”, iniziativa del sistema camerale coordinata da Unioncamere che sarà l’occasione, tra le altre, per la premiazione dell' “Imprenditrice Salentina dell’anno”, selezi ]]> La Camera di Commercio di Lecce, tramite il suo Comitato per la promozione dell’Imprenditoria Femminile, ospiterà nei giorni 7 – 8 e 9 dicembre p.v. la tappa leccese del “Giro d’Italia delle Donne che fanno impresa”, iniziativa del sistema camerale coordinata da Unioncamere che sarà l’occasione, tra le altre, per la premiazione dell' “Imprenditrice Salentina dell’anno”, selezionata per il tramite di un apposito bando voluto dal Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile di questa Camera. L’iniziativa si aprirà il 7 pomeriggio con un seminario dal titolo “Imprenditrici 4.0” dedicato all’innovazione digitale, organizzato in collaborazione con il Comune di Lecce e l'ASSRI, seguiranno la premiazione e l'inaugurazione della mostra d'imprese femminili locali che proseguirà nei giorni 8 e 9 dicembre nella splendida cornice del Castello Carlo V. 
Info  0832-684232

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Af L'Artigiano in Fiera - Milano 2-10 dicembre 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2805C71S95/Af-L-Artigiano-in-Fiera---Milano-2-10-dicembre-2017.htm Fri, 03 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2805C71S95/Af-L-Artigiano-in-Fiera---Milano-2-10-dicembre-2017.htm Unioncamere Puglia ha avviato l'iter organizzativo per la prossima edizione di "AF - L'Artigiano in Fiera" che si svolgerà presso i padiglioni di Fieramilano dal 2 al 10 dicembre prossimo.

La quota di partecipazione a carico delle imprese aderenti sarà pari a € 2.000,00 oltre iva e comprenderà l'affitto e allestimento standard di una postazione di circa 10 mq, l'inserimeto nel catalogo ufficiale dell ]]> Unioncamere Puglia ha avviato l'iter organizzativo per la prossima edizione di "AF - L'Artigiano in Fiera" che si svolgerà presso i padiglioni di Fieramilano dal 2 al 10 dicembre prossimo.

La quota di partecipazione a carico delle imprese aderenti sarà pari a € 2.000,00 oltre iva e comprenderà l'affitto e allestimento standard di una postazione di circa 10 mq, l'inserimeto nel catalogo ufficiale della fiera, l'assicurazione, nonchè l'iscrizione alla piattaforma e-commerce "Artimondo" (www.artimondo.it).

Le imprese interessate   devono trasmettere la domanda esclusivamente via PEC all'indirizzo fiere.unioncamerepuglia@legalmail.it entro il 6 novembre p.v.

Potranno essere ammesse a partecipare un numero massimo di 20 aziende artigiane esclusivamente com prodotti di propria produzione.

Scarica la circolare e la domanda di partecipazione

 

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Avvio del procedimento di cancellazione delle P.E.C. non regolari ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2804C71S95/Avvio-del-procedimento-di-cancellazione-delle-P-E-C--non-regolari.htm Fri, 03 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2804C71S95/Avvio-del-procedimento-di-cancellazione-delle-P-E-C--non-regolari.htm E' pubblicata nell'Albo Camerale della Camera di Commercio  di Lecce – Altri atti – la comunicazione di avvio del procedimento di iscrizione d’ufficio nel registro delle imprese della cancellazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) inesisten ]]> E' pubblicata nell'Albo Camerale della Camera di Commercio  di Lecce – Altri atti – la comunicazione di avvio del procedimento di iscrizione d’ufficio nel registro delle imprese della cancellazione dell’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) inesistente, revocato o scaduto.

Unitamente alla comunicazione è pubblicato l'elenco delle imprese destinatarie della stessa, il cui indirizzo di Posta Elettronica Certificata, iscritto nel Registro delle Imprese, non risulta conforme alle disposizioni attualmente in vigore. La suddetta comunicazione di avvio procedimento è stata predisposta ai sensi dell'art. 8 della legge 241/90.

Le imprese coinvolte potranno comunicare, tramite un'apposita pratica “ComUnica” , un nuovo indirizzo PEC regolare, attivo, univocamente riferibile all'impresa e non riconducibile ad un professionista.

Decorso il termine di trenta giorni dall’affissione della comunicazione, il Conservatore trasmetterà al Tribunale di Lecce l'elenco delle posizioni per le quali siano emersi i presupposti per disporne la cancellazione, fermo restando la permanenza dell'iscrizione del soggetto nel Registro delle Imprese.

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Progetto Entrefish: prorogato al 20 novembre il termine di partecipazione ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2806C71S95/Progetto-Entrefish--prorogato-al-20-novembre-il-termine-di-partecipazione.htm Fri, 03 Nov 2017 00:11:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2806C71S95/Progetto-Entrefish--prorogato-al-20-novembre-il-termine-di-partecipazione.htm Laureandi e laureati in biologia, economia, ingegneria: prorogato il termine al 20 novembre 2017 per presentare domanda di partecipazione alle prossime edizioni del corso “ENTREFISH” in materia di pesca ed acquacoltura. Un’iniziativa gratuita promossa e finanziata dall’Agenzia Europea per le Piccole e Medie Imprese per lo sviluppo dell’economia blu nel Salento.

Entrefish  è coordinato d ]]>
Laureandi e laureati in biologia, economia, ingegneria: prorogato il termine al 20 novembre 2017 per presentare domanda di partecipazione alle prossime edizioni del corso “ENTREFISH” in materia di pesca ed acquacoltura. Un’iniziativa gratuita promossa e finanziata dall’Agenzia Europea per le Piccole e Medie Imprese per lo sviluppo dell’economia blu nel Salento.

Entrefish  è coordinato dalla Fondazione G. Tagliacarne in partenariato con la Camera di Commercio di Lecce e l’Azienda Speciale ASSRI.

Per maggiori informazioni e per scaricare il modulo di candidatura: http://bit.ly/2gYHivi

 
 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Nuova disciplina verificazione periodica strumenti di misura ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2802C71S95/Nuova-disciplina-verificazione-periodica-strumenti-di-misura.htm Tue, 31 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2802C71S95/Nuova-disciplina-verificazione-periodica-strumenti-di-misura.htm Dal 18 settembre u.s. è entrato in vigore il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n. 93 di adozione del Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea. 

In particolare, il Ministero ha chiarito che ai soggetti abilitati ad effettuare verificazioni periodiche in ]]> Dal 18 settembre u.s. è entrato in vigore il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico n. 93 di adozione del Regolamento recante la disciplina attuativa della normativa sui controlli degli strumenti di misura in servizio e sulla vigilanza sugli strumenti di misura conformi alla normativa nazionale e europea. 

In particolare, il Ministero ha chiarito che ai soggetti abilitati ad effettuare verificazioni periodiche in conformità alle disposizioni dei decreti abrogati, l'indicazione che consente di continuare a svolgere tutte le procedure di verifica deve essere intesa come la piena legittimità  di utilizzare quelle strumentazioni rispondenti ai soli requisiti di taratura previsti dalle vecchie norme che non hanno, dunque, necessità delle certificazioni LAT
]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ Laureandi e laureati in biologia ed economia: ancora pochi giorni per candidarsi a partecipare al progetto europeo ENTREFISH ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2801C71S95/Laureandi-e-laureati-in-biologia-ed-economia--ancora-pochi-giorni-per-candidarsi-a-partecipare-al-progetto-europeo-ENTREFISH.htm Tue, 24 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2801C71S95/Laureandi-e-laureati-in-biologia-ed-economia--ancora-pochi-giorni-per-candidarsi-a-partecipare-al-progetto-europeo-ENTREFISH.htm

Un nuovo avviso (scadenza 31 ottobre 2017) per iscriversi alle prossime edizioni del corso “ENTREFISH” in materia di pesca ed acquacoltura:un’iniziativa gratuita per laureandi e laureati in biologia ed economia.

Un progetto promosso e finanziato dall’Agenzia Europea per le Piccole e Medie Imprese per lo sviluppo dell’economia blu nel Salento, di cui la Camera di Commercio di Lecce e ]]>


Un nuovo avviso (scadenza 31 ottobre 2017) per iscriversi alle prossime edizioni del corso “ENTREFISH” in materia di pesca ed acquacoltura:un’iniziativa gratuita per laureandi e laureati in biologia ed economia.

Un progetto promosso e finanziato dall’Agenzia Europea per le Piccole e Medie Imprese per lo sviluppo dell’economia blu nel Salento, di cui la Camera di Commercio di Lecce e l’Azienda Speciale Servizi Speciali alle Imprese  sono partner.

Per maggiori informazioni e per scaricare il modulo di candidatura: http://www.entrefish.eu/?page_id=16716

 
 

]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Voucher alle micro piccole e medie imprese per l'alternanza scuola-lavoro: da oggi è possibile inviare la domanda ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2800C71S95/Voucher-alle-micro-piccole-e-medie-imprese-per-l-alternanza-scuola-lavoro--da-oggi-e-possibile-inviare-la-domanda.htm Mon, 23 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2800C71S95/Voucher-alle-micro-piccole-e-medie-imprese-per-l-alternanza-scuola-lavoro--da-oggi-e-possibile-inviare-la-domanda.htm Si apre oggi il termine per l'invio della domanda per i  voucher messi a disposizione dall'Ente camerale per promuovere l'iscrizione delle imprese nel  Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola-Lavoro e incentivare l'inserimento dei giovani studenti in percorsi di alternanza scuola-lavoro. Le domande devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica, accedendo al portale https://webtelemaco.infocamere.it  - Servizi e -gov - Sportello Pratiche - Contributi alle imprese e provvedendo alla sottoscrizione digitale e all'invio on-line.

Scarica il Bando

Modulo di domanda

Nota tecnica

Con riferimento all’articolo 6 del bando, si precisa meglio che il contributo deve intendersi erogato a fondo perduto in misura pari ad euro 600,00 per uno studente ospitato e ad euro 800,00 per uno studente ospitato con disabilità. Ogni impresa ha diritto, pertanto, ad un solo voucher di importo pari ad euro 600,00 ovvero 800,00 (in caso di diversa abilità) indipendentemente dal numero di studenti ospitati in Alternanza.

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Commercio estero, saldo commerciale della provincia positivo, ma in calo: flessione per l'export salentino e crescita delle importazioni ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2796C71S95/Commercio-estero--saldo-commerciale-della-provincia-positivo--ma-in-calo--flessione-per-l-export-salentino-e-crescita-delle-importazioni.htm Tue, 17 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2796C71S95/Commercio-estero--saldo-commerciale-della-provincia-positivo--ma-in-calo--flessione-per-l-export-salentino-e-crescita-delle-importazioni.htm

Negativa la variazione dell’export salentino nel primo semestre 2017;  pur se attenuata dal dato di  aprile-giugno che registra un +2,9%, la variazione del semestre permane negativa - pari a -4,3% - poiché prevale l’andamento, anch’esso negativo, del primo trimestre (-12,2%).
Tra gennaio e giugno l’export della provincia ha raggiunto 243,3 milioni di euro. Le importazioni nello stesso intervallo di tempo hanno registrato una crescita più sostenuta del +5,1%, risultando pari a 160,6 milioni di euro. Queste dinamiche hanno portato a un saldo commerciale comunque positivo (+82,7 milioni di euro), ma in calo rispetto al primo semestre 2016 (+105,7 milioni).
“Anche se in leggera ripresa, i dati del primo semestre dell’export salentino mantengono il segno rosso –
commenta Alfredo Prete - Mi auguro vivamente che i segnali di miglioramento del contesto economico nazionale ed internazionale facciano da traino alle vendite estere delle nostre imprese nella seconda parte dell’anno; il quadro economico degli ultimi anni non è entusiasmante, ma i segnali positivi nello scenario Italia ci sono, pur permanendo, nell’export italiano in generale e in quello leccese in particolare, un punto debole a mio avviso particolarmente rilevante: l’innovazione digitale delle piccole imprese ed  il commercio elettronico. Purtroppo il gap che caratterizza le imprese del nostro territorio ed in particolare le imprese del sud, rispetto alla realtà internazionale è notevole. Il sistema camerale, proprio per ridurre tale divario, ha  avviato in questi giorni il progetto Ultranet, relativo al piano di promozione nazionale della diffusione della  Banda ultralarga. Il sistema camerale intende, infatti, contribuire al recupero del ritardo digitale accumulato dal Paese, quart’ultimo nella classifica dei 28 Stati dell’Unione europea secondo il Digital Economy and Society Index 2017. Anche il Piano export sud, lanciato dall’ICE la settimana scorsa, presenta spunti interessanti nell’ambito del commercio digitale. Il piano si basa su 50milioni di euro di fondi europei destinati ad attività di formazione e supporto promozionale nei prossimi quattro anni. Circa il 90% delle risorse è destinato alle regioni del Sud tra cui la Puglia. L’agroalimentare e i vini, la moda, l’arredo e le costruzioni, l’alta tecnologia e l’energia sono i settori interessati dalle iniziative”.

Leggi tutto

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Etichetta prodotti alimentari preimballati ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2794C71S95/Etichetta-prodotti-alimentari-preimballati.htm Tue, 17 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2794C71S95/Etichetta-prodotti-alimentari-preimballati.htm Per aumentare la tutela dei consumatori finali di prodotti alimentari preimballati, la tracciabilità diventa più completa e include la indicazione in etichetta dello stabilimento di produzione oppure, se diverso, di confezionamento del prodotto.
A stabilirlo è il decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 145, avente ad ogget ]]> Per aumentare la tutela dei consumatori finali di prodotti alimentari preimballati, la tracciabilità diventa più completa e include la indicazione in etichetta dello stabilimento di produzione oppure, se diverso, di confezionamento del prodotto.
A stabilirlo è il decreto legislativo 15 settembre 2017, n. 145, avente ad oggetto “Disciplina dell'indicazione obbligatoria nell'etichetta della sede e dell'indirizzo dello stabilimento di produzione o, se diverso, di confezionamento, ai sensi dell'articolo 5 della legge 12 agosto 2016, n. 170 - Legge di delegazione europea 2015”, pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 235 del 7 ottobre 2017 e in vigore dal prossimo 22 ottobre, che reintroduce l’obbligo di indicare lo stabilimento di produzione o confezionamento in etichetta, già previsto da una precedente legge, poi abrogata in seguito al riordino della normativa europea in materia di etichettatura alimentare. 
Per prodotto alimentare preimballato si intende “l’unità di vendita destinata a essere presentata come tale al consumatore finale e alle collettività, costituita da un alimento e dall’imballaggio in cui è stato confezionato prima di essere messo in vendita, avvolta interamente o in parte da tale imballaggio, ma comunque in modo tale che il contenuto non possa essere alterato senza aprire o cambiare l’imballaggio; l’«alimento preimballato» non comprende gli alimenti imballati nei luoghi di vendita su richiesta del consumatore o preimballati per la vendita diretta” – vedi art. 2, paragrafo 2, lettera  e), del regolamento (UE) n. 1169/2011 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 ottobre 2011.
E’ previsto un periodo transitorio di 180 giorni dalla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, per lo smaltimento delle etichette già stampate, e fino a esaurimento dei prodotti etichettati prima dell'entrata in vigore del decreto ma già immessi in commercio (art. 8 del decreto legislativo).
 
 
 

 

]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Linee guida frantoi ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2793C71S95/Linee-guida-frantoi.htm Tue, 17 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2793C71S95/Linee-guida-frantoi.htm Si rende noto che la Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica del Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha pubblicato le Linee guida di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio delle attività di frantoio oleario - oleificio con depositi di quantitativi di olio maggiori di 1 m3, che ricadono nel punto 12 dell'Allegato 1 del D.P.R. n. 151/2011.

]]>
Si rende noto che la Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica del Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha pubblicato le Linee guida di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio delle attività di frantoio oleario - oleificio con depositi di quantitativi di olio maggiori di 1 m3, che ricadono nel punto 12 dell'Allegato 1 del D.P.R. n. 151/2011.

Le Linee guida si riferiscono ad ogni fase del processo produttivo dei soli oli di oliva vergini ottenuti dal mero procedimento meccanico e rappresentano un utile indirizzo per i titolari delle attività di frantoio e per i loro progettisti, che potranno fare riferimento ai contenuti delle stesse per l'individuazione delle misure di prevenzione e protezione antincendi.
Le Linee guida non rappresentano una regola tecnica di prevenzione incendi, non hanno dunque carattere di "cogenza" e restano confermate le procedure previste dal D.M. 7 agosto 2012 e dal relativo Allegato I (Documentazione relativa ad attività non regolate da specifiche disposizioni antincendio) in relazione alla classificazione (prevista dall'Allegato I del D.P.R. n. 151/2011) e all’istruttoria di prevenzione incendi per le attività in questione, 
]]>
redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
<![CDATA[ Marchio dell'Unione Europea - MUE ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2795C71S95/Marchio-dell-Unione-Europea---MUE.htm Tue, 17 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2795C71S95/Marchio-dell-Unione-Europea---MUE.htm Già dal 23 marzo 2016 è in vigore il nuovo regolamento (UE) 2015/2424 del Parlamento europeo e del Consiglio sui marchi dell’Unione europea, che modifica il regolamento n. 207/2009 sul marchio comunitario. 

Numerose sono state le novità introdotte, tra cui:
  • La denominazione “m ]]> Già dal 23 marzo 2016 è in vigore il nuovo regolamento (UE) 2015/2424 del Parlamento europeo e del Consiglio sui marchi dell’Unione europea, che modifica il regolamento n. 207/2009 sul marchio comunitario. 

    Numerose sono state le novità introdotte, tra cui:
    • La denominazione “marchio comunitario” viene sostituita da quella di “marchio dell’Unione europea” e l’Ufficio per l’armonizzazione nel mercato interno (UAMI) diventa l'Ufficio dell'Unione europea per la proprietà intellettuale (EUIPO), entrambe le modifiche in attuazione del Trattato di Lisbona;
    • È stato introdotto un sistema più flessibile e, in alcuni casi più economico, del sistema delle tasse per la registrazione; in pratica, al posto di un’unica tassa che copriva 3 classi di prodotto, il nuovo sistema prevede una tassa per ogni classe richiesta (“one-fee-per-class”), in modo che il pagamento sia proporzionale al numero di classi richieste
    • Sono state ridotte le tasse di rinnovo e quelle per le domande di opposizione, di cancellazione e ricorso.
     
    Altre modifiche sono entrate in vigore dal giorno 1 ottobre 2017 e riguardano 3 ambiti:
    1) Rappresentazione grafica: è stata eliminata la rappresentazione grafica in fase di deposito, essendo state previste rappresentazioni in qualsiasi forma idonea utilizzando la tecnologia disponibile;
    2) Marchi di certificazione UE: sono marchi di nuova istituzione e consentono ad un organismo di certificazione di permettere alle imprese che soddisfano i requisiti di certificazione di usare il marchio come segno per i loro prodotti o servizi; essi sono definiti  come marchi «idonei a distinguere i prodotti o i servizi certificati dal titolare del marchio in relazione al materiale, al procedimento di fabbricazione dei prodotti o alla prestazione del servizio, alla qualità, alla precisione o ad altre caratteristiche, ad eccezione della provenienza geografica, da prodotti e servizi non certificati»; in sostanza, la nuova tipologia indica che i prodotti e i servizi recanti il marchio sono conformi alle prescrizioni normative predefinite nei regolamenti d’uso e controllate sotto la responsabilità del titolare del marchio di certificazione, indipendentemente dall’identità dell’impresa che effettivamente produce o fornisce i prodotti e i servizi in questione e, pertanto, utilizza il marchio di certificazione.
    3) Modifiche procedurali: sono state introdotte numerose semplificazioni per la procedura di registrazione del marchio, tra cui il rafforzamento della lotta alla contraffazione e un sistema di regole in materia di cooperazione tra l'EUIPO e gli uffici degli Stati membri per promuovere la convergenza delle pratiche e degli strumenti. Allo stesso è affidata l’istituzione di un centro di mediazione per la risoluzione amichevole delle controversie relative ai marchi e ai disegni comunitari.
    Per maggiori informazioni, il link per accedere al sito dell’Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale: 
     

     

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ Alternanza Scuola-lavoro: presentato il premio "Storie di alternanza" e i bandi per i voucher alle imprese e per i beni confiscati alla mafia ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2790C71S95/Alternanza-Scuola-lavoro--presentato-il-premio--Storie-di-alternanza--e-i-bandi-per-i-voucher-alle-imprese--e--per-i-beni-confiscati-alla-mafia.htm Thu, 12 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2790C71S95/Alternanza-Scuola-lavoro--presentato-il-premio--Storie-di-alternanza--e-i-bandi-per-i-voucher-alle-imprese--e--per-i-beni-confiscati-alla-mafia.htm Presentati ieri, nell'ambito dell'iniziativa Alternanza Day, il bando per la concessione di voucher alle micro piccole e medie impre ]]> Presentati ieri, nell'ambito dell'iniziativa Alternanza Day, il bando per la concessione di voucher alle micro piccole e medie imprese in tema di alternanza  con il quale si prevede l’erogazione di un contributo alle imprese di Lecce e provincia che realizzano percorsi di alternanza scuola – lavoro per una durata di minimo 60 ore. 

    Dedicato ai ragazzi ed alle scuole, invece, il premio “Storie di alternanza, che valorizza i racconti dei progetti di alternanza ideati, elaborati e realizzati dai giovani studenti e dai tutori degli Istituti scolastici di secondo grado della provincia di Lecce, chiamati a narrare le attività svolte e le competenze maturate nel corso dell’esperienza vissuta all’interno delle imprese o enti che li hanno accolti. Il premio prevede due livelli di partecipazione: uno locale, gestito dalla Camera di Commercio di Lecce ed uno nazionale, curato da Unioncamere, cui si accede solo dopo aver superato la selezione locale.

    Un’attenzione particolare, anche e soprattutto per la valenza sociale e morale e per l’impatto fortemente motivante ed educativo che racchiude, è poi il “Bando per la raccolta di proposte per il riutilizzo sociale dei beni confiscati alle mafie”, illustrato da Emanuele Perlangeli dell’Associazione Libera, il quale ha sottolineato quanto virtuosa si stia rivelando la collaborazione con l’ente camerale leccese che ha scelto di coniugare le nuove competenze con l’importante tema dell’educazione alla legalità. Con questo bando, la Camera di Commercio invita gli Istituti superiori della Provincia di Lecce a presentare proposte circa l’utilizzo sociale dei beni confiscati presenti nel territorio salentino e premierà le migliori idee con un premio in denaro da utilizzare per la realizzazione di iniziative di carattere formativo sempre in materia di beni confiscati.

    Sono stati molti gli strumenti illustrati oggi, ma tutti orientati agli stessi comuni obiettivi: i giovani studenti, il lavoro, le opportunità di crescita, lo sviluppo” – commenta il Presidente della Camera di Commercio di Lecce, Alfredo Prete – “Vedere la sala gremita ed un tavolo di autorevoli relatori che, nonostante le difficoltà a volte riscontrate, credono nello strumento dell’alternanza dà certamente un segnale positivo ai nostri ragazzi ed a noi una spinta a lavorare con sempre crescente energia e risorse. Nel corso dei lavori, poi, è emersa l’esigenza di realizzare un tavolo di confronto con tutti gli attori che operano nell’alternanza: siamo disponibili, come casa delle imprese, ad accogliere questa istanza che pienamente sposa le nuove attribuzioni assegnateci dalla riforma, al fine di  trovare insieme soluzioni operative anche alle problematiche emerse in questi mesi di attività con le scuole. E’fondamentale la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti: le Scuole e le Istituzioni sappiano indirizzare e creare attrattiva, le imprese sappiano valorizzare le giovani risorse che vengono loro affidate, gli studenti sappiano cogliere l’occasione che viene loro offerta per acquisire competenze e maturare scelte consapevoli”.

    Premio Storie di alternanza

    Bando per i beni confiscati alle mafie

     

     

     

    ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Innovazione, Filiera e Qualità - 18 ottobre 2017 ore 16.30 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2784C71S95/Innovazione--Filiera-e-Qualita---18-ottobre-2017-ore-16-30.htm Fri, 06 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2784C71S95/Innovazione--Filiera-e-Qualita---18-ottobre-2017-ore-16-30.htm Mercoledì 18 ottobre alle 16.30 si terrà nella Sala delle Conferenze dell'Ente camerale AgriTalk su “Innovazione, Filiera e Qualità”, incontro realizzato da Unicredit in collaborazione con la Camera di Commercio, nel corso del quale si terranno conversazioni con relatori d’eccezione per capire in che modo l’innovazione digitale e tecnologica sta rivoluzionando il business dell’agrifo ]]> Mercoledì 18 ottobre alle 16.30 si terrà nella Sala delle Conferenze dell'Ente camerale AgriTalk su “Innovazione, Filiera e Qualità”, incontro realizzato da Unicredit in collaborazione con la Camera di Commercio, nel corso del quale si terranno conversazioni con relatori d’eccezione per capire in che modo l’innovazione digitale e tecnologica sta rivoluzionando il business dell’agrifood e i suoi processi di trasformazione e produzione.

    Una conversazione con relatori d’eccezione la cui  partecipazione è gratuita. 

    La registrazione dei partecipanti inizierà alle ore 16.00 per cui si raccomanda la massima puntualità poichè i lavori inizieranno puntualmente alle 16.30.

    Scarica il programma

    Scheda di adesione


     

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Banda ultralarga: il sistema camerale lancia il progetto Ultranet ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2783C71S95/Banda-ultralarga--il-sistema-camerale-lancia-il-progetto-Ultranet.htm Thu, 05 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2783C71S95/Banda-ultralarga--il-sistema-camerale-lancia-il-progetto-Ultranet.htm Sensibilizzare, informare, formare sulle opportunità offerte dalla banda ultralarga. Ma anche stimolare la domanda e l’offerta, pubblica e privata, di nuovi servizi 4.0. E’ l’obiettivo del progetto Ultranet, che verrà realizzato su tutto il territorio nazionale, per i prossimi tre anni, dal sistema camerale.

    Con questo progetto, coerente con la strategia lanciata dal Governo italiano e con le Line ]]>
    Sensibilizzare, informare, formare sulle opportunità offerte dalla banda ultralarga. Ma anche stimolare la domanda e l’offerta, pubblica e privata, di nuovi servizi 4.0. E’ l’obiettivo del progetto Ultranet, che verrà realizzato su tutto il territorio nazionale, per i prossimi tre anni, dal sistema camerale.

    Con questo progetto, coerente con la strategia lanciata dal Governo italiano e con le Linee guida per il piano di comunicazione nazionale per la Banda ultralarga, il sistema camerale intende contribuire alla riduzione del ritardo digitale accumulato dal Paese, quart’ultimo nella classifica dei 28 Stati dell’Unione europea secondo il Digital Economy and Society Index 2017. Ultranet, quindi, affiancherà l’azione del Governo, nelle cosiddette “aree bianche” (quelle in cui nessun operatore è interessato a investire nei prossimi tre anni e che sono quindi oggetto dell’intervento pubblico).

    La Camera di Commercio di Lecce, nell’ambito delle attività connesse al P.I.D. (Punto Impresa Digitale), varato dal Consiglio Camerale nell’aprile 2017, sarà parte attiva nella realizzazione di questo innovativo ed ambizioso progetto. “Il tema dell’innovazione tecnologica è da sempre caro al sistema camerale. Anche alla luce delle nuove attribuzioni derivanti dalla legge di riforma, lavoreremo per incentivare la diffusione e l’utilizzo di servizi digitali – commenta il Presidente dell’Ente camerale leccese, Alfredo Prete – E’ fondamentale supportare la modernizzazione delle imprese anche per aumentarne la competitività e le possibilità di sviluppo. Occorre colmare il gap tecnologico che ancora purtroppo contraddistingue alcune aree del nostro territorio e Ultranet è una validissima opportunità da cogliere, soprattutto in considerazione delle professionalità e delle occasioni formative che verranno messe a disposizione degli imprenditori”.

    Tra i punti di forza di questa iniziativa, la possibilità di valorizzare i dati del Registro delle imprese delle Camere di commercio per consentire ad Infratel Italia Spa, la società in house del Ministero dello sviluppo economico che è il soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo, di programmare ed effettuare gli attesi lavori di infrastrutturazione, tenendo conto della significativa distribuzione delle imprese sul territorio.

    Figure centrali per la realizzazione del progetto sono gli oltre 130 Pivot territoriali già selezionati all’interno delle Camere di commercio. A supporto dell’attività dei Pivot, è stata già predisposta una Community riservata e sarà presto reso disponibile un network informativo pubblico che si arricchirà man mano delle best practices individuate a livello territoriale.
     
    E saranno proprio i Pivot, anche in collaborazione con i 77 Punti per l’impresa digitale che le Camere di commercio stanno avviando nell’ambito del Network Industria 4.0, promosso dal Ministero dello Sviluppo economico, che realizzeranno gli oltre 160 seminari ed eventi informativi previsti rivolti alle imprese, soprattutto di piccole dimensioni, agli operatori economici, ai cittadini e alle altre pubbliche amministrazioni. Obiettivo di queste attività è stimolare la nascita di nuovi servizi e l’aumento della domanda di connettività, informando al tempo stesso su tempi, modalità e stato di sviluppo del piano per la banda ultralarga.

    Info:     A.S.S.R.I. -  Azienda Speciale per i Servizi Reali alle Imprese  - dr. Stefano Ciardo – 0832/684230    www.le.camcom.gov.it 
     

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Alternanza Day: scuole e imprese si incontrano in Camera di Commercio ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2782C71S95/Alternanza-Day--scuole-e-imprese-si-incontrano-in-Camera-di-Commercio.htm Tue, 03 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2782C71S95/Alternanza-Day--scuole-e-imprese-si-incontrano-in-Camera-di-Commercio.htm Appuntamento mercoledì 11 ottobre alle 9.30 nella sede della Camera di commercio con l’Alternanza Day, l’iniziativa promossa da Unioncamere con l’obiettivo di far incontrare scuole, imprese, associazioni imprenditoriali e mondo del non profit. Al centro degli incontri, il lancio a livello territoriale del Bando per la concessione di voucher alle imprese  e una serie di iniziative e servizi messi in campo dal siste ]]> Appuntamento mercoledì 11 ottobre alle 9.30 nella sede della Camera di commercio con l’Alternanza Day, l’iniziativa promossa da Unioncamere con l’obiettivo di far incontrare scuole, imprese, associazioni imprenditoriali e mondo del non profit. Al centro degli incontri, il lancio a livello territoriale del Bando per la concessione di voucher alle imprese  e una serie di iniziative e servizi messi in campo dal sistema camerale per promuovere l’alternanza scuola-lavoro. Il programma dei lavori  prevede una carrellata delle iniziative messe in campo dall'ente camerale  per favorire l'alternanza scuola-lavoro e l'orientamento al lavoro.

    Di sicuro interesse per i dirigenti scolastici impegnati nella programmazione dei percorsi di formazione on the job sono le nuove funzionalità del Registro per l’alternanza scuola-lavoro gestito dalle Camere di commercio. Il Rasl, infatti, consente ora al dirigente abilitato di accedere ad ulteriori informazioni sulle imprese che si candidano ad ospitare studenti in alternanza. Nel corso della giornata sarà prosentato il Sistema informativo Excelsior, che monitora i fabbisogni professionali e formativi delle imprese. Excelsior, che da quest’anno ha cadenza mensile, è uno strumento assai utile all’orientamento, alla definizione dei piani dell’offerta formativa e dell’alternanza scuola lavoro.  Agli studenti dei licei e degli istituti tecnici e professionali è invece dedicato il Premio “Storie d’alternanza”. L’iniziativa ha l’obiettivo di valorizzare i racconti dei progetti d’alternanza scuola-lavoro ideati, elaborati e realizzati dagli studenti e Alternanza Day: scuole, imprese e associazioni si incontrano alla Camera di Commercdai tutor degli Istituti scolastici italiani di secondo grado. 

    La Camera di Commercio di Lecce,  alla luce dell'istituzione del Registro Nazionale per l'Alternanza Scuola lavoro  e considerate le nuove competenze che la riforma del Sistema camerale ha attribuito alle Camere, è impegnata nel cogliere appieno lo spirito della legge incentivando l'inserimento dei giovani nei percorsi di Alternanza e nel promuovere l'iscrizione delle imprese nel Registro Nazionale di Alternanza, al fine di avvicinare sempre più i giovani al lavoro ed alla cultura imprenditoriale.

    Programma dell'Alternanza Day

    Scheda di adesione

     




     

     

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Fascicolo elettronico d'impresa: la Camera di Commercio di Lecce selezionata per la sperimentazione ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2781C71S95/Fascicolo-elettronico-d-impresa--la-Camera-di-Commercio-di-Lecce--selezionata-per-la-sperimentazione.htm Mon, 02 Oct 2017 00:10:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2781C71S95/Fascicolo-elettronico-d-impresa--la-Camera-di-Commercio-di-Lecce--selezionata-per-la-sperimentazione.htm

    Un importante principio dell’ordinamento italiano, mirato a semplificare la vita delle imprese, è quello della “de-certificazione”: la Pubblica Amministrazione non deve chiedere all’impresa quanto è già in suo possesso. Il sistema camerale intende realizzare tale principio attraverso il Fascicolo Elettronico di Impresa. La norma lo disegna come il luogo “virtuale” dove devono confluire tutti quei documenti, autorizzazioni e certificazioni in primis, che qualificano e legittimano l’attività dell’impresa. E’ alimentato dallo Sportello Unico per le Attività Produttive e da altri Enti/Soggetti ed è gestito dalle Camere di Commercio.

    Il Fascicolo può essere consultato non solo dalle Pubbliche Amministrazioni, che possono consultarlo liberamente per verificare la documentazione  riconducibile all’impresa, ma può essere consultato e alimentato dall’impresa stessa e in futuro sarà reso accessibile (in modo parziale e controllato)  ai soggetti privati con la finalità di favorire le relazioni tra imprese e la pubblicità di abilitazioni e titoli.

    Il sistema camerale, in attesa del decreto attuativo,  ha avviato una sperimentazione volontaria per verificare l’efficacia dell’iniziativa e la Camera di Commercio  di Lecce, grazie all’ottimo livello di performance raggiunto nella gestione dei procedimenti telematici per l’attività d’impresa, è stata selezionata per partecipare alla predetta sperimentazione.

    "La nostra Camera di Commercio di Lecce è una delle 10 scelte in tutta Italia per la sperimentazione del Fascicolo informatico d'impresa, una nuova funzione recentemente attribuita al sistema camerale – commenta il Presidente, Alfredo Prete - Esprimo grande soddisfazione, quindi, per l’accurato lavoro sino ad ora svolto al fine di favorire la digitalizzazione dei rapporti tra imprenditori e Pubblica Amministrazione, attraverso l'utilizzo delle pratiche telematiche  e  la collaborazione con i Comuni della provincia nell'ambito della gestione dei cosiddetti SUAP telematici. Il nostro impegno è stato apprezzato e riconosciuto a livello nazionale: siamo in prima linea nell’attuazione di queste pratiche innovative e virtuose. Da imprenditore, poi, intravedo - a regime - grandi potenzialità di successo per questo nuovo strumento che potrebbe davvero portare ad un cambiamento epocale nei rapporti tra le imprese e la P.A., semplificando l’interazione con il sistema burocratico, con conseguente risparmio di risorse e tempo da parte degli operatori economici. In tal senso, sottolineo che il sistema camerale ha già reso disponibile il nuovo servizio denominato “Cassetto digitale dell'imprenditore”, facilmente raggiungibile tramite il nostro sito

    Come possono partecipare le imprese alla sperimentazione?
    I titolari o legali rappresentanti di un'impresa possono consultare, senza oneri, il proprio fascicolo. Devono disporre o delle credenziali per l'accesso al Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Con queste modalità sarà possibile:
    •    prendere visione del Fascicolo relativo alla propria impresa;
    •    segnalare eventuali incongruenze o imprecisioni;
    •    depositare documenti relativi all’attività d’impresa in suo possesso (certificazioni, abilitazioni, titoli qualificanti, ecc.) non già acquisiti nel fascicolo.

    Per la sede di Lecce, ai fini della sperimentazione sono state selezionate in particolare 160 imprese agrituristiche per le quali sarà possibile mettere in rete l’attestato rilasciato dalla Regione Puglia recante l’iscrizione nell’elenco regionale degli operatori agrituristici.
    Al fascicolo informatico d’impresa si accede tramite il seguente link http://depositospontaneo.fascicolo.camcom.gov.it/ oppure attraverso il “Cassetto digitale dell’imprenditore”  (all’indirizzo https://impresa.italia.it  da pc, smartphone e tablet), il nuovo strumento informatico realizzato da Infocamere, che in modo facile, sicuro e veloce, consente  in qualunque momento di avere a portata di mani tutte le informazioni, gli atti e di documenti ufficiali della propria impresa.
    Per ulteriori informazioni e per ricevere supporto operativo abbiamo attivato un contact center ai numeri 0832-279549 e 0832-240769.
     

    ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Campagna vitivinicola 2017-2018: vademecum ICQRF ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2780C71S95/Campagna-vitivinicola-2017-2018--vademecum-ICQRF.htm Thu, 28 Sep 2017 00:09:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2780C71S95/Campagna-vitivinicola-2017-2018--vademecum-ICQRF.htm Sul sito del  Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali è stato pubblicato il vademecum per tutti gli operatori del settore nel quale sono riassunti i principali adempimenti a carico delle imprese vitivinicole per la campagna vendemmiale 2017-2018.

    Nel vademecum sono precisati numerosi adempimenti, tra cui:
    1. Documenti di accompagnamento e registri che, dall’1.1.2017, sono ]]> Sul sito del  Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali è stato pubblicato il vademecum per tutti gli operatori del settore nel quale sono riassunti i principali adempimenti a carico delle imprese vitivinicole per la campagna vendemmiale 2017-2018.

    Nel vademecum sono precisati numerosi adempimenti, tra cui:
    1. Documenti di accompagnamento e registri che, dall’1.1.2017, sono tenuti in forma esclusivamente telematica;
    2. Dichiarazione di giacenza - Dichiarazione di vendemmia e produzione vinicola;
    3. Pratiche enologiche;
    4 Sottoprodotti;
    5. Centri d’intermediazione uve e gli stabilimenti destinati alla trasformazione di uve da tavola;
    6. Detenzione di mosti con titolo alcolometrico inferiore all’ 8% in volume;
    7. Regime degli stabilimenti dove sui effettuano lavorazioni promiscue;
    8. Sostanze zuccherine (obbligo della tenuta del registro delle sostanze zuccherine da parte dei produttori, confezionatori, grossisti e utilizzatori);
    9. Norme sul vino “biologico” (DM 12 luglio 2012);
    10. Norme sugli allergeni
    Il Ministero ricorda che l’ICQRF (Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari), sulla base delle specifiche linee guida già diramate, effettuerà i controlli sulla raccolta e la movimentazione delle uve, sulle operazioni di trasformazione e sulla circolazione dei prodotti e dei sottoprodotti vitivinicoli ottenuti. 
    Sono inoltre previsti controlli sui prodotti in ingresso ai porti e sulla produzione dei mosti concentrati e dei mosti concentrati rettificati.
    Il vademecum è disponibile al seguente link del sito ministeriale:
    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ D.O.P. Olio "Terra d'Otranto": riconoscimento Consorzio di Tutela ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2778C71S95/D-O-P--Olio--Terra-d-Otranto---riconoscimento-Consorzio-di-Tutela.htm Wed, 27 Sep 2017 00:09:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2778C71S95/D-O-P--Olio--Terra-d-Otranto---riconoscimento-Consorzio-di-Tutela.htm Il Ministero delle Politiche Agricole, con decreto dirigenziale n. 19477 del 10.3.2017, ha riconosciuto il Consorzio per la tutela dell'olio extravergine di oliva DOP "Terra d'Otranto.
    In conseguenza dell'incarico conferito con il predetto decreto - avente durata di tre anni decorrenti dalla data di emanazione - il Consorzio è divenuto unico soggetto competente, ai sensi dei punti 19 e 20 del Piano dei Controlli, in materia ]]>
    Il Ministero delle Politiche Agricole, con decreto dirigenziale n. 19477 del 10.3.2017, ha riconosciuto il Consorzio per la tutela dell'olio extravergine di oliva DOP "Terra d'Otranto.
    In conseguenza dell'incarico conferito con il predetto decreto - avente durata di tre anni decorrenti dalla data di emanazione - il Consorzio è divenuto unico soggetto competente, ai sensi dei punti 19 e 20 del Piano dei Controlli, in materia di approvazione delle etichette di commercializzazione e rilascio dei contrassegni numerati per il prodotto olio extravergine Olio  Dop "Terra d'Otranto" preconfezionato e destinato al consumo.
    www.oliodopterradotranto.it

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Mancati pagamenti: un ulteriore calo di 7 milioni di euro nel 2016 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2779C71S95/Mancati-pagamenti--un-ulteriore-calo-di-7-milioni-di-euro-nel-2016.htm Wed, 27 Sep 2017 00:09:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2779C71S95/Mancati-pagamenti--un-ulteriore-calo-di-7-milioni-di-euro-nel-2016.htm Ancora una flessione per i protesti elevati nella provincia di Lecce. In un anno sono diminuiti in valore del 34% per un importo complessivo  pari a 14,3 milioni di euro contro i 21,7 mln dell’anno precedente, mentre il numero dei titoli insoluti è diminuito del 27% attestandosi a 13.519 titoli contro i 18.455 dell’anno prima. La diminuzione ha riguardato tutte le tipologie di effetti: assegni, cambiali e tratte.
    ]]>
    Ancora una flessione per i protesti elevati nella provincia di Lecce. In un anno sono diminuiti in valore del 34% per un importo complessivo  pari a 14,3 milioni di euro contro i 21,7 mln dell’anno precedente, mentre il numero dei titoli insoluti è diminuito del 27% attestandosi a 13.519 titoli contro i 18.455 dell’anno prima. La diminuzione ha riguardato tutte le tipologie di effetti: assegni, cambiali e tratte.
    I dati che emergono dagli archivi dei protesti evidenziano una forte riduzione dei mancati pagamenti e indicano, tra l’altro, che le aziende italiane sono più rapide nel liquidare le fatture dei propri fornitori  con ritardi e protesti ai minimi – sottolinea Alfredo Prete, Presidente dell’Ente camerale - La riduzione ha riguardato tutti i settori e tutte le aree del Paese, sia pure in misura differente; rimangono, infatti,  marcate differenze settoriali e territoriali.  Il largo consumo, con l’1,1% delle imprese protestate è il settore che evidenzia la situazione di maggiore criticità. Viceversa, servizi finanziari, società immobiliari, chimica e meccanica sono i comparti con gli indici migliori.
    Dal punto di vista geografico, poi, le statistiche sui protesti confermano il quadro di un Paese spaccato a metà, con situazioni critiche nelle regioni del Centro-Sud (in particolare Calabria, Sicilia e Campania) e abitudini più virtuose nel Nord (soprattutto Trentino Alto Adige, Veneto e Piemonte).
    Il fenomeno, quindi, rifletterebbe, da un lato, miglioramenti nella situazione di liquidità delle imprese e, dall’altro, un minore utilizzo di assegni e altri titoli di pagamento protestabili
    .”

    Le cambiali, che rappresentano, per valore, quasi il 74% del totale dei  titoli protestati (e il 91% per numero), sono diminuite del 34,3% e del 26,6% per numero. In termini assoluti nell’anno 2016 sono state firmate 12.294 pagherò contro i 16.746 dello scorso anno, per una somma complessiva  di 10,5 mln di euro contro i 16 mln del 2015. Il valore medio è di 859 euro contro i 960 del 2015 (-10,6%). Andamento analogo per  gli assegni a vuoto, diminuiti del 36% per valore e del 22% per numero. Nel corso del 2016 sono stati 941 gli assegni protestati, per un importo di 3,3 mln di euro, mentre nel 2015 sono stati 1.211 per complessivi 5,1 milioni di euro; gli assegni protestati rappresentano appena il 7% del numero dei titoli, il cui valore però copre il 23% del totale complessivo. Anche il valore medio degli assegni è diminuito, attestandosi a 3.516 euro (-17%) contro i 4.255 del 2015.
    Diminuiscono anche le tratte sia accettate che non accettate, strumento di pagamento del tutto marginale: le prime sono appena 38 titoli (27%) per un valore di circa 32mila euro (-42%), mentre le seconde sono 246 (-45%) per un valore di 426mila euro (-11,6%).

    Leggi tutto

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Vendemmia 2017- aggiornamento elenchi delle denominazioni e tipologie vini a DO/IG ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2777C71S95/Vendemmia-2017--aggiornamento-elenchi-delle-denominazioni-e-tipologie-vini-a-DO-IG.htm Mon, 25 Sep 2017 00:09:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2777C71S95/Vendemmia-2017--aggiornamento-elenchi-delle-denominazioni-e-tipologie-vini-a-DO-IG.htm Il Ministero delle Politiche agricole ha pubblicato l'elenco delle ‘Denominazioni e tipologie vini a DO/IG (codice a 14 caratteri)’ per la vendemmia anno 2017, aggiornato alla data del 10.07.2017, con la indicazione, per ciascuna DO/IG, dei seguenti dati:

    Supero di campagn ]]> Il Ministero delle Politiche agricole ha pubblicato l'elenco delle ‘Denominazioni e tipologie vini a DO/IG (codice a 14 caratteri)’ per la vendemmia anno 2017, aggiornato alla data del 10.07.2017, con la indicazione, per ciascuna DO/IG, dei seguenti dati:

    Supero di campagna (in quintali)
    Supero di cantina (in %)
    Resa per ettaro (in quintali)
    Coefficiente di trasformazione (in %)
     
    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ Chiusura sede di Casarano dal 20 al 25 settembre ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2775C71S95/Chiusura-sede-di-Casarano-dal-20-al-25-settembre.htm Fri, 15 Sep 2017 00:09:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2775C71S95/Chiusura-sede-di-Casarano-dal-20-al-25-settembre.htm  La sede decentrata di Casarano rimarrà chiusa dal 20 al 25 settembre p.v. I servizi per i quali non è possibile fruire di una piattaforma telematica o altra modalità, saranno garantiti presso la sede dello Sportello Unificato per le Imprese di Viale Gallipoli, 41 a Lecce.

    ]]>
     La sede decentrata di Casarano rimarrà chiusa dal 20 al 25 settembre p.v. I servizi per i quali non è possibile fruire di una piattaforma telematica o altra modalità, saranno garantiti presso la sede dello Sportello Unificato per le Imprese di Viale Gallipoli, 41 a Lecce.

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Orario apertura degli sportelli camerali ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2774C71S95/Orario-apertura-degli-sportelli-camerali.htm Wed, 13 Sep 2017 00:09:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2774C71S95/Orario-apertura-degli-sportelli-camerali.htm A decorrere da lunedì 18 settembre p.v., l'orario di apertura degli sportelli camerali è confermato, dal lunedì al venerdì, alle ore 9.00.

    La chiusura, invece, avverrà alle ore 12.15 anzichè alle ore 12.

    ]]>
    A decorrere da lunedì 18 settembre p.v., l'orario di apertura degli sportelli camerali è confermato, dal lunedì al venerdì, alle ore 9.00.

    La chiusura, invece, avverrà alle ore 12.15 anzichè alle ore 12.

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Economy 3^ Tradizione e innovazione per "vendere" di più - Bari, Fiera del levante 13 settembre ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2772C71S95/Economy-3^-Tradizione-e-innovazione-per--vendere--di-piu---Bari--Fiera-del-levante-13-settembre.htm Fri, 08 Sep 2017 00:09:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2772C71S95/Economy-3^-Tradizione-e-innovazione-per--vendere--di-piu---Bari--Fiera-del-levante-13-settembre.htm "Tradizione e innovazione" è il tema della giornata promossa dal sistema camerale pugliese nell’ambito delle attività della rete Enterprise Europe Network (EEN).
    Ne parleranno a "Economy", il 13 settembre a partire dalle ore 9.00 nel padiglione Unioncamere Puglia alla Fiera del Levante, alcuni protagonisti dell'innovazione made in Puglia portando le loro testimonianze.
    Sei imprenditori - i ]]>
    "Tradizione e innovazione" è il tema della giornata promossa dal sistema camerale pugliese nell’ambito delle attività della rete Enterprise Europe Network (EEN).
    Ne parleranno a "Economy", il 13 settembre a partire dalle ore 9.00 nel padiglione Unioncamere Puglia alla Fiera del Levante, alcuni protagonisti dell'innovazione made in Puglia portando le loro testimonianze.
    Sei imprenditori - individuati attraverso un percorso di qualificazione e di supporto, gestito dal Sistema Camerale Pugliese, in particolare dalle esperienze di EEN-Bridgeconomies e di Valore Assoluto - condivideranno i propri percorsi di cambiamento, che possono diventare esempi per altre imprese. A seguire il progetto di contamination Lab del Politecnico e dell'Università del Salento e poi una tavola rotonda.
    Obiettivo è far emergere uno scenario innovativo, inusuale e non stereotipato delle produzioni pugliesi, prodotto del felice connubio tra tradizione e innovazione.

    Scarica il programma

    ]]>
    redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
    <![CDATA[ Carnet ATA: firmata nuova convenzione ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2768C71S95/Carnet-ATA--firmata-nuova-convenzione.htm Thu, 31 Aug 2017 00:08:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2768C71S95/Carnet-ATA--firmata-nuova-convenzione.htm Si informano le Imprese interessate all’esportazione temporanea di merci nei Paesi firmatari della Convenzione Internazionale sul Carnet Ata,  che è stata siglata la nuova Convenzione nazionale con effetto dal prossimo 1° settembre, che introduce alcune modifiche rispetto alla precedente, a vantaggio degli operatori economici.
    In particolare:

    • sarà attivata al più presto la procedura ]]> Si informano le Imprese interessate all’esportazione temporanea di merci nei Paesi firmatari della Convenzione Internazionale sul Carnet Ata,  che è stata siglata la nuova Convenzione nazionale con effetto dal prossimo 1° settembre, che introduce alcune modifiche rispetto alla precedente, a vantaggio degli operatori economici.
      In particolare:

      • sarà attivata al più presto la procedura che prevede trasmissione in formato elettronico di tutte le comunicazioni tra Camera di Commercio ed Agenzie e viceversa, compresa la trasmissione della polizza;
      • è stata introdotta la possibilità di pagare il premio anche a mezzo bonifico bancario;
      • il limite per la modalità di rilascio della polizza “in automatico” per merci orafe passa da € 130.000 a € 200.000 di valore assicurato;
      • il frazionamento del premio per merci orafe potrà avvenire in rate mensili, bimestrali, trimestrali o semestrali su richiesta;
      • per le merci varie il suddetto limite passa  da € 75.000 a € 150.000.

       Sono confermati gli attuali tassi di premio:

      • per le merci orafe 0,25% più imposte sul 50% del valore totale delle merci;
      • per le merci varie 0,50% più imposte sul valore totale delle merci.

      Premio minimo: € 56

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ Agevolazioni per le imprese già confiscate o sequestrate alla criminalità organizzata ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2767C71S95/Agevolazioni-per-le-imprese-gia-confiscate-o-sequestrate-alla-criminalita-organizzata.htm Mon, 21 Aug 2017 00:08:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2767C71S95/Agevolazioni-per-le-imprese-gia-confiscate-o-sequestrate-alla-criminalita-organizzata.htm La legge di stabilità 2016 (art. 1, comma 195, legge 28 dicembre 2015, n. 208) ha stanziato 30 milioni di euro per il triennio 2016-2018 per la concessione di agevolazioni alle imprese che sono state sequestrate o confiscate alla criminalità organizzata,  alle imprese che acquistano o affittano imprese sequestrate o confiscate o loro rami d’azienda, alle cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati e al ]]> La legge di stabilità 2016 (art. 1, comma 195, legge 28 dicembre 2015, n. 208) ha stanziato 30 milioni di euro per il triennio 2016-2018 per la concessione di agevolazioni alle imprese che sono state sequestrate o confiscate alla criminalità organizzata,  alle imprese che acquistano o affittano imprese sequestrate o confiscate o loro rami d’azienda, alle cooperative sociali assegnatarie di beni immobili confiscati e alle cooperative di lavoratori dipendenti locatarie di beni aziendali confiscati. La legge di bilancio 2017 ha, inoltre, previsto un ulteriore stanziamento di 10 milioni di euro.
      L’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso zero, di importo non inferiore a euro 50.000 e non superiore a euro 700.000,  finalizzato a sostenere le imprese beneficiarie in una o più delle seguenti attività:
      •    investimenti produttivi
      •    investimenti per la tutela della salute e della sicurezza sul lavoro
      •    interventi di ristrutturazione e riorganizzazione aziendale
      •    tutela e incremento dei livelli occupazionali ed emersione del lavoro irregolare
      •    fabbisogno finanziario aggiuntivo, determinato da un insufficiente accesso al credito bancario o dalla sua contrazione. 

      Le domande di accesso alle agevolazioni, che saranno concesse mediante procedura valutativa a sportello,  potranno essere presentate esclusivamente mediante procedura informatica.
      Tutti i dettagli della misura agevolativa sono disponibili sul sito del Ministero dello sviluppo Economico nella sezione  "Incentivi impresa”
      http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/agevolazioni-per-le-imprese-gia-confiscate-o-sequestrate

      Per informazioni: Ufficio Incentivi per lo Sviluppo Economico tel. 0832-684231 -  e-mail mariarosaria.zacheo@le.camcom.it
       

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Documentazione richiesta dalla Cina per l'importazione di prodotti alimentari ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2765C71S95/Documentazione-richiesta-dalla-Cina-per-l-importazione-di--prodotti-alimentari-.htm Fri, 11 Aug 2017 00:08:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2765C71S95/Documentazione-richiesta-dalla-Cina-per-l-importazione-di--prodotti-alimentari-.htm Unioncamere informa che sta circolando presso alcune imprese un nuovo  formulario, quale certificazione richiesta dalle Autorità cinesi per l'importazione di prodotti alimentari.
      L'Ambasciata d'Italia in Cina  ha riferito che si tratta di una bozza del cosiddetto “harmon ]]>
      Unioncamere informa che sta circolando presso alcune imprese un nuovo  formulario, quale certificazione richiesta dalle Autorità cinesi per l'importazione di prodotti alimentari.
      L'Ambasciata d'Italia in Cina  ha riferito che si tratta di una bozza del cosiddetto “harmonized certificate”, un nuovo certificato che si applicherà a tutti i prodotti alimentari destinati al mercato cinese ai sensi della nuova normativa AQSIQ (General Administration of Quality Supervision, Inspection and Quarantine, organano amministrativo ministeriale cinese) introdotta nel Paese.
      Tale normativa dovrebbe entrare in vigore dal 1 ottobre p.v., ma sta ricevendo una ferma opposizione da parte di tutti i principali Paesi che esportano in Cina (inclusa l'UE) e ritengono il provvedimento “sproporzionato e ingiustificato”.  Attualmente sono in corso negoziati in seno all’Organizzazione Mondiale del Commercio per scongiurare l’introduzione di un nuovo certificato che rappresenterebbe  una ulteriore barriera non tariffaria all’ingresso nel mercato cinese.
      Inoltre, il Ministero della Salute  ha confermato che, allo stato attuale, non risulta concordato alcun modello di certificazione tra l'UE e la Cina. Nel caso in cui  si dovesse arrivare ad uno standard concordato, il documento sarà diramato alle ASL attraverso le Regioni, in quanto competenti al rilascio di tali certificazioni.
      Pertanto, si informano le imprese esportatrici di prodotti alimentari in Cina, qualora dovessero ricevere dai propri partner commerciali richieste di produzione di tali certificati, che la  certificazione in questione non è ancora in vigore, e sarà nostra cura fornire aggiornamenti non appena forniti dalle competenti  Autorità.

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Attenzione alle richieste di pagamento ingannevoli in materia di marchi registrati ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2764C71S95/Attenzione-alle-richieste-di-pagamento-ingannevoli-in-materia-di-marchi-registrati.htm Thu, 10 Aug 2017 00:08:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2764C71S95/Attenzione-alle-richieste-di-pagamento-ingannevoli-in-materia-di-marchi-registrati.htm
      Sono sempre più frequenti i tentativi di truffa ai danni di imprese e privati nel settore dei marchi di impresa, da parte di
      società che, spacciandosi per gli uffici marchi nazionali od esteri utilizzando ragioni sociali volutamente ambigue (ossia confondibili con i nomi ufficiali degli Uffici Centrali effettivamente preposti), richiedono il pagamento di somme relative a presunte tasse di registrazione.
      < ]]>

      Sono sempre più frequenti i tentativi di truffa ai danni di imprese e privati nel settore dei marchi di impresa, da parte di
      società che, spacciandosi per gli uffici marchi nazionali od esteri utilizzando ragioni sociali volutamente ambigue (ossia confondibili con i nomi ufficiali degli Uffici Centrali effettivamente preposti), richiedono il pagamento di somme relative a presunte tasse di registrazione.

      Nello specifico trattasi di società estere che, copiando i dati dei marchi pubblicati nelle banche dati ufficiali, richiedono autonomamente il pagamento di ingenti cifre di denaro per l’inserimento del marchio nella propria banca dati, priva di effetti giuridici.

      Esempio di richiesta di pagamento ingannevole



       

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ D.O.P. olio "Terra d'Otranto" - rinnovo incarico alla Camera di Commercio di Lecce ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2763C71S95/D-O-P--olio--Terra-d-Otranto----rinnovo-incarico-alla-Camera-di-Commercio-di-Lecce-.htm Thu, 10 Aug 2017 00:08:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2763C71S95/D-O-P--olio--Terra-d-Otranto----rinnovo-incarico-alla-Camera-di-Commercio-di-Lecce-.htm Si rende noto che, con decreto n. 12363 del 28.07.2017, la Camera di Commercio di Lecce è stata nuovamente designata dal Ministero delle Politiche Agricole quale autorità pubblica ad effettuare i controlli previsti per la D.O.P. olio “Terra d’Otranto”, per un ulteriore triennio a decorrere dal 28 luglio 2017.


       

      ]]>
      Si rende noto che, con decreto n. 12363 del 28.07.2017, la Camera di Commercio di Lecce è stata nuovamente designata dal Ministero delle Politiche Agricole quale autorità pubblica ad effettuare i controlli previsti per la D.O.P. olio “Terra d’Otranto”, per un ulteriore triennio a decorrere dal 28 luglio 2017.


       

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Proroga pagamento diritto annuale 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2762C71S95/Proroga-pagamento-diritto-annuale-2017.htm Wed, 02 Aug 2017 00:08:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2762C71S95/Proroga-pagamento-diritto-annuale-2017.htm  L’articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 luglio 2017 ha prorogato il termine del pagamento del primo acconto delle imposte per l’anno 2017 per i titolari di redditi di impresa.

      La scadenza del 30 giugno 2017 è stata prorogata al 20 luglio 2017. Dal 21 luglio 2017 al 20 agosto 2017 tali soggetti possono effettuare i versamenti con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse ]]>  L’articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 20 luglio 2017 ha prorogato il termine del pagamento del primo acconto delle imposte per l’anno 2017 per i titolari di redditi di impresa.

      La scadenza del 30 giugno 2017 è stata prorogata al 20 luglio 2017. Dal 21 luglio 2017 al 20 agosto 2017 tali soggetti possono effettuare i versamenti con la maggiorazione dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.
      In proposito si ricorda che l’articolo 8, comma 2, del decreto ministeriale 11 maggio 2001 n. 359 stabilisce che il diritto annuale “è versato dai contribuenti, in un'unica soluzione, con le modalità previste dal capo III del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, entro il temine previsto per il pagamento del primo acconto di tali imposte”.
      Tenuto conto di quanto sopra, la proroga stabilita con il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri sopra richiamato si trova attuazione anche al versamento del diritto annuale per l’anno 2017 effettuato dai contribuenti rientranti nell’ambito soggettivo di applicazione della norma sopra citata.
      Resta inteso che per i soggetti only Rea non rientrano nella casistica individuata dalla norma e, pertanto, rimane confermata, per tali soggetti, la scadenza del 30 giugno 2017, con la possibilità di effettuare il versamento entro il 30 luglio 2017 con la maggiorazione dello 0,40%.
      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ D. O.P. 'Patata novella di Galatina' campagna 2017-2018: proroga termine di iscrizione ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2761C71S95/D--O-P---Patata-novella-di-Galatina--campagna-2017-2018--proroga-termine-di-iscrizione.htm Tue, 01 Aug 2017 00:08:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2761C71S95/D--O-P---Patata-novella-di-Galatina--campagna-2017-2018--proroga-termine-di-iscrizione.htm  La Camera di Commercio di Lecce, quale Organismo di Controllo della D.O.P. “Patata Novella di Galatina”, informa gli Operatori e le Associazioni di categoria interessate che il Ministero delle Politiche agricole ha autorizzato la proroga al 15 settembre 2017 del termine per la presentazione delle nuove domande di a ]]>  La Camera di Commercio di Lecce, quale Organismo di Controllo della D.O.P. “Patata Novella di Galatina”, informa gli Operatori e le Associazioni di categoria interessate che il Ministero delle Politiche agricole ha autorizzato la proroga al 15 settembre 2017 del termine per la presentazione delle nuove domande di adesione, di cui al punto 6.2.1 del vigente Dispositivo di controllo 

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Cresce, ma lentamente, il tessuto imprenditoriale salentino nel trimestre aprile-giugno 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2760C71S95/Cresce--ma-lentamente--il-tessuto-imprenditoriale-salentino-nel-trimestre-aprile-giugno-2017.htm Wed, 26 Jul 2017 00:07:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2760C71S95/Cresce--ma-lentamente--il-tessuto-imprenditoriale-salentino-nel-trimestre-aprile-giugno-2017.htm

      In crescita il numero delle imprese salentine, ma con un passo più lento rispetto al medesimo  periodo dello scorso anno. Tra aprile e giugno le nuove imprese sono state 1.468 (contro le 1.624 di un anno fa), le cessazioni 770 ( contro 865) e il saldo si è attestato a 698 imprese in più rispetto marzo (nel 2016 erano 759). Lo stock delle imprese registrate al 30 giugno è pari a 72.694 con un tasso di crescita dello 0,97%, che colloca la provincia di Lecce al primo posto sia in ambito regionale che nazionale, tra tutte le province italiane.
      La crescita del tessuto imprenditoriale salentino certamente è un segnale incoraggiante –
      commenta il Presidente dell’Ente camerale, Alfredo Prete – ma occorre accompagnarne la crescita delle nuove realtà imprenditoriali affinché possano svilupparsi in maniera solida  e sopravvivere alla concorrenza.  Il sistema camerale in questa direzione è impegnato a fondo, anche in virtù degli indirizzi della riforma delle Camere di Commercio, che ci ha affidato funzioni specifiche in tema di creazione di impresa e start up. Un impegno che intendiamo portare avanti intensificando i nostri sforzi per sostenere nel concreto la crescita del nostro sistema produttivo, puntando alla diffusione della cultura e dell’utilizzo delle tecnologie digitali”

      Leggi tutto

       

      ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Chiusura sede di Casarano dal 16 al 25 agosto ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2758C71S95/Chiusura-sede-di-Casarano-dal-16-al-25-agosto-.htm Tue, 25 Jul 2017 00:07:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2758C71S95/Chiusura-sede-di-Casarano-dal-16-al-25-agosto-.htm La sede decentrata di Casarano rimarrà chiusa dal 16 al 25 agosto p.v. I servizi per i quali non è possibile fruire di una piattaforma telematica o altra modalità, saranno garantiti presso la sede dello Sportello Unificato per le Imprese di Viale Gallipoli, 41 a Lecce.

      ]]>
      La sede decentrata di Casarano rimarrà chiusa dal 16 al 25 agosto p.v. I servizi per i quali non è possibile fruire di una piattaforma telematica o altra modalità, saranno garantiti presso la sede dello Sportello Unificato per le Imprese di Viale Gallipoli, 41 a Lecce.

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Uffici della Camera di Commercio chiusi il 14 agosto ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2759C71S95/Uffici-della-Camera-di-Commercio-chiusi-il-14-agosto-.htm Tue, 25 Jul 2017 00:07:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2759C71S95/Uffici-della-Camera-di-Commercio-chiusi-il-14-agosto-.htm Lunedì  14 agosto gli uffici della Camera di Commercio di Lecce e della sede decentrata di Casarano rimarranno chiusi. Anche gli uffici dell' ASSRI, l' azienda speciale dell'Ente,  resteranno chiusi, unitamente allo Sportello telefonico. La chiusura è dovuta alla prevedibile minore affluenza di utenti, come riscontrato negli anni pregressi in situazioni analoghe, in considerazione del "ponte" ]]> Lunedì  14 agosto gli uffici della Camera di Commercio di Lecce e della sede decentrata di Casarano rimarranno chiusi. Anche gli uffici dell' ASSRI, l' azienda speciale dell'Ente,  resteranno chiusi, unitamente allo Sportello telefonico. La chiusura è dovuta alla prevedibile minore affluenza di utenti, come riscontrato negli anni pregressi in situazioni analoghe, in considerazione del "ponte" di ferragosto.

      Si è valutato che la chiusura degli uffici in tali occasioni è un'efficace azione di contenimento dei costi, contenimento previsto  dalle vigenti previsioni normative, cui l'Ente deve attenersi, in considerazione della drastica riduzione delle entrate relative al pagamento del diritto annuale  da parte delle imprese, pari al 50% per l'anno 2017.

      L'utenza può fruire dei servizi camerali tramite le piattaforme telematiche raggiungibili attraverso il sito www.le.camcom.gov.it; inoltre l'invio di comunicazioni, documenti, ecc.  può essere effettuato  tramite PEC: cciaa@le.legalmail.camcom.it

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Al via il "cassetto digitale dell'imprenditore": impresa.italia.it ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2757C71S95/Al-via-il--cassetto-digitale-dell-imprenditore---impresa-italia-it.htm Mon, 24 Jul 2017 00:07:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2757C71S95/Al-via-il--cassetto-digitale-dell-imprenditore---impresa-italia-it.htm Avere sotto controllo le informazioni sulla propria azienda in qualunque momento accedendo da smartphone e tablet in modo facile, sicuro e veloce. E’ questo lo scenario che da oggi si apre ai 10 milioni di cittadini-imprenditori italiani  attraverso il servizio impresa.italia.it, una piattaforma online - realizzata da InfoCamere per conto delle Camere di commercio - con cui ogni imprenditore potrà accedere senza oneri alle in ]]> Avere sotto controllo le informazioni sulla propria azienda in qualunque momento accedendo da smartphone e tablet in modo facile, sicuro e veloce. E’ questo lo scenario che da oggi si apre ai 10 milioni di cittadini-imprenditori italiani  attraverso il servizio impresa.italia.it, una piattaforma online - realizzata da InfoCamere per conto delle Camere di commercio - con cui ogni imprenditore potrà accedere senza oneri alle informazioni e ai documenti ufficiali della propria impresa.

      impresa.italia.it, è la nuova piattaforma, punto di contatto tra imprenditore e Pubblica Amministrazione che si incardina nei 3 aspetti essenziali del futuro ecosistema del Paese: identità digitale, anagrafe nazionale di impresa, implementazione di servizio secondo linee guida governative.

      impresa.italia.it sarà in grado di ospitare servizi che altre Amministrazioni vorranno destinare alla platea degli imprenditori.
      Il nuovo servizio è il punto di accesso in mobilità ad informazioni e documenti, ufficiali e aggiornati in tempo reale, della propria impresa: da visure, atti e bilanci dal Registro delle Imprese sino al fascicolo informatico e alle pratiche presentate presso i Suap, gli Sportelli Unici delle Attività Produttive.
      L’imprenditore può inoltre consultare presentazioni (documenti, filmati, …) ed altre informazioni che, spontaneamente, la nuova generazione di imprese digitali - oltre 8mila startup e PMI innovative - ha inserito sul portale startup.registroimprese.it per una promozione in chiave “social”.
      Volano dell’iniziativa sul territorio, per raggiungere in modo capillare e diffuso le PMI, saranno le Camere di Commercio che daranno presto il via ad una serie di incontri con il tessuto imprenditoriale locale, dedicati ad approfondire le funzionalità di questo innovativo strumento di lavoro per l’imprenditore e le opportunità di crescita legate all’utilizzo dei servizi digitali delle Camere di Commercio, già a disposizione delle imprese.
      Questa ulteriore iniziativa che prende il via,  è infatti una tappa del percorso di semplificazione e innovazione intrapreso dal sistema camerale da diversi anni, in linea ed a sostegno della Agenda Digitale italiana e di quella europea. Un’azione di servizio che opera in una prospettiva di alfabetizzazione digitale delle imprese e che verrà ulteriormente rafforzata attraverso la costituzione dei Punti Impresa Digitale per l’accesso al mercato, previsti dal Piano Nazionale Industria 4.0 e affidati alle Camere di Commercio.

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Verifica periodica delle bilance: sospeso il servizio fino al 1° settembre ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2756C71S95/Verifica-periodica-delle-bilance--sospeso-il-servizio-fino-al-1--settembre-.htm Mon, 24 Jul 2017 00:07:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2756C71S95/Verifica-periodica-delle-bilance--sospeso-il-servizio-fino-al-1--settembre-.htm Si avvisa la gentile utenza che dal 31 luglio all'1 settembre è sospeso il servizio di verificazione periodica delle bilance presso la sede camerale. Il servizio riprenderà, con le consuete modalità, a partire dal 5 settembre.
       

      ]]>
      Si avvisa la gentile utenza che dal 31 luglio all'1 settembre è sospeso il servizio di verificazione periodica delle bilance presso la sede camerale. Il servizio riprenderà, con le consuete modalità, a partire dal 5 settembre.
       

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Progetto Chamber Mentoring for International Growth ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2744C71S95/Progetto-Chamber-Mentoring-for-International-Growth.htm Wed, 05 Jul 2017 00:07:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2744C71S95/Progetto-Chamber-Mentoring-for-International-Growth.htm La Camera di Commercio di Lecce, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana di Barcellona, ha aderito al progetto “Chamber Mentoring for International Growth”. Il progetto, promosso da Unioncamere e coordinato da Assocamerestero, offre ad un gruppo selezionato di imprese italiane l’opportunità di beneficiare gratuitamente del supporto di un Mentor ovvero un esperto rappresentato da un qualificato manager o d ]]> La Camera di Commercio di Lecce, in collaborazione con la Camera di Commercio Italiana di Barcellona, ha aderito al progetto “Chamber Mentoring for International Growth”. Il progetto, promosso da Unioncamere e coordinato da Assocamerestero, offre ad un gruppo selezionato di imprese italiane l’opportunità di beneficiare gratuitamente del supporto di un Mentor ovvero un esperto rappresentato da un qualificato manager o da un imprenditore di successo di origini italiane operante all’estero. Le imprese della provincia di Lecce operanti nei settori Logistica, Farmaceutica, Design e Automotive sono invitate a presentare la propria candidatura entro  il 31 luglio p.v. tramite la compilazione del modulo  accessibile online sul sito www.chambermentoring.it.  Le candidature trasmesse con modalità differenti non saranno accettate. La selezione finale delle aziende che beneficeranno dell’attività di mentoring sarà effettuata dai Mentor spagnoli ciascuno dei quali sceglierà l’azienda italiana che intenderà seguire. Le imprese che saranno scelte riceveranno la comunicazione da parte della Camera di Commercio di Lecce. Le imprese selezionate e i relativi Mentor dialogheranno a distanza da ottobre 2017 a maggio 2018 con un piano di lavoro che potrà riguardare aspetti produttivi, commerciali, o organizzativi nel mercato e negli ambiti di cui il mentor è esperto.

      Info  Servizio Promozione  tel.0832/684232- 245- 231

      Sintesi del progetto

      Istruzioni per la compilazione del modulo di candidatura
       

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Online la nuova versione di www.impresainungiorno.gov.it: a quota 48.000 le pratiche dei Suap della Camera Commercio di Lecce ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2743C71S95/Online-la-nuova-versione-di-www-impresainungiorno-gov-it--a-quota-48-000-le-pratiche--dei--Suap-della-Camera--Commercio-di-Lecce.htm Tue, 04 Jul 2017 00:07:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2743C71S95/Online-la-nuova-versione-di-www-impresainungiorno-gov-it--a-quota-48-000-le-pratiche--dei--Suap-della-Camera--Commercio-di-Lecce.htm

      Quasi 48.000 le pratiche transitate telematicamente dagli Sportelli unici per le attività produttive gestiti dai Comuni salentini in collaborazione con la Camera di commercio di Lecce. L’Ente camerale leccese è al primo  posto in Puglia per numero di  pratiche gestite: basti pensare che nel primo semestre di quest’anno  su 15.364 pratiche riconducibili alla regione Puglia, ben 9.603 (63%) sono lavorate dalla Camera di Commercio di Lecce. Attualmente sono 96 su 97  i Comuni che hanno deciso di avvalersi della Camera di commercio di Lecce utilizzando i servizi digitali della piattaforma camerale per facilitare le imprese nell’adempimento delle pratiche amministrative necessarie per avviare o gestire un’attività.  Da circa un anno, inoltre, si è aggiunta  anche la ASL di Lecce per quanto attiene i procedimenti notifica di impresa alimentare (c.d. SCIA sanitaria).

      “La Camera di Commercio di Lecce, ha da sempre creduto nella diffusione della piattaforma SUAP camerale al fine di uniformare i procedimenti e la modulistica, creando una  maggiore efficienza verso il sistema delle imprese e garantendo il proprio sostengo in termini di risorse umane e finanziarie appositamente dedicate”. Dichiara  il Presidente dell’Ente Alfredo Prete, che aggiunge “La digitalizzazione è  una delle nuove competenze assegnateci dalla recente riforma delle Camere di commercio per accelerare il processo di modernizzazione in corso e l’Ente da me presieduto è sempre più impegnato  su tale strada, con l’obiettivo di snellire gli adempimenti burocratici delle imprese  rendendole  più competitive attraverso l’utilizzo di strumenti digitali. I risultati di eccellenza evidenziati dai report periodici elaborati da InfoCamere, attestano che la provincia di Lecce è stata sempre tra le prime a livello nazionale, e la prima in Puglia,  per numero di procedimenti telematici SUAP avviati e gestiti. Tali risultati evidenziano come il percorso intrapreso dall’Ente camerale  stia dando i frutti programmati”

      La nuova versione della piattaforma www.impresainungiorno.gov.it,  è ancora più semplice e immediata nell’utilizzo e consente, tra l’altro, di navigare in modo agevole in tre diverse sezioni che hanno al centro: l’Impresa e il Comune, per conoscere a cosa servono i Suap e fare seguito agli adempimenti; l’Impresa e la Pa centrale, per adempiere agli altri obblighi amministrativi della pubblica amministrazione; l’Impresa e l’Europa, per ottenere informazioni e assistenza, anche in lingua inglese, qualora si intenda operare in uno dei paesi dell’Unione europea. La rinnovata veste grafica del portale è coerente con le indicazioni dell’Agid per i siti della Pa ed è disponibile anche sui dispositivi mobili.

      Tra le ultime iniziative di sviluppo, si segnala l'attivazione di un innovativo “servizio di presidio ed assistenza delle scrivanie SUAP”, in favore dei Comuni che volessero avvalersi di un ulteriore supporto della CCIAA di Lecce per essere coadiuvati nella gestione quotidiana delle rispettive scrivanie virtuali, al quale già 7 Comuni hanno prontamente aderito.

       

      ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Esami di idoneità all'esercizio del servizio di taxi e noleggio con conducente ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2742C71S95/Esami-di-idoneita-all-esercizio-del-servizio-di-taxi-e--noleggio-con-conducente.htm Thu, 29 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2742C71S95/Esami-di-idoneita-all-esercizio-del-servizio-di-taxi-e--noleggio-con-conducente.htm Pubblicati gli esiti degli esami di idoneità all'esercizio del servizio di taxi e  noleggio con conducente  che si sono svolti il 28 giugno scorso.

      Scarica l'elenco

      ]]>
      Pubblicati gli esiti degli esami di idoneità all'esercizio del servizio di taxi e  noleggio con conducente  che si sono svolti il 28 giugno scorso.

      Scarica l'elenco

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ E-commerce: un negozio aperto sempre e ovunque ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2741C71S95/E-commerce--un-negozio-aperto-sempre-e-ovunque-.htm Tue, 20 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2741C71S95/E-commerce--un-negozio-aperto-sempre-e-ovunque-.htm Prossimo appuntamento con Eccellenze in digitale, il progetto nazionale di Google e Unioncamere, martedì 4 luglio ore 10.30. "E-commerce: un negozio aperto sempre e ovunque" è l'argomento del seminario.  Il relatore,  Simone Intermite, illustrerà i seguenti punti:

      • E-commerce: cosa significa?
      • Componenti fondamentali per realizzare correttamente un e-commerce
      • Prossimo appuntamento con Eccellenze in digitale, il progetto nazionale di Google e Unioncamere, martedì 4 luglio ore 10.30. "E-commerce: un negozio aperto sempre e ovunque" è l'argomento del seminario.  Il relatore,  Simone Intermite, illustrerà i seguenti punti:

        • E-commerce: cosa significa?
        • Componenti fondamentali per realizzare correttamente un e-commerce
        • Preparare il tuo business alla vendita on-line
        • La scelta  della piattaforma e dei fornitori giusti
        • Analisi del traffico su e-commerce, strumenti e metodologia

        Partecipa e iscriviti

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ Missione in Italia di operatori iraniani della regione di Mashad - Roma 11 luglio 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2740C71S95/Missione-in-Italia-di-operatori-iraniani-della-regione-di-Mashad----Roma-11-luglio-2017.htm Tue, 20 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2740C71S95/Missione-in-Italia-di-operatori-iraniani-della-regione-di-Mashad----Roma-11-luglio-2017.htm  La Camera di Commercio e Industria Italo iraniana, in collaborazione con l'Ambasciata dell'Iran a Roma,  organizza una incoming mission di operatori della Regione di Mashad (Razavi Khorasan), guidata dal Direttore Generale regionale del Ministero dell'Industria e Commercio dell'Iran.
        L'evento si terrà a Roma l'11 luglio p.v., presso la sede di Unioncamere (Piazza Sallustio 21), a partire dalle ore 14.30.
        ]]>
         La Camera di Commercio e Industria Italo iraniana, in collaborazione con l'Ambasciata dell'Iran a Roma,  organizza una incoming mission di operatori della Regione di Mashad (Razavi Khorasan), guidata dal Direttore Generale regionale del Ministero dell'Industria e Commercio dell'Iran.
        L'evento si terrà a Roma l'11 luglio p.v., presso la sede di Unioncamere (Piazza Sallustio 21), a partire dalle ore 14.30.
        L'incontro prevede una sessione plenaria, durante la quale, oltre ad un aggiornamento sulle Linee Guida  italiane per operazioni finanziarie con l'Iran proposte dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, è previsto un Focus sulle opportunità di collaborazione industriale e commerciale della Regione del Razavi Khorasan con le imprese italiane.
        Dopo la sessione plenaria, sono previsti btob (16.00/17.30 circa) con le aziende e le istituzioni presenti nella delegazione.
        Gli interessati possono  inviare l' adesione a: info@ccii.it entro e non oltre il 5 luglio p.v., precisando il nominativo delle aziende e/o istituzioni iraniane che si desidera incontrare durante la sessione dei btob.
        Lo Sportello per l’Internazionalizzazione della Camera di Commercio è a disposizione per fornire alle imprese servizi di primo orientamento, assistenza e informazioni specialistiche legate alle attività con l’estero. (e- mail: internazionalizzazione@le.camcom.it; tel. 0832/684245 – 232- 231 – 332)

        Scarica il programma
         

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Seminario "Entrefish" - Sala Conferenze 22 giugno 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2739C71S95/Seminario--Entrefish----Sala-Conferenze-22-giugno-2017.htm Tue, 20 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2739C71S95/Seminario--Entrefish----Sala-Conferenze-22-giugno-2017.htm Il 22 giugno p.v. verrà presentato nella Sala Conferenze dell'Ente Camerale "Entrefish", un progetto co-finanziato dalla Commissione UE - EASME (Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie Imprese), nell’ambito dell’ Avviso “Blue Careers”, che mira a favorire l’occupazione per lo sviluppo della “Blue Economy”, rafforzando le competenze per l'innovazione sostenibile nelle piccole i ]]> Il 22 giugno p.v. verrà presentato nella Sala Conferenze dell'Ente Camerale "Entrefish", un progetto co-finanziato dalla Commissione UE - EASME (Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie Imprese), nell’ambito dell’ Avviso “Blue Careers”, che mira a favorire l’occupazione per lo sviluppo della “Blue Economy”, rafforzando le competenze per l'innovazione sostenibile nelle piccole imprese della pesca  e dell'acquacoltura, formando imprenditori e lavoratori e avvicinando i giovani laureandi e laureati in biologia ed economia al lavoro in questi settori. Entrefish verra’ realizzato a Lecce e a Marsiglia, tra marzo 2017 e febbraio 2019, da una partnership composta da: Istituto Guglielmo Tagliacarne, Camera di Commercio di Lecce e Azienda speciale ASSRI, DINTEC – Consorzio per l’innovazione tecnologica s.c.r.l., UNIMAR Società cooperativa, Di.S.Te.B.A. (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali) e DSE (Dipartimento di Scienze dell’Economia) dell’Universita’ del Salento, CCIF - Camera di Commercio italiana per la Francia di
        Marsiglia, Arcadia Consulting Srl.

        Il progetto Entrefish offre gratuitamente:

        - A imprenditori e lavoratori della pesca e dell’acquacoltura

        •  un corso specialistico di 80 ore in aula, realizzato da esperti del settore, in materia di: normativa ambientale, sicurezza,    controlli,gestione aziendale, marketing e comunicazione
        •  la possibilità di cimentarsi in un business game: un gioco virtuale per misurare le proprie competenze professionali
        •  la partecipazione alla definizione di un concreto progetto di sviluppo in collaborazione con giovani laureati
        •  l’opportunita’ di ospitare un tirocinante laureando in biologia o economia
        •  una rete di contatti con esperti ed altre aziende del settore.

        - A giovani laureandi e laureati in biologia ed economia

        •  un corso professionalizzante di 100 ore (aula + e-learning) in materia di normativa ambientale, sicurezza, controlli, gestione aziendale, marketing e comunicazione nella pesca e dell’acquacoltura
        • la possibilita’ di cimentarsi in un business game: un gioco virtuale per misurare le proprie competenze, concretamente spendibili in azienda
        • la partecipazione alla definizione di un concreto progetto di sviluppo in collaborazione con imprese del settore
        • una rete di contatti con esperti ed aziende
        • l’opportunità (solo per i laureandi biologia o economia) di svolgere un tirocinio in un’ azienda del settore

         

        La partecipazione all'evento è gratuita. La scheda di adesione deve essere inviata entro il 19 giugno p.v.

        Scarica il programma e la scheda di adesione

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Bando voucher fiere:approvate le graduatorie ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2737C71S95/Bando-voucher-fiere-approvate-le-graduatorie.htm Mon, 19 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2737C71S95/Bando-voucher-fiere-approvate-le-graduatorie.htm La Sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia informa che con AD n. 31 del 31/05/2017 sono state approvate le graduatorie relative al Bando per l’erogazione di voucher a favore dei processi di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese (MPMI)  pugliesi.

        Le graduatorie sono consultabili al seguente link:
        http://www.internazionalizzazione.regione.puglia.it/web/guest/notizie/-/asset_publisher/ZenPaFpQyJa3/content/bando-voucher-fiere-approvate-le-graduatorie

        ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Valorizzazione ed internazionalizzazione del prodotto agroalimentare pugliese - Bari 28 giugno- 1 luglio ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2738C71S95/Valorizzazione-ed-internazionalizzazione-del-prodotto-agroalimentare-pugliese---Bari-28-giugno--1-luglio-.htm Mon, 19 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2738C71S95/Valorizzazione-ed-internazionalizzazione-del-prodotto-agroalimentare-pugliese---Bari-28-giugno--1-luglio-.htm La Camera di Commercio Italo Orientale propone un’importante opportunità alle aziende del settore vitivinicolo ed agroalimentare, consentendo loro di incontrare circa 20 selezionati buyers interessati alle produzioni pugliesi di qualità.
        Dal 28 giugno al 1° luglio a Bari si terranno i btob durante i quali gli imprenditori potranno incontrare i buyer per mostrare la loro realtà produttiva.
         I p ]]>
        La Camera di Commercio Italo Orientale propone un’importante opportunità alle aziende del settore vitivinicolo ed agroalimentare, consentendo loro di incontrare circa 20 selezionati buyers interessati alle produzioni pugliesi di qualità.
        Dal 28 giugno al 1° luglio a Bari si terranno i btob durante i quali gli imprenditori potranno incontrare i buyer per mostrare la loro realtà produttiva.
         I prodotti di interesse sono:
        •     Vini di fascia medio bassa
        •     Vini di fascia medio alta
        •     Vini di fascia alta
        •     Prodotti alimentari di accompagnamento al vino
        •     Olive da tavola
        •     Conserve (salate)
        •     Formaggi
        •     Salumi
        •     Olio
        •     Cioccolata
        •     Dolci e frutta secca
        •     Gelati pronti (no materie prime).
             

        Si precisa, inoltre, che un buyer è interessato ad investire in una cantina acquistando o compartecipando alla produzione e valuterà eventuali investimenti in realtà produttive agroalimentari.  
        Per motivi logistici saranno inserite negli incontri con i buyer solo ed esclusivamente le prime 25 imprese, in ordine di adesione, che compileranno la documentazione richiesta (come da istruzioni nella scheda di adesione. Si specifica, su espressa desiderio dei buyers, saranno ammessi solo i produttori e non distributori/rappresentanti e simili. L’adesione  dovrà pervenire entro le ore 20.00 del 19 giugno 2017 all'indirizzo info@ccio.it e in cc ad amministrazione@ccio.it
        Si ricorda che lo Sportello per l’Internazionalizzazione della Camera di Commercio è a disposizione per fornire alle imprese servizi di primo orientamento, assistenza e informazioni specialistiche legate alle attività con l’estero. (e- mail: internazionalizzazione@le.camcom.it; tel. 0832/684245 – 232- 231 – 332)
         

        Scheda di adesione

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Informativa per i Confidi della provincia di Lecce ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2736C71S95/Informativa-per-i-Confidi-della-provincia-di-Lecce.htm Fri, 16 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2736C71S95/Informativa-per-i-Confidi-della-provincia-di-Lecce.htm Informiamo i Confidi della provincia di Lecce che, a seguito della riforma del sistema camerale introdotta dal D. Lgs n. 219 del 25.11.2016, è temporaneamente sospesa per l'anno 2017 l'erogazione dei contributi ai Confidi. A causa della riorganizzazione delle strutture e dei compiti imposti dalla citata 'Riforma' tuttora in itinere non è stato possibile destinare risorse per tale finalità, stante l'abrogazione del comma 2 ]]> Informiamo i Confidi della provincia di Lecce che, a seguito della riforma del sistema camerale introdotta dal D. Lgs n. 219 del 25.11.2016, è temporaneamente sospesa per l'anno 2017 l'erogazione dei contributi ai Confidi. A causa della riorganizzazione delle strutture e dei compiti imposti dalla citata 'Riforma' tuttora in itinere non è stato possibile destinare risorse per tale finalità, stante l'abrogazione del comma 2 lettera c dell'art. 2 della Legge 580/93 che concerne il sostegno al credito. A causa della mancanza di risorse disponibili per l'annualità in corso sarà quindi sospesa l'applicazione del Regolamento in materia, approvato con deliberazione del Consiglio Camerale n.7/2009.

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Orario estivo degli uffici camerali ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2735C71S95/Orario-estivo-degli-uffici-camerali.htm Wed, 14 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2735C71S95/Orario-estivo-degli-uffici-camerali.htm Dal 19 giugno al 15 settembre  l'orario di apertura al pubblico degli uffici camerali  sarà il seguente:

        dal lunedì al venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 12.00

        Per tutto il periodo estivo l'apertura pomeridiana del martedì pomeriggio è  sospesa

        ]]>
        Dal 19 giugno al 15 settembre  l'orario di apertura al pubblico degli uffici camerali  sarà il seguente:

        dal lunedì al venerdì: dalle ore 9.00 alle ore 12.00

        Per tutto il periodo estivo l'apertura pomeridiana del martedì pomeriggio è  sospesa

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Attenzione alle truffe: bollettini ingannevoli inviati agli utenti della Camera di Commercio ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2734C71S95/Attenzione-alle-truffe--bollettini-ingannevoli-inviati-agli-utenti-della-Camera-di-Commercio.htm Fri, 09 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2734C71S95/Attenzione-alle-truffe--bollettini-ingannevoli-inviati-agli-utenti-della-Camera-di-Commercio.htm Informiamo gli utenti che periodicamente, spesso in occasione dell'iscrizione al Registro delle Imprese o nel periodo di versamento del diritto annuale, vengono spediti alle imprese dei bollettini di pagamento ingannevoli con diciture che possono far credere di essere inviati dalla Camera di Commercio.

        Si tratta di iniziative commerciali private, del tutto estranee all'attività istituzionale della Camera di Commercio di Lecce e ]]> Informiamo gli utenti che periodicamente, spesso in occasione dell'iscrizione al Registro delle Imprese o nel periodo di versamento del diritto annuale, vengono spediti alle imprese dei bollettini di pagamento ingannevoli con diciture che possono far credere di essere inviati dalla Camera di Commercio.

        Si tratta di iniziative commerciali private, del tutto estranee all'attività istituzionale della Camera di Commercio di Lecce e i versamenti di denaro richiesti sono relativi all'adesione di una proposta commerciale, finalizzata all'inclusione del nominativo dell'impresa in siti internet o cataloghi.

        Esempi di diciture:
        •    registro telematico imprese....riservato agli iscritti alla Camera di Commercio....
        •    casellario unico telematico imprese ... rilascio certificato di adesione con codice di attribuzione..
        •    proposta di inclusione nell'elenco delle ditte....
        •    registrazione marchi/brevetti in database privati
        •    iscrizione al portale....riservato alle ditte iscritte a camera di commercio, industria, agricoltura ed artigianato (cciaa)
        •    rilascio certificato di adesione con codice di attribuzione
         
        Ricordiamo che il diritto annuale, tributo che le imprese iscritte al Registro delle Imprese pagano annualmente, può essere versato tramite il modello per il pagamento delle imposte sui redditi F24 oppure pagato telematicamente tramite la nuova piattaforma online PagoPA e non tramite bonifico bancario o bollettino postale. Il termine per questo pagamento coincide con quello per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi.

        L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha considerato queste iniziative come PUBBLICITÀ INGANNEVOLE in quanto chi le organizza non è in alcun modo collegato alle Camere di Commercio e svolge attività di pubblicazione e vendita di riviste e fogli informativi per fini di lucro. Gli utenti possono segnalare tali iniziative all'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato   AGCM Tutela del Consumatore: http://www.agcm.it/consumatore.html

        La raccomandazione in questi casi o simili è di prestare la massima attenzione e di verificare l'attendibilità della richiesta scrivendo all'indirizzo di posta elettronica cameradicommercio@le.camcom.it

         

        ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Importi diritto annuale 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2733C71S95/Importi-diritto-annuale-2017.htm Fri, 09 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2733C71S95/Importi-diritto-annuale-2017.htm Pubblicati gli importi da versare per l’anno 2017  dalle imprese iscritte nella sezione ordinaria e nella sezione ordinaria e nella sezione speciale del Registro delle imprese.
      Gli importi tengono conto della maggiorazione del 20% prevista dal Decreto del Ministro dello Sviluppo Economico del 22.05.2017 e destinata al finanziamento dei progetti strategici  “Impresa digitale” e “Servizi di orientamento al lavoro e alle professioni”, finalizzati a rafforzare le capacità competitive del sistema produttivo salentino.
      ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Il vino nel regime delle accise:la produzione e il deposito. Misure della Regione Puglia a sostegno del settore ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2731C71S95/Il-vino-nel-regime-delle-accise-la-produzione-e-il-deposito--Misure-della-Regione-Puglia-a-sostegno-del-settore.htm Mon, 05 Jun 2017 00:06:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2731C71S95/Il-vino-nel-regime-delle-accise-la-produzione-e-il-deposito--Misure-della-Regione-Puglia-a-sostegno-del-settore.htm Lunedì 12 giugno  si terrà un incontro su "Il vino nel regime delle accise: la produzione e il deposito. Misure della Regione Puglia a sostegno del settore", organizzato dalla Camera di Commercio con la collaborazione dell'Agenzia delle Dogane e dei monopoli.

      L'obiettivo è quello di informare le imprese del settore sulle accise del settore vinicolo oltre che delle opportunità.

      Dopo i s ]]> Lunedì 12 giugno  si terrà un incontro su "Il vino nel regime delle accise: la produzione e il deposito. Misure della Regione Puglia a sostegno del settore", organizzato dalla Camera di Commercio con la collaborazione dell'Agenzia delle Dogane e dei monopoli.

      L'obiettivo è quello di informare le imprese del settore sulle accise del settore vinicolo oltre che delle opportunità.

      Dopo i saluti del Segretario Generale della Camera di Commercio, Francesco De Giorgio, del Direttore dell'Ufficio delle Dogane di Taranto e di Lecce, dr. Pasquale Coletta, seguiranno gli interventi dell'ing. Nicola Talamo, delegato Posizione Organizzativa territoriale di Lecce, dell'ing. Pasqualino Lucia, Responsabile Area Verifiche e Controlli Antifrode dell'Ufficio delle Dogane di Lecce e del dr. Giuseppe Marti, Dirigente Servizio Filiere Agroalimentari della Regione Puglia.

      Scarica il programma e la scheda di adesione

      ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Seminario "Entrefish" - Sala Conferenze 22 giugno 2017 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2729C71S95/Seminario--Entrefish----Sala-Conferenze-22-giugno-2017.htm Tue, 30 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2729C71S95/Seminario--Entrefish----Sala-Conferenze-22-giugno-2017.htm Il 22 giugno p.v. verrà presentato nella Sala Conferenze dell'Ente Camerale "Entrefish", un progetto co-finanziato dalla Commissione UE - EASME (Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie Imprese), nell’ambito dell’ Avviso “Blue Careers”, che mira a favorire l’occupazione per lo sviluppo della “Blue Economy”, rafforzando le competenze per l'innovazione sostenibile nelle piccole impres ]]> Il 22 giugno p.v. verrà presentato nella Sala Conferenze dell'Ente Camerale "Entrefish", un progetto co-finanziato dalla Commissione UE - EASME (Agenzia Esecutiva per le Piccole e Medie Imprese), nell’ambito dell’ Avviso “Blue Careers”, che mira a favorire l’occupazione per lo sviluppo della “Blue Economy”, rafforzando le competenze per l'innovazione sostenibile nelle piccole imprese della pesca  e dell'acquacoltura, formando imprenditori e lavoratori e avvicinando i giovani laureandi e laureati in biologia ed economia al lavoro in questi settori. Entrefish verra’ realizzato a Lecce e a Marsiglia, tra marzo 2017 e febbraio 2019, da una partnership composta da: Istituto Guglielmo Tagliacarne, Camera di Commercio di Lecce e Azienda speciale ASSRI, DINTEC – Consorzio per l’innovazione tecnologica s.c.r.l., UNIMAR Società cooperativa, Di.S.Te.B.A. (Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali) e DSE (Dipartimento di Scienze dell’Economia) dell’Universita’ del Salento, CCIF - Camera di Commercio italiana per la Francia di
      Marsiglia, Arcadia Consulting Srl.

      Il progetto Entrefish offre gratuitamente:

      - A imprenditori e lavoratori della pesca e dell’acquacoltura

      •  un corso specialistico di 80 ore in aula, realizzato da esperti del settore, in materia di: normativa ambientale, sicurezza,    controlli,gestione aziendale, marketing e comunicazione
      •  la possibilità di cimentarsi in un business game: un gioco virtuale per misurare le proprie competenze professionali
      •  la partecipazione alla definizione di un concreto progetto di sviluppo in collaborazione con giovani laureati
      •  l’opportunita’ di ospitare un tirocinante laureando in biologia o economia
      •  una rete di contatti con esperti ed altre aziende del settore.

      - A giovani laureandi e laureati in biologia ed economia

      •  un corso professionalizzante di 100 ore (aula + e-learning) in materia di normativa ambientale, sicurezza, controlli, gestione aziendale, marketing e comunicazione nella pesca e dell’acquacoltura
      • la possibilita’ di cimentarsi in un business game: un gioco virtuale per misurare le proprie competenze, concretamente spendibili in azienda
      • la partecipazione alla definizione di un concreto progetto di sviluppo in collaborazione con imprese del settore
      • una rete di contatti con esperti ed aziende
      • l’opportunità (solo per i laureandi biologia o economia) di svolgere un tirocinio in un’ azienda del settore

       

      La partecipazione all'evento è gratuita. La scheda di adesione deve essere inviata entro il 19 giugno p.v.

      Scarica il programma e la scheda di adesione

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Sessione di esami di idoneità all'esercizio del servizio di taxi e noleggio con conducente ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2728C71S95/Sessione-di-esami-di-idoneita-all-esercizio-del-servizio-di-taxi-e-noleggio-con-conducente.htm Mon, 29 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2728C71S95/Sessione-di-esami-di-idoneita-all-esercizio-del-servizio-di-taxi-e-noleggio-con-conducente.htm La prova d'esame di idoneità all'esercizio del servizio di taxi e noleggio con conducente si svolgerà in data 28 giugno 2017 alle ore 10 presso l'Aula Magna del Museo Castromediano sito a Lecce in Viale Gallipoli n. 28.

      Ai fini della partecipazione all'esame è necessario presentarsi con un documento di identità valido. I candidati ammessi riceveranno relativo avviso di convocazione.

      ]]>
      La prova d'esame di idoneità all'esercizio del servizio di taxi e noleggio con conducente si svolgerà in data 28 giugno 2017 alle ore 10 presso l'Aula Magna del Museo Castromediano sito a Lecce in Viale Gallipoli n. 28.

      Ai fini della partecipazione all'esame è necessario presentarsi con un documento di identità valido. I candidati ammessi riceveranno relativo avviso di convocazione.

      ]]>
      redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
      <![CDATA[ Eccellenze in Digitale: martedì 6 giugno il quarto seminario rivolto alle PMI salentine ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2727C71S95/Eccellenze-in-Digitale--martedi--6-giugno-il-quarto-seminario-rivolto-alle-PMI-salentine.htm Tue, 23 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2727C71S95/Eccellenze-in-Digitale--martedi--6-giugno-il-quarto-seminario-rivolto-alle-PMI-salentine.htm Nuovo appuntamento con Eccellenze in Digitale, martedì 6 giugno si terrà nella Sala Conferenze dell'Ente camerale il quarto seminario dal titolo  "SEO e SEM: il connubio per posizionarti sui motori di ricerca e farti pubblicità online".  Simone Intermite, relatore del seminario, illustrerà i seguenti argomenti:

      • I motori di ricerca e l loro funzionamento
      • Cos'&egrav ]]> Nuovo appuntamento con Eccellenze in Digitale, martedì 6 giugno si terrà nella Sala Conferenze dell'Ente camerale il quarto seminario dal titolo  "SEO e SEM: il connubio per posizionarti sui motori di ricerca e farti pubblicità online".  Simone Intermite, relatore del seminario, illustrerà i seguenti argomenti:

        • I motori di ricerca e l loro funzionamento
        • Cos'è e come funziona la SEO
        • SEO on page e SEO offline
        • Cos'è la Search Engine Marketing
        • Principi chiave della SEM: come realizzare una campagna pubblicitaria online
        • SEO e SEM a confronto: quali sono le differenze?

        PARTECIPA E ISCRIVITI

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it ) <![CDATA[ Asta pubblica per l'alienazione di beni mobili ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2723C71S95/Asta-pubblica-per-l-alienazione-di-beni-mobili.htm Mon, 15 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2723C71S95/Asta-pubblica-per-l-alienazione-di-beni-mobili.htm Si rende noto che in esecuzione della determinazione dirigenziale n. 161 dell’11.5.2017 l’Ente camerale intende procedere all’espletamento di asta pubblica per l’alienazione di beni mobili di proprietà non più utilizzati, suddivisi in due lotti, (denominati Lotto 1 e Lotto 3) aventi la consistenza che risulta dall’art. 2 dell’Avviso d’asta. La documentazione fotografica degli stessi &egra ]]> Si rende noto che in esecuzione della determinazione dirigenziale n. 161 dell’11.5.2017 l’Ente camerale intende procedere all’espletamento di asta pubblica per l’alienazione di beni mobili di proprietà non più utilizzati, suddivisi in due lotti, (denominati Lotto 1 e Lotto 3) aventi la consistenza che risulta dall’art. 2 dell’Avviso d’asta. La documentazione fotografica degli stessi è unita al presente Avviso.
        L’assegnazione avverrà sulla base del miglior prezzo offerto rispetto all’importo a base di gara stabilito per ciascun lotto, come segue:

        Lotto 1: importo a base d’asta  € 400,00
        Lotto 3:  importo a base d’asta € 100,00

        Le persone fisiche e giuridiche in possesso dei requisiti previsti all’art. 6 dell’Avviso d’asta possono partecipare alla gara mediante inoltro dell’offerta che dovrà pervenire entro il termine perentorio del 5.6.2017 ore 12.00, secondo le modalità stabilite dall’art. 8 dell’Avviso.

        Avviso d’asta pubblica
        Allegato “A istanza di partecipazione – dichiarazione”
        Allegato “B Offerta economica”

        Documentazione fotografica beni compresi nel Lotto 1
        Documentazione fotografica beni compresi nel Lotto 3

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ La gestione e la valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate alle mafie. Presentato agli studenti il "Concorso di idee" ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2721C71S95/La-gestione-e-la-valorizzazione-dei-beni-e-delle-aziende-confiscate-alle-mafie--Presentato-agli-studenti-il--Concorso-di-idee-.htm Tue, 09 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2721C71S95/La-gestione-e-la-valorizzazione-dei-beni-e-delle-aziende-confiscate-alle-mafie--Presentato-agli-studenti-il--Concorso-di-idee-.htm Numerose Autorità, ma soprattutto tantissimi ragazzi oggi nella sala conferenze della Camera di Commercio di Lecce, dove si è tenuto un incontro formativo sul tema della gestione e valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate alle mafie, nell’ambito dell’omonimo progetto nazionale promosso da Unioncamere, in collaborazione con la Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello, la Prefettura di ]]> Numerose Autorità, ma soprattutto tantissimi ragazzi oggi nella sala conferenze della Camera di Commercio di Lecce, dove si è tenuto un incontro formativo sul tema della gestione e valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate alle mafie, nell’ambito dell’omonimo progetto nazionale promosso da Unioncamere, in collaborazione con la Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello, la Prefettura di Lecce, la Regione Puglia e l’Associazione Libera.

        I lavori, aperti dal presidente dell’Ente camerale leccese, Alfredo Prete, sono proseguiti con gli interventi del Procuratore Generale della Repubblica c/o la Corte d’Appello di Lecce, Antonio Maruccia, del vice Prefetto Claudio Sergi ed i contributi tecnici di Francesco Francioso, delegato dell’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati, di Annatonia Margiotta, Funzionario della sezione antimafia sociale della  Regione Puglia e di Davide Pati, Responsabile del settore beni confiscati dell'Associazione Libera. Nel corso dell’incontro, dopo l’ascolto di alcune coinvolgenti testimonianze di esperienze di riutilizzo sociale dei beni confiscati, è stato presentato, dal Segretario Generale della Camera di Commercio leccese, Francesco De Giorgio, un concorso di idee, destinato agli Istituti tecnici della provincia di Lecce e finalizzato a stimolare gli studenti all’autoimprenditorialità; i giovani partecipanti, infatti, dovranno elaborare e concretizzare un’idea imprenditoriale avente per oggetto la produzione e lo scambio di beni e servizi di utilità sociale su alcuni beni confiscati insistenti nel territorio Salentino. Le migliori proposte saranno premiate con un “contributo premio” da assegnare all’Istituto Scolastico di appartenenza, che lo utilizzerà per iniziative di carattere formativo in materia.

        Vedere la sala gremita di ragazzi entusiasti ed interessati è stato emozionante – afferma il Presidente della Camera di Commercio di Lecce, Alfredo Prete – Abbiamo affrontato un tema importante, con la fattiva collaborazione delle Istituzioni del territorio e coinvolgendo le scuole perché il progetto, oltre a sostenere la cultura della legalità, che è la base irrinunciabile di una economia sana, mira ad accrescere le opportunità di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, spronandoli a mettersi in gioco, ad essere cittadini e futuri imprenditori sempre più consapevoli, formati e competenti.”
         

        Scarico il bando

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ La reputazione digitale delle strutture ricettive del Salento ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2719C71S95/La-reputazione-digitale-delle-strutture-ricettive-del-Salento.htm Fri, 05 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2719C71S95/La-reputazione-digitale-delle-strutture-ricettive-del-Salento.htm

        Presentati oggi, nel corso dell’evento “La reputazione digitale delle strutture ricettive del Salento” organizzato da UniCredit, in collaborazione con la Camera di Commercio di Lecce,  i dati di un'indagine di Travel Appeal . L'incontro è finalizzzato  a fare il punto con gli operatori economici del territorio e a rilanciare idee e progetti per un nuovo slancio del turismo nel Salento.

         

                 Dopo i saluti introduttivi di Alfredo Prete, Presidente Camera di Commercio di Lecce,  della dr.ssa Paola  Mauro, delegata dal Prefetto Claudio Palomba e di Ciro Fiorillo, Head Territorial Development Sud di UniCredit, si è svolta una Tavola Rotonda, moderata da Antonio Riccio, Territorial Development Sud di UniCredit, alla quale hanno partecipato, oltre ad Alfredo Prete, anche Raffaele De Santis, Presidente Federalberghi Lecce, Mario Romanelli, Business Developer di Travel Appeal ed Alessandro Gasparini, Head Area Corporate Puglia di UniCredit.

        L’o   Obiettivo dell’incontro di oggi è incentivare gli operatori turistici del territorio ad investire nel  rinnovamento e nel rafforzamento dell’offerta turistica – ha spiegato Ciro Fiorillo, Head Territorial Development Sud di UniCredit. Come banca ci impegniamo a facilitare l’accesso al credito agli operatori del settore, con una progettualità articolata e completa, che non si limita al solo sostegno finanziario. Con l’incontro di oggi vogliamo quindi proporci come operatore finanziario di riferimento per le imprese del comparto ma, allo stesso tempo, intendiamo ribadire come, solo muovendoci in una logica di concerto, insieme agli alti attori, pubblici e privati, è possibile cogliere appieno tutte le opportunità che il settore offre per il territorio. Il supporto di UniCredit alle imprese del settore è inoltre integrabile con le misure predisposte dagli operatori pubblici per il rinnovamento dell’offerta turistica, come i bandi regionali per l’erogazione di contributi alle imprese per investimenti innovativi nel settore ricettivo turistico”.

        “Il turismo nel Salento è certamente un settore in crescita, dinamico - dichiara Alfredo Prete, Presidente della Camera di Commercio - ma ancora ci sono diversi ostacoli da superare, primo fra tutti la stagionalità dei flussi turistici  che si concentrano in prevalenza nei tre mesi estivi. Basti pensare che nel mese di agosto si concentra il maggior flusso, tanto che le presenze registrate in questo mese sono quasi 50 volte superiori a quelle del mese di minore afflusso, gennaio. Il turismo salentino, essendo prettamente balneare, si riversa quasi totalmente  nei comuni  costieri, in particolare  Otranto, Gallipoli e Ugento, oltre che nel comune capoluogo, in quanto città d’arte. Questi quattro  comuni  attirano oltre  la metà dell’offerta turistica, mentre i 72  comuni dell’entroterra, il cuore rurale  e tradizionale del Salento, attraggono meno del 10% dei flussi turistici; negli ultimi anni  le aree interne del Salento  hanno visto ridursi ulteriormente tali flussi. Bisogna lavorare affinchè il turismo diventi un pilastro strutturale e diffuso per la nostra economia, con  benefici trasversali sull’intero  tessuto  economico  e non costituisca solo il 6-7% del Pil della provincia. La buona performance in atto negli ultimi anni non basta a colmare il gap esistente rispetto a destinazioni più consolidate e meglio organizzate; la crescita va  sostenuta e puntellata con un lavoro di formazione, di specializzazione e di coordinamento. In tale direzione è rivolta l’attività del Distretto turistico del Salento, istituito lo scorso anno con decreto del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo e realizzato grazie alla sensibilità ed all’impegno del Prefetto di Lecce.  Gli obiettivi del Distretto sono  quelli di riqualificare e rilanciare il sistema turistico, accrescere lo sviluppo economico e l’efficienza del territorio, assicurare alle imprese agevolazioni di natura amministrativa, fiscale e finanziaria, nonché maggiori opportunità di investimento, di semplificazione nei rapporti con le pubbliche amministrazioni. Il successo del Distretto dipende molto dalla capacità delle  imprese del territorio di integrarsi e “fare sistema”;  la  “costituzione in rete” è infatti la condizione necessaria per usufruire delle agevolazioni amministrative  e finanziarie previste  dalla normativa sui distretti”.

         

        Scarica la ricerca

         

        ]]> redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ 216 imprese in meno tra gennaio e marzo (-0,30%) ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2717C71S95/216-imprese-in-meno-tra-gennaio-e-marzo---0-30--.htm Thu, 04 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2717C71S95/216-imprese-in-meno-tra-gennaio-e-marzo---0-30--.htm
        In rosso il bilancio imprenditoriale  tra cessazioni e aperture nel primo trimestre 2017: - 216 imprese, saldo  che si traduce in un tasso di crescita pari a – 0,30%. Ma è consuetudine che il primo trimestre di ciascun anno sia negativo, poichè le denunce di cessazione dell’attività  della fine dell’anno vengono contabilizzate a gennaio dell’anno successivo. Il tessuto imprend ]]>

        In rosso il bilancio imprenditoriale  tra cessazioni e aperture nel primo trimestre 2017: - 216 imprese, saldo  che si traduce in un tasso di crescita pari a – 0,30%. Ma è consuetudine che il primo trimestre di ciascun anno sia negativo, poichè le denunce di cessazione dell’attività  della fine dell’anno vengono contabilizzate a gennaio dell’anno successivo. Il tessuto imprenditoriale salentino tra gennaio e marzo ha registrato 1.635 nuove imprese iscritte e 1.851 cessate, dati che hanno portato lo stock delle imprese registrate a 72.408 alla data del 31 marzo 2017, per un totale di  85.186 localizzazioni.
        “I dati del primo trimestre non sono certo incoraggianti - commenta Alfredo Prete, Presidente dell’Ente camerale -  anche se è un fenomeno ormai  consolidato che le cancellazioni si concentrino alla fine dell’anno,  per cui  gli effetti si registrano nell’anagrafe delle imprese nel primo mese del nuovo anno.  Nonostante ciò rappresenti un fatto “fisiologico”, deve rappresentare comunque uno sprone affinchè l’Ente camerale, unitamente alle altre istituzioni del territorio, non abbassi la guardia e metta in atto tutte quelle misure e iniziative a sostegno dello sviluppo delle imprese che, conseguentemente, portano alla creazione di ricchezza nel territorio. A tal proposito, il Consiglio camerale, proprio nei giorni scorsi, ha approvato due importanti progetti:  “Impresa digitale” e “Servizi di orientamento al lavoro e alle professioni”. Con il primo progetto, attraverso i PID (Punti Impresa Digitale), verranno  forniti servizi di supporto al digitale ed all’innovazione, con particolare riferimento al Piano Industria 4.0, Agenda Digitale ed agli altri programmi nazionali e regionali; saranno svolte attività di formazione, informazione, assistenza personalizzata ed orientamento sul digitale e verranno realizzati servizi specialistici per la digitalizzazione in collaborazione con le Aziende speciali e le altre strutture del sistema camerale. Il secondo  progetto consolida ulteriormente il nuovo ruolo del sistema camerale in materia di alternanza scuola-lavoro e si affianca a quanto già previsto dalla legge di riforma del Sistema Camerale. In concreto, il progetto mira ad agevolare l’incontro tra domanda ed offerta di alternanza e tirocini formativi, anche attraverso attività di promozione, animazione e supporto alle imprese; si mira, inoltre, a favorire il placement e l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro, in particolare di laureati, diplomati ed apprendisti. Un’ulteriore iniziativa messa in cantiere dalla Camera è quella di “Eccellenze in digitale”,  sponsorizzata da Google,  con cui ha avviato un percorso di formazione rivolto  alle PMI salentine per favorire e sviluppare la loro presenza sul web, insegnando loro a sfruttare le opportunità di crescita che la rete offre. Proprio in queste ore si sta tenendo il terzo dei sei seminari previsti nel corso dell’anno, il cui tema è “Il mondo in tasca: la rivoluzione mobile e i nuovi strumenti cloud”.
        Leggi tutto

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Sessione d'esame per l'iscrizione nell'Elenco dei Raccomandatari Marittimi ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2718C71S95/Sessione-d-esame-per-l-iscrizione-nell-Elenco-dei-Raccomandatari-Marittimi-.htm Thu, 04 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2718C71S95/Sessione-d-esame-per-l-iscrizione-nell-Elenco-dei-Raccomandatari-Marittimi-.htm La Camera di Commercio di Bari ha comunicato di aver indetto, ai sensi della legge n. 135 del 4 aprile 1977, una sessione di esame per l'iscrizione nell'Elenco dei Raccomandatari marittimi, rivolta a coloro che intendono esercitare l'attività di raccomandazione marittima in una località compresa nella circoscrizione territoriale di competenza della Camera di Commercio di Bari, Foggia, Porto di Gallipo ]]> La Camera di Commercio di Bari ha comunicato di aver indetto, ai sensi della legge n. 135 del 4 aprile 1977, una sessione di esame per l'iscrizione nell'Elenco dei Raccomandatari marittimi, rivolta a coloro che intendono esercitare l'attività di raccomandazione marittima in una località compresa nella circoscrizione territoriale di competenza della Camera di Commercio di Bari, Foggia, Porto di Gallipoli ed Otranto. Le domande di ammissione alla prova di esame orale, prescritta ai sensi dell'art. 9 della citata legge, devono essere redatte su apposito modulo e presentate o spedite a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno alla Camera di Commercio di Bari, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 30.06.2017. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito internet della Camera di Commercio di Bari www.ba.camcom.it.

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ La gestione e la valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate alle mafie ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2715C71S95/La-gestione-e-la-valorizzazione-dei-beni-e-delle-aziende-confiscate-alle-mafie.htm Tue, 02 May 2017 00:05:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2715C71S95/La-gestione-e-la-valorizzazione-dei-beni-e-delle-aziende-confiscate-alle-mafie.htm Martedì 9 maggio 2017 alle ore 9,00, presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio  di Lecce, si terrà una giornata formativa dal titolo “La gestione e la valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate alla mafia”.
        L’iniziativa, promossa dalla Camera di Commercio di Lecce, nell’ambito del progetto di Unioncamere nazionale “La gestione e la valorizzazione delle aziende confiscate ]]>
        Martedì 9 maggio 2017 alle ore 9,00, presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio  di Lecce, si terrà una giornata formativa dal titolo “La gestione e la valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate alla mafia”.
        L’iniziativa, promossa dalla Camera di Commercio di Lecce, nell’ambito del progetto di Unioncamere nazionale “La gestione e la valorizzazione delle aziende confiscate”, in collaborazione con la Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Lecce, la Prefettura di Lecce, la Regione Puglia e l’Associazione Libera, si propone di sensibilizzare e di accompagnare al riutilizzo dei beni confiscati alla mafia, al fine di accrescere le opportunità di inserimento dei giovani nel mondo del lavoro attraverso l’autoimprenditorialità.

        Nel corso dell’evento, sarà presentato un “Concorso di idee” destinato agli studenti degli Istituti Superiori della provincia di Lecce che, attraverso la simulazione d’impresa,  realizzeranno una IDEA IMPRENDITORIALE, avente per oggetto la produzione e lo scambio di beni e servizi di utilità sociale su alcuni beni confiscati insistenti nel territorio salentino. Il progetto si pone l’obiettivo di rafforzare le attività di Alternanza scuola-lavoro su cui l’Ente camerale sta lavorando  con particolare impegno, da un lato sulla sensibilizzazione delle imprese del territorio all’iscrizione nell’apposito registro dell’Alternanza scuola-lavoro, dall’altro, supportando gli Istituti scolastici della provincia nell’organizzazione dei tirocini formativi. Il tutto nella nuova visione strategica che individua le Camere di Commercio quali facilitatori dell’incontro tra le esigenze del mondo imprenditoriale e la formazione scolastica.
        Le proposte giudicate più innovative, intuitive e realistiche saranno premiate con un contributo all’Istituto Superiore, finalizzato ad esperienze formative in materia di beni ed aziende confiscate.

        Scarica il modulo di adesione

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Calendario della prova orale aspiranti agenti di affari in mediazione ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2713C71S95/Calendario-della-prova-orale-aspiranti-agenti-di-affari-in-mediazione.htm Fri, 28 Apr 2017 00:04:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2713C71S95/Calendario-della-prova-orale-aspiranti-agenti-di-affari-in-mediazione.htm Si rende noto il calendario delle prove orali per gli aspiranti agenti affari in mediazione che hanno superato la prova scritta del 12 aprile 2017. 
        Gli esami si svolgeranno presso la sede della Camera di Commercio di Lecce in  Viale Gallipoli n. 39. Si rammenta che la presente pubblicazione ha valore di notifica per la convocazione dei candidati ammessi che non riceveranno ulteriori comunicazioni. Ai fini della partecipazion ]]>
        Si rende noto il calendario delle prove orali per gli aspiranti agenti affari in mediazione che hanno superato la prova scritta del 12 aprile 2017. 
        Gli esami si svolgeranno presso la sede della Camera di Commercio di Lecce in  Viale Gallipoli n. 39. Si rammenta che la presente pubblicazione ha valore di notifica per la convocazione dei candidati ammessi che non riceveranno ulteriori comunicazioni. Ai fini della partecipazione alle prove orali, è necessario presentarsi con un documento di identità valido. Eventuali variazioni saranno pubblicate sul sito istituzionale della Camera di Commercio di Lecce

        Scarica il calendario

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ La reputazione digitale del Salento - venerdì 5 maggio ore 15.30 ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2712C71S95/La-reputazione-digitale-del-Salento---venerdi-5-maggio-ore-15-30.htm Thu, 27 Apr 2017 00:04:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2712C71S95/La-reputazione-digitale-del-Salento---venerdi-5-maggio-ore-15-30.htm La Camera di Commercio  di Lecce e Unicredit presenteranno venerdì 5 maggio p.v. il rapporto su "La reputazione digitale del Salento".  Si tratta di un’ampia indagine condotta sulle strutture ricettive del Salento dalla società Travel Appeal, la startup toscana fondata tre anni fa da Mirko Lalli che si occupa di comunicazione digitale e big data analytics per il mondo del turismo. Al seminario seguir&agr ]]> La Camera di Commercio  di Lecce e Unicredit presenteranno venerdì 5 maggio p.v. il rapporto su "La reputazione digitale del Salento".  Si tratta di un’ampia indagine condotta sulle strutture ricettive del Salento dalla società Travel Appeal, la startup toscana fondata tre anni fa da Mirko Lalli che si occupa di comunicazione digitale e big data analytics per il mondo del turismo. Al seminario seguirà una Tavola rotonda per approfondire i risultati della ricerca e valorizzare, con gli operatori turistici presenti, elementi di sviluppo di politiche di accoglienza delle strutture ricettive della provincia di Lecce. Dopo i saluti del Presidente dell'Ente camerale, Alfredo Prete e di Ciro Fiorillo, Head Territoril Development Sud UniCredit, interverrà Mario Romanelli, Business Devoloper Travel Appeal, che illustrerà i risultati della ricerca. Seguirà la tavola rotonda cui parteciperano, oltre ad Alfredo Prete e a Mario Romanelli,  Raffaele De Santis, Presidente Federalbeghi Lecce, e Alessandro Gasparini, Head Area Corporate Puglia Unicredit. Modererà i lavori, Antonio Riccio - Territorial Develpment Sud UniCredit,  mentre le conclusioni  saranno a cura di Ciro Fiorillo, Head Territoril Development Sud UniCredit.

        Scarica il modulo di adesione

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )
        <![CDATA[ Elenco aspiranti agenti affari in mediazione ammessi alla prova orale ]]> http://www.le.camcom.gov.it/P42A2711C71S95/Elenco-aspiranti-agenti-affari-in-mediazione-ammessi-alla-prova-orale.htm Fri, 21 Apr 2017 00:04:00 GMT Rss http://www.le.camcom.gov.it/P42A2711C71S95/Elenco-aspiranti-agenti-affari-in-mediazione-ammessi-alla-prova-orale.htm Si rende noto l'elenco degli aspiranti agenti affari in mediazione ammessi alla prova orale, che hanno sostenuto le prove scritte in data 12 aprile 2017. Con successivo avviso sarà pubblicato il calendario delle prove orali.

        ]]>
        Si rende noto l'elenco degli aspiranti agenti affari in mediazione ammessi alla prova orale, che hanno sostenuto le prove scritte in data 12 aprile 2017. Con successivo avviso sarà pubblicato il calendario delle prove orali.

        ]]>
        redazione@le.camcom.it ( Redazione le.camcom.it )