Camera di Commercio di Lecce - http://www.le.camcom.gov.it/

Contratto di rete

09 June 2011

Stampa

Il contratto di rete è stato introdotto dall’articolo 3, comma 4-ter, della Legge 9 aprile 2009, n. 33 e modificato dalla legge 99 del 2009, cosidetta legge sviluppo. L’Articolo 42 della Legge di conversione 30 luglio 2010, n. 122, del decreto legge 78 del 2010, intitolato "Misure urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitività economica" ha integralmente modificato il contratto di rete.

 

 

COSA E’ IL CONTRATTO DI RETE

Con il contratto di rete due o più imprese si obbligano ad esercitare in comune una o più attività economiche rientranti nei rispettivi oggetti sociali allo scopo di accrescere la reciproca capacità innovativa e la competitività sul mercato.
Il contratto e' redatto per atto pubblico o per scrittura privata autenticata, e deve indicare:
 

è facoltà degli imprenditori indicare:

 

LIMITI E CONDIZIONI DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI

Il comma 2 dell’articolo 42 dispone, inoltre, che alle reti di impresa, riconosciute in base alle previsioni dei commi successivi, “competono vantaggi fiscali, amministrativi e finanziari, nonché la possibilità di stipulare convenzioni con l’A.B.I. nei termini definiti con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze”.

La circolare 4/E del 15 febbraio 2011 dell’Agenzia delle Entrate ha dettato la disciplina di dettaglio delle agevolazioni fiscali:

INFORMAZIONI

Chiunque fosse interessato a ricevere maggiori informazioni sul contratto di rete può scrivere a cameradicommercio@le.camcom.it oppure cciaa@le.legalmail.camcom.it (PEC).