Camera di Commercio di Lecce - http://www.le.camcom.gov.it/

150 anni di storia a sostegno delle imprese

27 April 2012

Stampa

Con la consegna del tricolore nelle mani del presidente dell’Ente camerale salentino Alfredo Prete, durante la cerimonia svoltasi lo scorso 25 gennaio a Reggio Emilia, hanno preso il via le iniziative promosse dal sistema camerale italiano in occasione del 150° anniversario dalla fondazione delle prime Camere di Commercio nello Stato unitario, tra le quali la Camera di Commercio di Lecce.

 

L’Ente camerale leccese, infatti, nasce ufficialmente il 6 luglio 1862 con la promulgazione della legge n. 680 che introduceva le Camere di Commercio ed Arti nel Regno d’Italia, con giurisdizione sul distretto di Terra d’Otranto, che comprendeva le attuali province di Lecce, Brindisi e Taranto, e con la denominazione di Camera di Commercio ed Arti della provincia di Terra d’Otranto.

 

Il 18 aprile 2012 sono stati celebrati al teatro Paisiello i 150 anni di storia camerale leccese con un convegno su "Lo sviluppo del mezzogiorno: proposte e contributi dalle Camere di Commercio". Il convegno ha visto la partecipazione di illustri relatori quali, Aldo Bonomi, direttore del consorzio Aaster, Francesco Lenoci docente dell'Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano, il presidente dell'Ente camerale Alfredo Prete e Ferruccio Dardanello, presidente di UnionCamere. Gli interventi dei relatori hanno focalizzato il ruolo delle Camere di Commercio quale motore di sviluppo del Mezzogiorno. Alfredo Prete ha difeso il principio della territorialità del sistema camerale, che ha realmente senso solo se vicino alle imprese e Ferruccio Dardanello ha indicato nelle Camere di Commercio il tavolo su cui il sistema imprenditoriale può giocare le sfide del futuro. Francesco Lenoci ha evidenziato quali compiti è chiamata a svolgere la Camera di Commercio nell'immediato futuro per garantirsi la sopravvivenza, mentre Aldo Bonomi ha chiesto al sistema camerale di farsi promotore di un nuovo modello di sviluppo sostenibile.

 

Nella seconda parte del convegno sono state premiate le imprese leccesi ultracentenarie che, con la loro storia, hanno accompagnato la crescita dell’economia del territorio salentino. La provincia di Lecce conta ben 36 imprese ultracentenarie inserite nel Registro delle Imprese Storiche Italiane, il Registro voluto e promosso dall’Unione Nazionale delle Camere di Commercio per valorizzare le imprese centenarie del nostro Paese che con la loro ininterrotta attività hanno contribuito a scrivere la storia economica dell’Italia.