Camera di Commercio di Lecce - http://www.le.camcom.gov.it/

MUDA

16 January 2015

Stampa

Sulla base delle vigenti disposizioni contenute nella legge 70/1994 tutti gli obblighi di dichiarazione, comunicazione, denuncia e notificazione – previsti dalle leggi, dai decreti e dalle relative norme di attuazione in materia ambientale, sanitaria e di sicurezza pubblica – sono soddisfatti mediante la presentazione di un Modello Unico Dichiarazione Ambientale MUDA alla Camera di Commercio competente.

 
La Camera di Commercio competente è quella della provincia in cui è ubicata l’unità locale a cui la dichiarazione è riferita.
 
Occorre presentare una dichiarazione per ogni unità locale che risulti obbligata, a norma delle vigenti disposizioni, ad assolvere agli obblighi statuiti dal Decreto Legislativo 22/1997 per le classi di rifiuto definite nel nuovo “Catasto Europeo Rifiuti” di cui alla decisione 2000/532/CE del 3 maggio 2000.
 
La dichiarazione MUDA attiene all’assolvimento degli obblighi facenti capo ai soggetti contemplati negli artt. 11, 19 c. 4/bis e 37 c. 2 del D. Lgs. 5 febbraio 1997 n° 22 e successive modificazioni.

E’ attivo il portale AEETEL accessibile, con firma digitale, attraverso i siti www.impresa.gov.it oppure www.registroaee.it che potrà essere utilizzato dai produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti nel Registro Nazionale per la presentazione della dichiarazione MUD da effettuarsi entro il 30 aprile di ogni anno.

E’, altresì, attivo il portale PILETEL accessibile, con firma digitale, attraverso i siti www.impresa.gov.it oppure www.registropile.it che potrà essere utilizzato per la presentazione della comunicazione annuale sulle quantità immesse sul mercato dai produttori di pile ed accumulatori iscritti al Registro Nazionale da effettuarsi entro il 31 marzo di ogni anno.

Il portale MUD COMUNI accessibile, con firma digitale, tramite il sito www.mudcomuni.it potrà invece essere utilizzato per la presentazione della comunicazione rifiuti urbani ed assimilati dai soggetti istituzionali responsabili del servizio integrato di raccolta dei rifiuti urbani ai sensi dell’articolo 189 c. 5 del D. Leg.vo 152/2006 da effettuarsi entro il termine del 30 aprile.

Con D.P.C.M. 17 dicembre 2014 è stato approvato il modello unico di dichiarazione ambientale (MUD) per l'anno 2015, da utilizzare per le dichiarazioni con riferimento all’anno 2014 (da presentare entro il 30 aprile p.v.). Esso consente l’acquisizione dei dati relativi ai rifiuti di tutte le categorie di operatori (RAEE, rifiuti di imballaggi, accumulatori, rottami metallici, rottami di vetro e di rame, ecc.), in attuazione della più recente normativa europea.
Restano immutate, rispetto al modello precedente, le modalità di compilazione e trasmissione, i diritti di segreteria ed i soggetti obbligati.

I diritti di segreteria, sono determinati nelle seguenti misure:
€ 10,00 – da pagare con carta di credito o con il servizio Telemaco pay – se l’invio della dichiarazione è effettuato per via telematica;
€ 15,00 – da pagare sul conto corrente postale 222737 – se la dichiarazione, prodotta dal sistema telematico, verrà inviata per posta; in tale caso nella busta, oltre all’attestazione dell’avvenuto pagamento, dovrà essere inserita unicamente la scheda anagrafica.